grazia sa

— […] Ma perché questo Efix, dimmi, tu che hai girato il mondo: è da per tutto così? Perché la sorte ci stronca così, come canne?
— Sì, — egli disse allora, — siamo proprio come le canne al vento, donna Ester mia. Ecco perché! Siamo canne, e la sorte è il vento.
— Sì, va bene: ma perché questa sorte?
— E il vento, perché? Dio solo lo sa.
—  Grazia Deledda, Canne al vento