gif: mi

Sai,mi ricordo ancora la tua voce,le tue mani ruvide che mi accarezzavano la guancia,i tuoi occhi buoni e la tua risata che faceva ridere anche me.Ho sempre voluto essere come te,con il sorriso stampato in faccia nonostante tutto quello che ti stava accadendo,con la forza di rialzarsi e di non mollare mai.Senza di te non sarei la ragazza che sono ora,mi hai insegnato a vivere,ad amare il mondo e le persone che ne fanno parte,anche le più cattive.E anche quando quella fottuta malattia ti stava rendendo sempre più debole,tu riuscivi lo stesso a raccontarmi e a insegnarmi la storia del mondo,della vita e io ti ascoltavo e lo avrei fatto per ore,amavo sentirti parlare,mi hai trasmesso il tuo amore per la storia.Poi piano piano quella persona stava scomparendo,non mi raccontavi più niente,non vedevo più il tuo sorriso e gli occhi erano tristi come lo eri te,fino a quando non te ne sei andata per sempre.E anche se sono passati tanti anni io non ti dimenticherò mai.Ciao nonna,sei e sarai per sempre il mio migliore ricordo.
Angelo mio

Come vorrei poter sentire mia mamma anche solo una volta all'anno per telefono.. Ricevere n suo messaggio inaspettato alle 9.54 del mattino con scritto “buona scuola piccola mia, ti voglio bene”.. Lo sogno sempre.. E quando le mie compagne raccontano di averlo ricevuto dalla loro di mamma, accenno un sorriso e spero di poterlo fare anche io un giorno con i miei di figli..

Spero di riuscire a dare a loro quello che a me il destino ha negato.

Non mi ami più, o forse non mi hai amato mai. E ora non so, se fanno più male i ricordi, o il tuo sguardo che non mi sfiora più nemmeno per sbaglio. Eppure rileggo quello che scrivevi, quasi a volermi fare del male, e giuro, quelle parole sembravano vere. E’ per questo che ora non credo più a nulla, per questo che non voglio trovare la forza di amare di nuovo, se poi alla fine ci si ritrova distrutti.
—  –Unamattinagrigia