gioves

10

castings, november 2016, p3

from top - bottom JAN AEBERHARD @ new york models, LUCA JAMAL @ soul, ANDREAS ARAPIS @ dna, NATE HILL @ new york models, CARSON ALDRIDGE @ soul, JESSE SHEPHERD @ fusion, GIOVE TAIOLI @ soul, JAKE LAHRMAN @ request, STEFAN POLLMANN @ wilhelmina, and FELIKS KARPACHUK @ dna

I 10 COMANDAMENTI DI UN CLASSICISTA:
  1. Non avrai altro dio all'infuori di Zeus, Era, Atena, Apollo, Artemide, Ares, Efesto, Afrodite, varie ed eventuali
  2. Non sproloquiare come Ipponatte, o Demostene, o Cicerone
  3. Ricordati di santificare le Dionisie, i Lupercalia etc etc
  4. Onora Edipo e Giocasta
  5. Non inviare doni a Persefone e consorte
  6. Non fare il Narciso, ma neanche il Giove
  7. Non fare il Mercurio (che tanto gli dei vedono tutto)
  8. Non fare l'Eco
  9. Non desiderare la donna altrui (tanto è già di Zeus)
  10. Non desiderare nulla, λάθε βιώσας
Una volta dicevi di conoscere solo Catullo,
Lesbia, e di non voler avere nemmeno Giove al posto mio.
Una volta ti amavo, non tanto come la gente comune ama un’amica,
ma come un padre ama i generi ed i cognati.
Adesso ti ho conosciuto: perciò anche se ardo con maggiore violenza
tuttavia mi sei molto più senza valore e di poca importanza.
Come è possibile dici? Perché tale offesa
costringe l’amante ad amare di più, ma a voler bene di meno.
—  Catullo, carme 72
Romeo e Giulietta
  • Romeo e Giulietta
  • William Shakespeare
Play

La maschera della notte mi nasconde il viso: vedresti il rosso, allora, che copre le mie guance, per le parole dette stanotte!
Oh come vorrei volentieri, volentieri smentire le parole.
Ma ormai, addio finzioni.
Mi ami tu? So che dirai di si, ed io ti crederò; ma se giuri, tu puoi ingannarmi. Dicono che Giove rida dei falsi giuramenti degli amanti.
Oh gentile Romeo, se mi ami, dimmelo veramente; ma se pensi che mi sia presto abbandonata, sarò crudele (e lo diranno le mie ciglia), dirò di no, e allora sarai tu a pregarmi; se non lo pensi, non saprei dirti di no per tutto il mondo!
Oh bel Montecchi, è vero, il mio amore è troppo forte e, con ragione, potresti dirmi leggera, mio gentile signore, ma vedrai che sono più sincera delle donne che più di me conoscono l’astuzia di apparire timide. E più timida, certo, sarei stata, se tu, a mia insaputa, non mi avessi sentito parlare del mio amore.
Perdonami, dunque, e non attribuire a leggerezza questo mio abbandono, che l’ombra della notte ti ha rivelato. 

William Shakespeare

Musica: Ludovico Einaudi

CUSPIDE

Non ho mai creduto a tutti quegli strani discorsi su come sia meglio partire con luna calante o studiare con quella crescente, su cosa si rischi amando in Saturno o cosa si perda aspettando il ritorno di un segno di fuoco.

Da quando però tutto vale di più di un “domani vedremo” mi trovo sempre più spesso a sfogliare ascendenti, a riempire con foga fogli di numeri e righe tracciate saltando gli anni bisesti, affinché Marte e Giove nel mio e nel tuo segno raccontino a forza quello che in fondo vado cercando: che tutto anche i pianeti e i sistemi solari siano concordi col nostro volerci. 

CB

Gran parte degli esopianeti sono giganti gassosi più grandi di Giove o Saturno, come ad esempio Kepler-7b, qui mostrato in confronto a Giove (NASA)

Grande attesa per l'annuncio Nasa oggi alle ore 19. Si anticipa che si parlerà di pianeti extrasolari, un campo in rapida crescita nonostante la prima scoperta è arrivata solo nel 1995, con 51 Pegasi b, qui in una raffigurazione artistica

(ESO/M. Kornmesser/Nick Risinger)
C'è un limite alla quantità di sofferenze e di scombussolamento che si è disposti a sopportare in nome dell'amore, come c'è un limite al disordine che siamo disposti ad ignorare in una casa. Non si può conoscere in anticipo, ma quando lo raggiungi, te ne accorgi. Ne sono convinta.
Quando cominci veramente a lasciar perdere, succede così. Ti parte dentro una fitta di dolore segreta, inaspettata. E subito dopo, un senso di leggerezza. Vale la pena rifletterci, sulla leggerezza. Non si tratta solo di sollievo. Contiene una forma strana di piacere, niente a che fare con masochismo o vendetta, niente di personale, insomma. E’ il piacere spontaneo di quando si constata che il progetto non corrisponde alla struttura, che l'edificio non può stare su; è il piacere di riconsiderare dal principio tutto ciò che esiste di contraddittorio, persistente e irriducibile nella vita. Credo sia questo. Credo che in ciascuno di noi ci sia il desiderio di assecondare e, al tempo stesso, di combattere ciò che prevede prospettive immutabili e fiumi di belle parole.
—  Le lune di Giove, Alice Munro
Capire il significato della carta natale
  • Sole: il tuo subconscio
  • Ascendente: come ti vedono gli altri
  • Luna: il tuo comportamento/ l'anima/ i tuoi pensieri
  • Mercurio: come comunichi e come prendi le decisioni
  • Venere: amore/ soldi/ cosa ti rende felice
  • Marte: attrazione fisica/ rabbia/ desideri sessuali
  • Giove: come esprimi la tua generosità e migliori la tua vita
  • Saturno: i tuoi limiti e le tue paure
  • Urano: individualità
  • Nettuno: sogni e obiettivi
  • Plutone: la tua abilità nell'adattarti e nel voltare pagina
  • Lilith: (o luna nera) il tuo lato oscuro
  • Nodo nord: i tuoi obiettivi nella vita