gifs:famiglia

ilfattoquotidiano.it
Scuola, se i genitori scelgono di essere gli insegnanti. "Regole e giudizi non fanno bene ai bimbi" - Il Fatto Quotidiano
Davide non rischia di perdere lo scuolabus al mattino, si alza con calma insieme alla sorella e si preparano la colazione. Poi, insieme alla mamma, decidono cosa fare durante la giornata. Davide e Sofia non vanno a scuola: i loro genitori hanno scelto, come previsto dalla legge italiana, di occuparsi da sé dell’educazione dei figli. …

Sul fenomeno dell'homeshooling in Italia non si hanno dati precisi ma secondo Erika Di Martino, pioniera dell’educazione parentale e amministratrice del sito Controscuola, “sono circa un migliaio le famiglie che hanno scelto di non mandare a scuola i propri figli”. La pedagogista: “Evitare l’ambiente scolastico è un modo di chiudere un bambino in una campana di vetro”

Gli adulti! Sempre tragedie, sempre a esagerare. Devono essere nati così, già vecchi, già sbagliati, già fissati.
—  In silenzio nel tuo cuore, Alice Ranucci
La morte non è niente. Sono solamente passato dall’altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto. Io sono sempre io e tu sei sempre tu. Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora. Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste. Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. Prega, sorridi, pensami! Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza. La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto: è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza. Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista? Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo. Rassicurati, va tutto bene. Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata. Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace.
—  La morte non è niente, Henry Scott Holland
Niente e nessuno potrà mai, davvero, far in modo che le nostre strade si dividano. Le parole, le urla, i litigi non possono nulla contro di noi. Noi siamo invincibili, inseparabili. Noi siamo quello che ho sempre sognato e desiderato nella mia vita. Noi siamo noi, questo basta.
—  13-settembre-2014.