gioves

“Miracle Deer”

www.youtube.com/watch?v=gyW8d8r-ybY

Music by Valtyr

(This song is called Runesang, taken from Verinen Saagat, released on 29th of April, 2011. This band is a side-project of  Saverio Giove, who found Emyn Muil and Ymir).

Artwork has been taken from www.wallpaperup.com.

Se vi sembra che parli spesso di me che studio è per la sorpresa.
La sola cosa che abbia mai studiato nella mia carriera scolastica, e dico con costanza, ripetendo senza alternare una riga a uno sbuffo e un’altra riga a una brama suicida, è stata la distribuzione dei vasi sanguigni ai bei tempi rosei di anatomia - e non la sapevo.
Adesso sto a gambe incrociate sul letto, capello alla Bonnie Tyler e funzioni vitali al minimo, e creo fascicoletti con manciate di fogli, ci metto le graffette colorate che ho rubato giovedì a una che mi stava di fianco e ogni giorno ne studio uno, lo coloro con l’evidenziatore verde, traccio essenziali cerchiolini a penna e finisce che non si legge più un tubo ma che importa?, tanto almeno per mezz’ora già lo so.
Stringendo, volevo dire che ho finito il fascicoletto di oggi e vedo spalancarmisi due strade: mi metto avanti o cazzeggio? Cazzeggio.

Silvana

Tutte e sessantasette le lune ghiacciate di Giove
io ti regalerò incastonate in una lunga collana
Silvana dammi una ragione una mi basta per
mettere fine alla voglia di baci che m’imprimi
ogni qual volta ti vedo camminante o sedente
abbronciata o sorridente sola o in mezzo alla gente
Silvanaccia smetti un poco di essere ai miei occhi
alle mie labbra ai miei polpastrelli smetti un poco
di essere cagione di desideriosissimo anelazzo
Silvana splendido esemplare di femmina selvatica
dammi te ne prego una ragione di piantarla di
sperarti come il collo del condannato spera nel
miracolo della lama che s’inceppa Silvana tutti
gli anelli di Saturno ti donerò fanne bracciali
per i tuoi polsi profumati ed orecchini stellati
non voglio nulla in cambio
apparte te
e tutta.

5

Sparito da giovedì 28 maggio Louis Werner ad Avignone, Francia.
So che Avignone non è dietro l'angolo, ma se fosse stato rapito non si sa dove può essere stato portato.

È alto 1.80, molto esile, ha i capelli castani e gli occhi azzurri.

Il nome si pronuncia “Luì” è tanto gentile e timido, se qualcuno (forse del nord) dovesse avvistare questo ragazzino chiami le forze dell'ordine o il numero 0614266536 ma vi risponderanno in francese…

Che ansia ragazzi, ma si ritroverà, ne sono certa! AIUTATECI E REBLOGGATE PER PIACERE!

youtube

Florence + The Machine - Dog Days Are Over

Nelle nostre stanze di giovedì c'è odore di pomodoro, di domenica c'è odore di oca arrosto e ogni lunedì di bucato. Così sono i giorni: quello rosso, quello grasso e quello insaponato. Inoltre vi sono i giorni dietro la porta di vetro; o in particolare un unico giorno di fresco, di seta e di legno di sandalo. La luce là dentro è filtrata, delicata, argentea e placida; fuliggine, tempesta, rumore e moscerini non entrano là dentro come nelle altre stanze. Eppure è separata solo da una porta a vetri; ma è come se ci fossero venti porte di bronzo, o come un ponte che non finisce mai, o come un fiume con un traghetto malsicuro da riva a riva.

Rainer Maria Rilke

Il Giovedì dell'elenco puntato

  • urge referendum per l'abolizione degli aggettivi qualificativi applicati alle riforme statali - soprattutto se in stridente contrasto con il contenuto - dopo “la buona scuola” inizio a temere per fine 2015 “la finanziaria simpatica” in un trend degenerativo che potrebbe culminare circa nel 2019 con un qualche “la giustizia sbarazzina” con riforma giudiziaria a base di un grado di processo, un giro di ruota della fortuna e possibilità di salvare Barabba da casa col televoto
  • Antonio Cipriani (ex direttore di E Polis) racconta di libertà di stampa e di giustizia del pagare
  • Brian Boyko racconta di libera lobby in libero mercato o sul perché in Texas non puoi comprare le Tesla
  • Bruce Schneier circostanzia un po’ il paglione su Chris Roberts (mediaticamente noto come “l'uomo che hackerava gli aerei”) e fa timidamente presente che il problema più che i chrisroberts sono gli aerei con i sistemi di intrattenimento che girano sulla stessa rete dei controlli
  • Neil Young sta per pubblicare nuovo disco: The Monsanto Years. Chissà di cosa parlerà e come ne parlerà.
  • l'università di Stantufford in un articolo di prossima pubblicazione ha finalmente trovato una spiegazione genetica al progressivo avvicinamento degli uomini over trenta all'acquisto di braghi color senape

“Avevano tutte più o meno trent'anni. L'età in cui a volte si fatica ad ammettere che è la nostra vita quella che stiamo vivendo”

-Le lune di Giove, Alice Munro

Giove e la Macchia Rossa

La misteriosa Macchia Rossa di Giove potrebbe sparire nel giro di una generazione, 16 anni, rimpicciolendosi ad una velocità di 1 km all'anno.

Non è ancora chiaro il come e perché; Non è chiaro nemmeno, tra l'altro, il come e perché della sua formazione. La Macchia potrebbe sparire prima ancora che ne comprendiamo l'origine e la funzione nella complicata atmosfera di Giove.

La rotazione gioviana non giustifica venti di tale intensità, secondo i metereologi. Quanto al suo rimpicciolimento, sembrerebbe un evento impossibile dal momento che - diversamente da come avviene sulla Terra - Giove non ha una superficie solida e quindi terre emerse che rallentino i venti atmosferici, che non dovrebbero mai fermarsi e continuare, al contrario, a crescere.

Nel 1800, quando fu costruito il primo telescopio abbastanza grande da notarla, la grande Macchia Rossa era larga 41.000 km, abbastanza da farci confortabilmente entrare tre volte l'intero pianeta Terra (il cui diametro è di 12.000 km).

Oggi è di circa 22.000 km.

Ho finito ufficialmente la scuola. Via interrogazioni, via verifiche. Tutte a fanculo.
Ho finito la media con 7.8 e sono contentissima.
Mercoledì vedrò la mostra di Escher, giovedì faccio fuga, venerdì ultimo giorno di scuola e sabato esame di inglese.
Daje.

Youtube

Il nuovo video dovrebbe uscire venerdì/sabato, giovedì registro, anche se devo ancora decidere cosa fare :c

10

KUMBH MELA. Mapping the Ephemeral Mega City

Kumbh Mela è il più grande raduno religioso che esiste nel mondo. È un pellegrinaggio Hindu che si celebra ogni 12 anni e che, a seconda delle posizioni di Giove, il sole e la luna, spinge una folla infinita di persone a recarsi verso i fiumi sacri, come il Gange, per immergersi in quelle acque e purificarsi. Per accogliere i milioni di pellegrini che partecipano (circa 80 milioni nel 2013) vengono costruite delle vere e proprie città temporanee dotate di tutti quei servizi che un evento di tale spessore richiede: tendopoli, ospedali, ambulatori, ponti galleggianti, linee elettriche, strade, trasporti, caserme di polizia, servizi di ristorazione, alloggi, ecc. Un gruppo di studiosi di Harvard nel 2013 ha deciso di partecipare a questo pellegrinaggio per seguire da vicino la progettazione, la costruzione e il successivo smantellamento di queste città e analizzare i problemi che possono emergere da un incontro umano su larga scala. Kumbh Mela. Mapping the Ephemeral Mega City edito dalla Hatje Cantz, è il resoconto di questo studio: un libro che raccoglie fotografie, grafici, diagrammi, mappe del territorio, testimonianze che danno un quadro preciso e per molti aspetti incredibile di quello che è Kumbh Mela.


english ________

Kumbh Mela is the biggest religious gathering in the world: it is and Hindu pilgrimage that involves millions of people (80 millions in 2013) that are hosted in temporary cities especially built for the event. A group of Harvard researchers has participated in it to study the design, building and dismantling of these cities which involves hospitals, streets, bridges, police stations, electrical systems and much more. This book published by Hatje Cantz presents the study through photos, diagrams, maps to give us a clear and incredible picture of the Kumbh Mela.

Authors: Harvard University South Asia Institute / Publisher: Hatje Cantz / English edition / ISBN: 9783775739900 / €35.00

Questa sera a suoniamo a Settimo Torinese all'Alingana Festival. Giovedì 28 all'Ex-Carcere S. Francesco di Parma per l'UDU.
#lorso #lorsotour #lorsoband (presso ALINGANA FESTIVAL)