gioves

“Trascorriamo le nostre giornate non capendo assolutamente nulla del mondo. Solo pochi di noi spendono tempo chiedendosi perché la natura è quel che è, da dove arriva il cosmo o se è sempre stato lì, se il tempo un giorno scorrerà all’indietro o se ci sono limiti alla conoscenza che l’uomo può avere. Perché ci ricordiamo il passato e non il futuro, e perché esiste l’universo?”

10

castings, november 2016, p3

from top - bottom JAN AEBERHARD @ new york models, LUCA JAMAL @ soul, ANDREAS ARAPIS @ dna, NATE HILL @ new york models, CARSON ALDRIDGE @ soul, JESSE SHEPHERD @ fusion, GIOVE TAIOLI @ soul, JAKE LAHRMAN @ request, STEFAN POLLMANN @ wilhelmina, and FELIKS KARPACHUK @ dna

Game of thrones 7x07
  • Bron provvede a fornici quel comic relief che NESSUNO GLI HA CHIESTO e fa battute sull’argomento male genitalia per buoni venti minuti
  • Allora, potrei ricordare e non ricordare perché ho dormito durante questi minuti interminabili di scene di incontro tra regine pazzerelle. Cersei è talmente cafona che incontra gli ospiti nel cortile e Dany non c’è. Dov’è Dany. LO SANNO TUTTI DOVE STA DANY. Vuole fare l’entrata di scena col drago e la fa. Molto matura Dany, complimenti
  • Tyrion comincia a parlare ma Euron subito lo interrompe e lo offende perché gli sceneggiatori ci devono ricordare che esiste anche lui. L’avete comprata la macchina nuova a vostra moglie, sceneggiatori? Siete contenti? Come dormite la notte, perché io non ho creato questo cattivo mezzo insulso eppure per dormire mi devo pigliare la valeriana
  • Finalmente succede quello che doveva succedere: il mastino porta il regalo a Cersei, ma invece di dare la busta con zucchero e caffè, prende il pacco sbagliato ed esce fuori questo zombi bruttissimo che si lamenta sempre pi pi pi. Che palle sto zombi, pi pi pi. Cersei si piglia paura. Euron si piglia paura e dice ora me ne scappo via. Cersei allora si convince e vuole aiutarli però dice a Jon che lui poi non le deve fare la guerra e se ne deve stare a casa sua (nel Trentino Alto Adige)
  • Jon dice, più o meno: sono un ragazzo veramente bello (strizza gli occhi per comunicare intensità) e la mia bellezza mi suggerisce che non posso servire due regine quindi CICCA CICCA CERSEI
  • Jon, tu lo sai che io ti amo, però forse mi ricordi qualcuno. Sai chi mi pari? Me par’ o frat’ ro cazz
  • Anche Dany gli dice la stessa cosa e fa la faccia come per dire Santa margheritina, di quale coglionazzo mi sono innamorata?
  • Cersei si offende a morte e se ne va e allora Tyrion chiede di avere un incontro privato con lei al solo scopo DI BERE DEL VINO, però glielo offre  e Cersei non beve e allora lui si insospettisce. Ti tocchi la pancia e non bevi: sei incinta - Potrebbe essere gastrite - Secondo me sei incinta - È gastrite nervosa - Di che colore l’hai preso lo scaldapannolini? - Verde perché non si sa mai - AHA! - Accidenti. E allora non si sa come in quattro secondi dopo trenta minuti di screen time di scene inutili la convince. Cersei ritorna fuori (che palle) e dice Ok, non voglio niente in cambio, nemmeno il porta enfant, e sono dalla vostra e dobbiamo sconfiggere questi mostri soprattutto perché sono brutti e perché mi sono scocciata di entrare e uscire e portare la polvere in casa
  • Tornati nella stanza degli spifferi, Dany decide come andare al Nord. Il Sasso tornaindietro È pericoloso andare in questo modo e Jon Non sono d’accordo e Dany fa quello sguardo come per dire: Sasso, ormai che parli a fare? Sei fastidioso come il costume alla fine della giornata di mare che non ti sei portata quello di ricambio e si è asciugato ma non si è asciugato e rimane umilino e tu senti dentro e fuori di te tutta l’umidità del mare di Poseidone e dei fiumi e dei laghi
  • Theon parla a Jon nella sala del trono e gli dice che vuole andare a salvare la sorella e Jon gli chiede E allora perché sei ancora qui a parlare con me? e Theon vorrebbe dirgli Perché i tuoi capelli sono talmente belli che mi legano a te in un rapporto malato ma ampiamente soddisfacente. Jon fa la faccia come per dire Lo so, è la mia maledizione. Ma comunque Thee Thee prende coraggio e va da uno, che non ho idea chi sia perché sono sicuro di non averlo mai visto e dice che vuole andare a salvare la sorella e lui dice no e lui dice sì e lui dice no e allora si pigliano a mazzate e Thee Thee lo uccide e si gira dagli altri e dice una cosa a caso e gli altri: YEEE FACCIAMO QUELLO CHE CI STA DICENDO QUESTO SEMISCONOSCIUTO 
  • Sansa fa chiamare Arya nella sala del trono, anche chiamata la sala del calore umano. Comincia con le accuse, ma al momento di fare il nome si gira e fa PICCOLI DITI SEI TU QUELLO ACCUSATO NON TE LO ASPETTAVI EH. Piccoli Diti fa una delle sue solite scenette, ma ora non attaccano più e tutti sono molto ostili, quell’ostilità che hanno le signore quando tu vai alla posta e un signore dice che si è fatto tardi e deve andare a prendere la figlia a cake design e allora ti dà il bigliettino perché non gli serve più e tu entri dentro col numerino piccolo e la gente che ha da 120 in poi non ti ha mai visto prima. Comunque per fortuna Arya lo taglia subito col famoso coltellino ammazzerello e ci evita altre lagne con quella voce finto roca che sette stagioni ho dovuto soffrire. Sette
  • Jaime va da Cersei e le dice: Sei pazza, Giovanna - Non sono pazza, tu sei pazzo - Cosa? - Dove? - Non funziona così, Giovs. Tu non capisci, noi dobbiamo combattere i freddolini perché ci ammazzano e invece hai fatto finta e Euron sta pure tornando col Cinque du Soleil? - Tu non sei più quello di una volta, Jaime - Ho cambiato i capelli - Non sono solo i capelli - Sono i capelli - Ok, sono i capelli, però ti faccio uccidere ora - Cosa? - Verde - Verde? - Giallo
  • Jaime dopo questo dialogo rivelatore se ne va sotto la neve e la neve cade su King’s landing, sui suoi abitanti stupidi e sudicioni, la notte prima di Natale. Grazie sceneggiatori per aver reso bene il gelo del cuore di Jaime con queste scene di freddo all’esterno, l’avete comprata la batteria a vostra figlia che lo sa pure lei che è solo un capriccio e la usa due settimane e poi finisce in cantina?
  • E grazie anche per la scena seguente. Sam arriva da Bran che gli dice: So che Jon sta arrivando con Dany e Sam Come lo sai, hai avuto una visione? e Bran GLI FA VEDERE CHE HA RICEVUTO UN BIGLIETTINO MI SA CHE L’ANNO PROSSIMO GHEMI VIENE MESSO NELLE COMEDY AI GOLDEN GLOBE NO VOI CHE NE DITE
  • Bran rivela a Sam che è praticamente un estraneo che ha bisogno di vedere Jon perché Jon è il legittimo erede dei Targhi e perché non dirlo alle mie sorelle o agli scoiattolini che popolano Winterfell, no diciamolo al primo estraneo che entra nella mia stanza perché nessuno mi viene mai a trovare
  • Sam gli dice che si sbaglia e non ha visto tutto per bene e che il matrimonio era valido e quindi che Jon è davvero il legittimo erede e non un bastardo. Bran fa la faccia indispettita come per dire: Dove li nascondi i segreti? Nelle guanciotte?
  • Jon va nella stanza di Dany. Che vai a fare Jon, vi volete pettinare prima di mettervi a letto? Cosa stai facendo Jon? Jon, sbaglio o quello è un culo? Jon, per quanto io possa gradire, devo dire che sono GELOSO LIKE A BITCH. Levati buzzicona. Levati di dosso questo parente. Vattene via nel deserto a fare UI UI UI coi vandali a cavallo. Tu mi hai rovinato al vita, hai capito? Ma come ho fatto morire l’altro personaggio LA CAMERIERA DELLA PRIMA STAGIONE DI DOWNTON ABBEY faccio morire pure te hai capito. La rossa è schiattata e schiatti pure tu, con l’espressività di una brocca e il carisma della pellicola per alimenti. Mamma mia, provo un misto di eccitazione e disgusto
  • Andiamo sulla barriera. Tormi vede una cosa tra i boschi, cosa sarà? E non lo so, questi estranei camminano da venti stagioni, cosa sarà. Sono loro. All’improvviso arriva il re della notte a cavallo del drago (che ora fa il verso che faccio io quando arrivo alla fermata del tram che ha appena chiuso le porte e l’autista mi vede ma NON FA NIENTE E SE NE VA) e distrugge il muro. Il muro millenario. Il muro che separa la vita dalla morte, le pellicce dal Natale tutto l’anno. Il muro si sbriciola come uno spicchio di sole del Mulino Bianco e i morti camminano nelle terre dei vivi. Dopo quaranta stagioni, la vera guerra comincia

Mie melanzane a funghetto adorate, anche questa stagione di Ghemi è finita. Ne abbiamo viste tante insieme e ci aspetta una nuova stagione, quella finale, che andrà in onda quando i nostri figli avranno ormai l’età di scegliere una facoltà umanistica che uno gli fa: Non ti ho fatto studiare per deludermi in questo modo, sei una spina nel cuore. Ho tante opinioni sulla qualità e l’evoluzione della serie che butterò giù in un post a parte, ma nel frattempo, se vi va di leggere (e ascoltare) qualche altra mia impressione sull’episodio di questa settimana, potete dare un’occhiata alle mie Instagram stories qui qui qui. 

È stato un piacere commentare in vostra compagnia e spero questi post pieni di sciocchezze vi siano piaciuti. Avrei voglia di abbracciarvi e di regalarvi tante sciarpine per l’inverno che ormai è arrivato. State al riparo e proteggetevi dal mal di gola. VVB.  

Volevo dirti di sorridere sempre, anche quando sorridere ti sembrerà impossibile, anche quando la vita ti metterà alla prova con tutto quel rumore, tu sorridi! Solo così annullerai qualunque tentativo esterno di intossicare la tua felicità.


Volevo dirti che, quando sarai grande, quando sarai una donna, sarà importante guardare ancora il mondo come lo guardavi da piccola, come lo guardi ora, con gli occhi di una bambina: belli, puliti, sinceri, pieni di entusiasmo e di stupore…


Volevo dirti che ci sarà sempre una parte di te che sa quello che è ‘giusto’, e un’altra che sa quello che vuole, tu ascolta la voce della prima, ma segui sempre la seconda, perché solo quella voce ti farà sentire davvero viva! Perché solo quella voce ti farà sentire meravigliosamente sbagliata ma sempre nel posto giusto…


Volevo dirti che arriverà la paura, lei sarà lì, silenziosa ma ingombrante, ti consiglierà la cosa più facile, quella più comoda, quella più distante dal tuo cuore. Tu potrai scegliere fra la sicurezza di essere perfetta e il rischio di essere felice. A te la decisione. Ma io ti auguro di essere imperfetta, di lasciare ogni certezza, la felicità è lì, subito dopo tutti quei calcoli, subito dopo tutta quella paura… E ogni volta che succederà dovrai decidere se seguire il tuo cuore o uccidere una parte dei tuoi sogni, se scappare o combattere, se vincere o perdere. Tu prenditi gioco di lei e perdila. E poi perditi…


Volevo dirti che fra tutti i modi possibili di essere qualcosa, sarai tentata di essere quello che piace agli altri, per farti accettare, per non essere esclusa, per conquistare un piccolo spazio nel cuore di chi dice di esserti amico, ma solo a questa o a quella condizione. Tu invece cerca di essere te stessa, solo così ti riconoscerai sempre.


Volevo dirti che arriverà l’amore, e ti farà vibrare il cuore, ti farà saltare di gioia, ti porterà sulla luna, sulle stelle, fra le nuvole, su Giove, su Marte, oltre le galassie… poi forse ti farà cadere, all’improvviso, giù per terra, e ti renderà fragile, e ti renderà insicura, e ti farà urlare in silenzio. E non ci sarà nessuno a chiederti perché, o come è successo. Così dubiterai di te stessa, della tua bellezza. Del vestito che forse non ti donava, che forse non era quello adatto. Delle parole che forse non erano abbastanza chiare, o che sono state fraintese. E allora ti chiederai ‘perché non ha scelto me?’, e di notte abbraccerai il cuscino cercando la sua mano senza trovarla, e senza chiudere occhio, trattenendo il fiato, stringendo i pugni… ma poi un giorno tornerà, e tu sarai di nuovo felice! Ecco, l’amore è questo, un follia, la più bella e meravigliosa fra le follie! Tu accoglilo, prendilo sempre! Sii pazza d’amore, sii pazza per amore. Fai in modo che la tua vita sia tutta un’immensa sconclusionata follia,
la più bella e meravigliosa fra le follie!

—  Roberto Emanuelli, “E allora Baciami”
3

Mi è venuto in mente questo crossover tra le divinità greche/romane e le regioni, che vorrei continuare in qualche modo, ma è difficile, quindi accetto suggerimenti di ogni tipo. In ogni caso:

1. Campania - Apollo, suvvia il dio del sole tocca a lui e basta. 

2. Lazio - Ares/Marte, scontatissimo e vabbè. 

3. Lombardia - Atena/Minerva, perché è quello intelligente blablabla.

4. Veneto - Dioniso/Bacco… lol… questa me l’hanno suggerita lo ammetto, ma il risultato mi piace.

5. Piemonte - Zeus/Giove, perché… in realtà non ho motivi “veri”, semplicemente lui ha unificato l’Italia, è come se avesse dato inizio a tutto, e quindi gli tocca Zeus.

6. Sardegna - Era/Giunone, stesso motivo di Piemonte. Tra l’altro erano sposati canon, quindi ok.

DADRTONY DAD TONY DAD TONY DAD TONY DAD TONY DAD TONY DAD TONY DAD TONY MY GRANDSON JUST WANTS TO BE LIKE TONY BUT TONY’S LIK E”IF YOU’RE NOTHING WITHOUT THE SUIT YOU DON’T DESERVE IT BECAUSE HE GETS IT OH MY GOD MY HEART DIED I’M GONNA PEE GIOVE ME MOVIE POLS 

ALSO THIS HAPPENED I FUCKING CAN NOTT

THE COULSON SUIT IS BACK AND HE’S GONNA TEACH YOU ABOUT THE DANGERS OF STDS

Saturn Song
Beach House
Saturn Song

Just heard this on NPR.  One of 14 songs by a slew of artists on a super cool upcoming Record Store Day release called Space Project.  Each song incorporates unique space sounds recorded from the Voyager 1 and Voyager 2 space probes.

The ‘sounds’ recorded by the Voyager probes aren’t sounds in the conventional sense; rather, they are electromagnetic radiation fluctuations in the magnetosphere of the planets, moons, and large asteroids the Voyager probes traveled near. Each celestial body is composed of different elements, has its own size and mass, and therefore sounds unique.

There are seven pairs of songs about different celestial bodies—see the breakdown below.

Jupiter:

A Porcelain Raft: “Giove”
B The Antlers: “Jupiter”

Miranda: 

A Mutual Benefit: “Terraform” 
B Anna Meredith: “Miranda”

Neptune:  

A The Spiritualized Mississippi Space Program: “Always Together With You (The Bridge Song)”
B The Holydrug Couple: “Amphitrites Lost” 

Uranus: 

A Youth Lagoon: “Worms”
B Blues Control: “Blues Danube”

Saturn:

A Beach House: “Saturn Song”
B Zomes: “Moonlet”

Earth:

A Absolutely Free: “EARTH I”
B Jesu: “Song of Earth”

Io:

A Benoit & Sergio: “Long Neglected Words”
B Larry Gus: “Sphere of Io (For Georg Cantor)”

External image

Mi ami tu? So già che dirai di si, ed io ti prenderò in parola, ma se tu giuri, tu puoi ingannarmi: agli spergiuri degli amanti, dicono che Giove sorrida.
Oh, gentile Romeo, se mi ami, dichiaralo lealmente; se poi credi che io mi sia lasciata vincere troppo presto, aggrotterò le ciglia e farò la cattiva, e dirò di no, così tu potrai supplicarmi; ma altrimenti non saprò dirti di no per tutto il mondo.
—  William Shakespeare
Amore e Psiche
La storia inizia con un re e una regina che avevano tre figlie, una delle quali si chiamava Psiche. Psiche era di una bellezza rarissima tanto che alcuni pensavano che fosse l’incarnazione di Venere, perciò tutti l’adoravano come se fosse una dea trascurando la dea Venere. Venere, che era invidiosa e gelosa di Psiche, chiese aiuto  al suo figlio prediletto, Amore, o meglio conosciuto come Cupido. La vendetta consisteva nel fare innamorare Psiche dell’uomo più brutto e sfortunato della terra, in modo da ricoprirla di vergogna a causa di questa relazione. Amore però appena vide Psiche rimase incantato dalla sua bellezza e fece cadere la freccia preparata per Psiche nel suo stesso piede, così che lui si innamorò perdutamente di lei. Non potè piu stare lontano dalla sua amata e con l’aiuto di Zefiro, Psiche fu portata nel meraviglioso palazzo d’Amore. Ogni notte Amore andava da Psiche senza mai farsi vedere in volto perché si voleva nascondere per  evitare le ire della madre Venere. Amore aveva detto alla sua amata che era il suo sposo e che lei non doveva chiedergli chi fosse e non doveva nemmeno vederlo. Un giorno le sorelle di Psiche, invidiose, la istigarono a scoprire il volto del suo amato ed allora Psiche prese una lampada a olio e una spada per paura che fosse un orribile mostro: Psiche raggiunse Amore mentre dormiva e avvicinò la lampada al suo volto e rimase così incantata dalla sua bellezza che se ne innamorò.
Stava per baciarlo quando lui si accorse di quello che era successo e lasciò Psiche da sola. Venere appena seppe dell’accaduto scatenò la sua ira su Psiche. La sottopose a diverse prove difficili che lei superò brillantemente, non contenta allora gli diede la prova più difficile di tutte, che consisteva di scendere negli inferi e chiedere alla dea Proserpina un po’ della sua bellezza. Psiche scese negli inferi come ordinato e ricevette un'ampolla dalla dea Proserpina, ma questa ampolla non doveva essere aperta. Però Psiche incuriosita dal contenuto l’aprì e scoprì che dentro non c’era la bellezza ma il sonno più profondo e così cadde in esso. Giove mosso a compassione fece in modo che i due amanti stessero insieme e fece in modo che Amore riuscisse a risvegliare Psiche. Psiche e Amore si sposarono e dalla loro unione nacque un figlio di nome Piacere.
Astronomy and Astrology in English, Italian and German

English, Italian, German 

Planet                        (m) Pianeta                               (m) Planet

Solar System           (m) Sistema solare                   (m) Sonnensystem

Star                           (f) Stella                                     (m) Stern

Sun                            (m) Sole                                   (f) Sonne

Mercury                     Mercurio                                    (m) Merkur

Venus                        Venere                                      (f) Venus

Earth                       (f) Terra                                     (f) Erde

Moon                         (f) Luna                                     (m) Mond

Mars                          Marte                                        (m) Mars

Jupiter                       Giove                                        (m) Jupiter

Saturn                       Saturno                                     (m) Saturn

Uranus                      Urano                                        (m) Uranus

Neptune                   Nettuno                                     (m) Neptun

Comet                       (f) Cometa                                 (m) Comet

Saturn’s rings            (m pl) Anelli di Saturno             (pl) Saturnsringe

Asteroid                     (m) Asteroide                            (m) Asteroid

Meteor                       (f) Meteora                                (m) Meteor

Shooting Star           (la) Stella cadente                     (f) Sternschnuppe

Meteorite                   (m) Meteorite                            (m) Meteorit

Astronomy                 (f) Astronomia                           (f) Astronomie

Zodiac                      (m) Zodiaco                              (m) Zodiakus

Zodiac’s sign             (m) Segno Zodiacale                (n) Tierkreiszeichen

Aries                          (m) Ariete                                  (m) Widder

Taurus                       (m) Toro                                   (m) Stier

Gemini                       (m pl) Gemelli                           (pl) Zwillinge

Cancer                      (m) Cancro                                (m) Krebs

Leo                            (m) Leone                                 (der Löwe)

Virgo                          (f) Vergine                                (f) Jungfrau

Libra                          (f) Bilancia                                (f) Waage

Scorpio                      (m) Scorpione                           (m) Skorpion

Sagittarius                 (m) Sagittario                            (Schütze)

Aquarius                    (m) Acquario                             (m) Wassermann

Capricorn                 (m) Capricorno                          (m) Steinbock

Pisces                       (m pl) Pesci                               (pl) Fische

Astrology                   (f) Astrologia                             (f) Astrologie

Fire                            (m) Fuoco                                 (n) Feuer

Earth                         (f) Terra                                     (f) Erde

Air                             (f) Aria                                       (f) Luft

Water                        (m) Acqua                                 (n) Wasser

Four seasons            (pl) quattro stagioni                   (pl) vier Jahreszeiten

Spring                        (f) Primavera                            (m) Frühling

Summer                    (f) Estate                                   (m) Sommer

Autumn                     (m) Autunno                              (m) Herbst

Winter                       (m) Inverno                               (m) Winter