geotecnica

Sto aspettando il risultato dello scritto del mio ultimo esa….. Proprio mentre stavo scrivendo questo post per scaricare l’ansia e la tensione, mi è arrivato il risultato, sono passata. Con un modesto 24 di cui sono molto contenta perché non pensavo di passare l’esame con solo 2 giorni di studio matto e disperatissimo. Purtroppo tutti i problemi della mia mente non mi hanno permesso di preparare l’esame bene come avrei voluto, ma sta volta almeno non mi sono arresa, ho corso velocissima più degli altri in prossimità dello scadere del tempo e ce l’ho fatta. Sono contenta perché mentre aspettavo di sapere l’esito avevo paura una paura matta di non passarlo, soprattutto perché ora so quello che voglio e voglio andarmene. Se non lo avessi passato si sarebbe chiuso questo capitolo ancora prima di iniziarlo e la delusione sarebbe stata terribile. Ora, c’è ancora speranza, le porte del mio futuro sono ancora aperte, Torino è un passo più vicina, ma non è ancora finita. Posso ancora sperare in un futuro migliore e mi preparo per il rush finale: l’orale.

La terra delle Cassandre.

La terra delle Cassandre.

External image

L’ingegnere che voleva salvare Messina.

Quella che segue è l’ennesima storia di un’Italia con la quale non vogliamo più avere a che fare; quella che costruisce sulle frane, ad esempio.

L’articolo, che riporto integralmente di seguito, è di Gian Antonio Stella, dal Corriere del 20.10.2014. Non l’avevo letto, ma il mio solerte papà me lo ha spedito per posta tutto ben sottolineato in rosso (con…

View On WordPress