giroa

Smarrirsi

Ho smarrito molte cose
a forza di andare 
di fretta
in giro
a puttane
a fanculo
ad inseguire comete
a prenderle
in faccia

di andare
in sostanza
alla deriva

Ho smarrito dicevo
molte cose importanti
ho smarrito la strada
i pensieri
gli appunti dell'ultimo esame
la mia tesi di laurea
(l'ho ritrovata se serve)
quella foto lì che era bella
mentre le altre oscene non vogliono mica sparire
il ricordo del mio primo gatto
che aveva quel miagolare lì
che appunto non ricordo
per quanto ci provi

Ho smarrito il profumo
di quel bacio tradito
la corsa sotto la pioggia
quel sabato dove mi hai detto di andare
e poi mi sono trovato a restare
l'ho del tutto smarrita la pioggia
la sensazione dell'acqua
le tue labbra
ti ho rivisto mesi addietro
sei sposata
ed ho smarrito anche il matrimonio
(figurati come si perdono bene le cose)

Ho smarrito le chiavi di casa
si smarriscono una decina di volte
durante la vita
io sono a quota tre
vuol dire che mi aspettano altri sessantanni
per rimettermi in paro
una ogni ventanni dovrebbe bastare
poi a novantanni 
direi
si può smarrire quel cazzo che si vuole
che è già tanto essere vivi

Ho smarrito un po’ di risate
devo averle lasciate in giro
dalle persone
che ho smarrito anche loro
e quindi anche quello che gli avevo dato
che i libri può succedere
ma le risate sono un bel problema
quelle a perderle è un attimo
basta un messaggio
uno sguardo
o peggio ancora
la mancanza di essi

Ho smarrito credo me stesso
alla fine dei giochi
dovevo essermi posato in un angolo
ma quando sono tornato
(ero andato dietro a una donna)
guarda te
mica c'ero
ed a tornare dalla donna in questione
che
tralaltro
si era già smarrita appresso ad un altro
ho scoperto che forse
anzi 
probabilmente
sicuramente
quello che avevo posato in quell'angolo
era proprio ciò che serviva
per starsene a galla

chissà
giusto per dire
dove si va a finire
quando
ci si dimentica
appresso ai pensieri.