grand mamma

Cara mamma, 
avrei così tante cose da dirti, ma mi limiterò a scriverle. Donna che mi ha tenuta in grembo 9 mesi, posso immaginare quanto sia difficile sopportarmi, quanto sia stato difficile crescermi, perchè alla fine son sempre stata io difficile, complicata, strana, diversa, magari proprio il genere di figlia che tu non avresti mai voluto avere. Ma purtroppo ti sono capitata io, che ci possiamo fare?
Io, davvero, non volevo essere così, io ho sempre desiderato essere una figlia modello, essere perfetta per te, e invece no! Sono diventata una ribelle senza freni che si lamenta sempre di tutto e che ti fa esaurire e, non pensare che mi piaccia la cosa, perchè neanche Dio o chiunque stia là sopra, può immaginare quanto io davvero ti voglia bene, sei la donna che più ammiro, stimo e AMO al mondo. Ma non sono brava a dimostrarlo, non sono mai stata brava in niente, se non nel farti esaurire da mattina a sera.
Tu non puoi nemmeno immaginare quanto mi distrugga il cuore che tu non riesca mai a capirmi. Non potrai MAI farlo finchè non impari a conoscermi davvero, quando invece sono proprio tutt'altra cosa.
Io ho paura di dirti le cose, perchè in questa famiglia mi avete dato prova che confidarsi ha solo un giudizio negativo come risposta. E non sai  quanto mi fa soffrire il fatto di essere considerata solo un'egoista, una maleducata, qualcosa di indescrivibile da voi. Perchè poi la ragione va sempre agli altri, ma non perchè loro abbiano davvero ragione, ma perchè di me vi siete fatti ormai un pensiero negativo. Ma io non sono veramente così, ve lo giuro e so che non vi fidate di me, ma per una volta credetemi. Perchè voi non lo immaginate neanche, ma io un cuore lo ho. Strano ma vero. Faccio tanto la dura, ma invece sono così sensibile dentro che scoppio a piangere anche alla ben che minima cosa. Tu non potrai mai capire quanto io mi senta sola senza averti accanto, ma non di persona, ma di cuore…ti sento così distante da me.
Spesso mi chiedo se io per te non sono stata semplicemente un errore e per pietà mi hai tenuta con te. Sarò pure ancora piccola per te, ma non sono scema come magari tu pensi. Ho una maturità assurda, solo che dimostrartelo non mi riesce.
Ma sai quante volte sarei voluta scappare da qui? Andare lontano da tutto e tutti. Stare sola, la cosa che ultimamente mi esce meglio. Magari se lo avessi fatto davvero tu saresti stata felice..pur di non avermi più come un peso penso che faresti di tutto. Sarei scappata tante volte dalle tue mani che mi toccavano quasi solo per farmi male, perchè non mi causavano solo dolore solo a livello fisico, ma anche psicologico, nonostante me le son sempre meritate, vederti arrabbiata con me non mi è mai piaciuto.
Io sono sicura di non essere perfetta sotto nessun aspetto, ma son sopratutto convinta che essere cresciuta così ribelle e senza regole (non che tu non me le imponessi) mi abbia fatto crescere al tal punto di distruggermi per essere diventata ciò che oggi sono. Quindi scusa per tutto, ma sopratutto SCUSA SE ESISTO. 
Con affetto, dalla figlia che non esiste. :)
—  tiguardosorridendo 

Nonna, non ho mai parlato di te, non ne parlo in generale, come di altre cose d'altronde, che tu sai già.
Nonna sai, ultimamente mi manchi, mi sa che in questo periodo, non ti sto facendo riposare in pace, per tutte le volte in cui ti penso e fra le lacrime, ti chiedo di aiutarmi.
Nonna sai a volte vedo frasi del tipo: “per le nonne i nipoti non mangiano mai abbastanza” e qui mi accorgo di quanto siano fortunati gli altri. Questa frase ogni volta mi fa pensare a quando ogni domenica venivo a mangiare da te e mi manca, mi manca la tua cucina. Nessuno cucina come cucinavi tu, ci mettevi passione nel cucinare e non solo in quello.
Nonna sai a volte provo a ricordare il tono della tua voce e mi accorgo di non riuscire più a ricordare come fosse ma ricordo il tuo sorriso e il tuo essere premurosa.
Nonna tu prima di essere una grande nonna, eri una grande mamma e una grande donna, perché hai tirato avanti una famiglia da sola, con le tue sole forze, perché nonno è morto troppo giovane.. e ogni volta che guardo papà, mi viene un magone nel cuore nel sapere che ha perso suo padre così giovane.
Nonna anche se quando te ne sei andata ero piccola, io non ti dimentico, non posso dimenticare una nonna che mi ha fatto anche da madre, quando mamma non era in grado di prendersi cura di noi.
Non posso dimenticare una nonna come te.
Nonna mi manchi e coloro che hanno i nonni ancora in vita, non riescono a capire quanto siano fortunati..

anonymous asked:

Ho trovato una scatola piena di vinili di mio nonno... sono la persona più felice del mondo

Wow
Il mio bisnonno fu prigioniero di guerra degli inglesi e quando fu liberato portò come regalo a mia mamma un grande giradischi.

Tuttora funziona e abbiamo i vinili :)

scrivetemi che ore sono e a che cosa state pensando

Diventi sempre più bella e sempre più vera, con i tuoi anni ed i tuoi danni, le tue rughe che ricordano una vita piena di preoccupazioni, di battaglie affrontate sempre a testa alta. Diventi sempre più bella e più vicina a me, mentre divento donna, mentre cresco sapendo esattamente come voglio essere “da grande”: uguale a te, mamma.

anonymous asked:

I wish MTV would cancel teen mom. These are grown women with upper middle class incomes and some are on their ways to being step grand mammas cough cough Amber. I miss the shows "made" "I used to be fat" and "true life". I miss those good true life episodes before they ran out of ideas.

True Life is really one of my favorite things MTV ever made. As for the show getting canceled, on one hand yes I agree and on the other hand I’ll be sad because it’ll make it harder to understand what’s going on in their lives if it’s just their social medias.

20 questions

Tagged by the lovely @jennii13 <3

1. Name: Sophie
2. Nickname: Soph, So 
3. Zodiac sign: Capricorn
4. Height: 5′0 (and I hate it)
5. Ethnicity: White
6. Orientation: Straight 
7. Favorite fruit: Mangoes 
8. Favorite season: Spring/autumn
9. Favorite book: All the Light We Cannot See; The Book Thief; Aristotle and Dante Discover the Secrets of the Universe 
10. Favorite song: “Strong” by London Grammar; “Paradise” by Coldplay; “It’s Okay” by Tom Rosenthal
11. Favorite scent: lavender, vanilla 
12. Favorite color: Red
13. Favorite animals: cats 
14. Favorite beverage: Chai latte 
15. Favorite movie: Amelie, The Grand Budapest Hotel, Mamma Mia 
16. Favorite characters: Noora Saetre, Luna Lovegood, Moana
17. Blanket number: 1
18. Cats or dogs?: cats for sure 
19. Number of followers: 134
20. Blog created at: 2013 or something when I was really into One Direction

**

I tag @friendlyneighborhoodwhatever @hannahbakcr @nanafangirls @rowboatblanchard :)

Mamma
Mamma
Cos'ho che non va mamma?
Perchè non trovo la persona giusta mamma?
Perchè mi ritrovo ogni sera a piangere da sola nel letto, mamma?
Mamma cos'è la felicità?
Mamma perchè non sono felice?
Mamma ho qualcosa che non va?
Mamma sento il dolore che mi scorre nelle vene e fa male mamma. Tanto male.
Mamma perchè non riesco a stare da sola?
Mamma il letto è troppo grande solo per me.
Mamma mi fanno male i polsi. Mamma mi fa male il cuore, o quello che ne resta.
Mamma ma tu sei felice?
Me la descrivi la felicità, mamma?
È bella?
Di che colore è la felicità?
Che sapore ha?
Come profuma la felicità?
Secondo me la felicità è gialla e sa di more.
Però profuma di rose rosse.
Mamma sono tanto sola.
Mamma ho paura della solitudine, del buio.
Mamma le senti le voci? O le sento solo io?
Mamma perchè sono sola?
Mamma perchè piango se sono sola?
Mamma ho paura.

Mamma.

Di quest'anno posso decisamente dire che é stato il nostro anno.
Quello che abbiamo trascorso insieme a tanta gente meravigliosa che ci ha accompagnato in tutti i nostri raduni.
Con il caldo, il freddo, la pioggia e l'afa non ci siamo lasciati mancare neanche un incontro insieme alle persone che popolano questo social.
Ci siamo divertiti tanto e delle volte ci sono stati momenti non proprio belli in cui tutta la nostra organizzazione ha ceduto.
Ci tengo a ricordare sempre ogni momento perché fanno tutti parte di una grande esperienza che ci auguro possa andare avanti nel migliore dei modi.
Abbiamo iniziato che eravamo circa 10 persone al primo raduno, e ci sono stati momenti in cui il gruppo ne ha contate 50, tanto per dire quanto sono cambiate le cose.
Vorrei ringraziarvi per aver reso questo anno meraviglioso, ognuno nel suo piccolo e nella sua semplicità.
Questo nostro festeggiare qualcosa di vecchio che va via e qualcosa di nuovo che arriva, va a tutti voi.
A Valeria, che é stata la prima persona ad incoraggiare tutto questo, colei senza la quale non avremmo il nostro gruppo whatsapp, la nostra piccola/grande mamma che sa sempre cosa fare e c'è sempre per tutti.
A Noemi, con la sua semplicità, le sue risate, le registrazioni indimenticabili, che ha saputo sempre gestire ogni situazione, quando tutto andava bene e poi tremendamente male.
A Chiara, con i suoi capelli rossi, la tanta bellezza, e la forza che ha sempre dimostrato.
A Domenico, che anche con le poche parole é sempre stato un pilastro portante di questo gruppo.
A Giovanni, che é sempre stato nei nostri cuori anche quando le cose non sono andate bene.
A Ylenia, alla sua spontaneità, all'amore che ci dimostra, alla vita che possa regalarle sempre tanto.
A Maria, alla sfilata coi tacchi ancora da organizzare, al suo modo di volerci bene, semplicemente a lei.
A Gabriella, al vino, alle cose semplici e a tutto il bene che le vogliamo.
A Giulia, al modo in cui non ci ha mai lasciati soli neanche un attimo.
A Sil, ai suoi abbracci, alla sua perfezione in qualsiasi modo sia.
A Esdra, alle sue stranezze culminate con tanti abbracci.
A Gin, alle sue foto, la sua fantasia, al modo in cui cantando ha cullato le nostre giornate.
A Salvo, alla risata che ci sorprende sempre.
A Sofia, al renderci ogni giorno partecipi della meravigliosa persona che é.
A Lydia, al modo in cui silenziosamente e con spontaneità é entrata a far parte delle nostre vite.
A Gaia, al suo modo di essere semplicemente inconfondibile.
A Sergio, che in giorni belli e brutti é sempre qui per noi.
A Rob, che c'è sempre stato anche quando non c'è.
A Sam, che possa essere sempre felice.
A Erica e Giuliana, le nostre sorelline a cui vogliamo bene da morire.
A Elisabetta, che ogni cosa vada sempre per come desidera poiché se lo merita veramente.
A Eliana, ai giorni a piazzetta bagnasco.
Ad Antonella, la nostra dolce lettrice meravigliosa.
A Marco, il chitarrista della colonna sonora di questo gruppo.
A Martina, alle cose belle delle quali ci rende partecipi.
Ad Alessandra, alla sua semplicità e la bellezza che porta con se.
Ad Alessandro, al modo in cui in qualche modo c'è sempre stato.
A Gaia, alla forza di chi si rialza sempre.
Ad Angela, che tumblr o non tumblr é uno dei punti fondamentali di tutto questo.
Ad Edoardo, alla sua simpatia.
Ed anche a Giorgia, che in qualche modo é artefice di questa nostra bellezza, qualsiasi cosa sia successa dopo.
E a Blu, che sarà sempre nei nostri cuori, qualsiasi sia la sua via, qualsiasi sia la sua scelta,che sia ora o tra cent'anni.
Grazie per questo anno, per le risate, per il vostro amore, anche per le lacrime, per le avventure, per le serate a bere e per quelle a non fare nulla, per le giornate strane e quelle come sempre.
Grazie per quello che siamo.

nanafangirls  asked:

top 5 albums? top 5 movies? top 5 blogs? :)

(in no particular order)

Top 5 albums

  1. All My Demons Greeting Me As A Friend - AURORA 
  2. Night Visions - Imagine Dragons
  3. Born To Die - Lana Del Rey
  4. Too Weird To Live, Too Rare To Die! - Panic! At the Disco
  5. Oh Wonder - Oh Wonder

Top 5 movies

  1. Amelie
  2. The Grand Budapest Hotel 
  3. Mamma Mia 
  4. The Sound of Music 
  5. Les Misérables 

Top 5 blogs

  1. @intheheightsandfluff
  2. @rowboatblanchard
  3. @noukine
  4. @halfagony-halfhope
  5. @jennii13

(i’d also include @friendlyneighborhoodwhatever @alexanderhamllton  @hannahbakcr  @noorabaetre , and so many more, obviously.) 

**

Thanks for the asks, Anais! <3

2

@animations-daily shared these gif anims, and I can’t help thinking of

Headcanon

Nick did not make that face because the cake – and the eating utensil – was small.

That is to be expected as this is a shrew’s party.

No.

He made that face because the cake and the fork reminded him of that time, when he was still part of the (extended) Big family, a scion adopted by Grand-Mamma Big.

He missed that old lady.

“Quando avevo 5 anni mia madre mi ripeteva che la felicità è la chiave della vita. Quando andai a scuola mi domandarono come volessi essere da grande. Io scrissi “felice”. Mi dissero che non avevo capito il compito, e io dissi loro che non avevano capito la vita.”

[J. Lennon]

anonymous asked:

Cara me del futuro...?

Cara me del futuro,
Spesso mi fermo e penso come sarò io da grande.
Mia mamma è convinta, farò uno di quei lavori importanti, avvocato, pediatra, avrò un lui speciale accanto a me, avrò dei figli splendidi, un cane e una casa grandissima.
Ma sai, cara me del futuro, io oggi, a quasi 16 anni, non ti auguro questo.
Ti auguro di poter viaggiare, tanto, tantissimo, ti auguro di poter girare il mondo, ti auguro il divertimento, ti auguro un amore distruttivo, che ti faccia sentire ancora le farfalle nello stomaco, ti auguro di riuscire a bere ancora e ti auguro di sfondarti ancora di canne, ti auguro amici, amici veri, ti auguro biglietti di treni senza meta, ti auguro il mare, quello in tempesta che ami tanto, ti auguro tatuaggi, piercing e sbronze colossali.
Cara me del futuro, ti auguro di poter guardare le tue braccia e non veder più segni, ti auguro di non avere bilance in casa, ti auguro notti insonni e notti passate a dormire con il tuo grande amore.
Ti auguro caffè con i vecchi amici, ti auguro musica, ma quella veramente buona, ti auguro il sorriso di ‘ne è valsa la pena’.

10

/// DIECI IMMAGINI INDIMENTICABILI DI PAOLO LIMITI CHE MI HANNO SALVATO DALLA DEPRESSIONE E DA UNA MORTE PREVEDIBILE ///

1)Lo so, le mie cravatte sono SEMPRE state orrende, ma adesso vi confesserò che era un gioco: quando si comincia a lavorare davanti all'obiettivo agli inizi bisogna trovare un elemento di attenzione per distinguersi e farsi ricordare. Le donne hanno i vestiti, le pettinature, il trucco noi più che giacca e… cravatte (appunto!). Allora ho deciso di puntare sulle più kitch che avrei trovato e mi sono divertito un sacco! Mi è cascata la mandibola quando ho scoperto poi che molti le trovavano belle e andavano a cercarsele. L'orrore, l'orrore, l'orrore! (Si, lo so, lo diceva Marlon Brando)”

E’ lo stesso Paolo in persona a svelare un clamoroso retroscena: le cravatte kitsch erano una trovata di finissimo marketing. Noi ti amiamo lo stesso Paolè, pure i Beatles e Micheal Jackson erano (ri)costruiti. Chisselincula i detrattori a Pa. Bellissima foto con tutti gli accostamenti cromatici che tentano di rubare la scena al grande Paolo, che non molla di un centimetro. Come è giusto che sia.

2) Paolo e la sua partner sessuale e lavorativa preferita. La magnifica Floradora, cane stupratore con la voce da trans raffreddato, è stata una spalla incredibile per un incredibile presentatore come Paolo. Memorabili le freddure della cagnetta, paragonabili soltanto a barzellette b-sides del Cucciolone.

3) Paolo e la grande Vivian Leigh eleganti e carismatici in maniera imbarazzante. In questo fotogramma particolare, il Paolone nazionale mostra alla pur brava attrice come sarebbe dovuta essere la scena della doccia in Psyco. Se solo Hitchcock avesse conosciuto Mister Limiti ne avrebbe fatto una nuova vedette tipo Grace Kelly o Ingrid Bergman.

4) Paolo perde (pochissimo) pelo ma non il vizio. Dopo Floradora, troviamo un altro esponente di razza canina a rapire il cuore del nostro amatissimo. Igor, il nome del cane di Paolo, è evidentemente stupefatto dall'eleganza della dimora del signor Limiti. Una carta da parati a dir poco magistrale. La poltrona rosè poi chiude definitivamente ogni stupida insinuazione sulla poca virilità del nostro Paolone. 

5) Zara e American Apparel lo hanno richiesto come modello per diverse campagne, ma il signor Limiti non è in vendita. Portare l'eleganza e la classe nella vita delle persone si fa soltanto attraverso il grande servizio pubblico di mamma Rai, raccontando aneddoti sul cugino handicappato di secondo grado di Orietta Berti. L'etica e l'estetica in una sola foto, di pari passo con le righe delle sue camicie.

6) Avete problemi seri? La vita è una merda? State tranquilli, tutto tornerà ok. No, non lo dico io. Lo dice il grande Paolo. Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro, no? Un pollicione può cambiarti la vita.

7) Sempre dita, si va sull'indice. Il nostro Paolone indica il cielo, l'unico “limite”, il punto a cui puntare sempre nella vita. Oppure si tratta di uno scatto durante una partita di calcetto con PL10 che indica il sette dove ha piazzato il pallone, rivendicando un goal fantastico e facendo impazzire gli amici del campetto. L'eleganza intrinseca è perfino superflua da commentare.

8) L'Italia ormai vi fa schifo? Siete esasperati e volete andare all'estero? Paolo vi si piazza davanti alla dogana e vi parla di vecchi aneddoti del boom economico italiano anni ‘60. Siete ancora così sicuri di voler tradire la vostra patria, brutti senza dio?

9) Triplo disco di platino. Recensioni di Pitchforck e Nme entusiaste. Successone anche live al Coachella, Glastonbury e al Primavera sound per Paolo Limiti’s and the Floradoras, il più grande gruppo alternative rock italiano e forse anche europeo. Quantomeno di Lussemburgo e San Marino. Copertina più carismatica di Sergeant Pepper.

10) Perfino superfluo commentare. La classe con cui il Paolone nazionale decide di accettare la sfida di imitare una balena nudista che si iscrive ad un corso di Zumba è semplicemente straordinaria. La grazia del signor Limiti è troppo grande per essere limititata dalla dura terra, molto più adatta ad esprimersi in mare, formando una danza primordiale col glaciale mare dell'adriatico.