galleggiare

Che poi non so cosa fosse piu' osceno, se le ciabattine cif ciaf o l'accappatoio.

Per qualche strano motivo nel mio bagno c'e’ odore di cloro e mi stanno tornando gli incubi di quando a sette anni facevo il corso di nuoto e mi entrava tutta l'acqua nel naso, nelle orecchie, mi s'infilava il costume nelle chiappe, gli occhialini mi tagliavano la testa tanto erano stretti, la cuffia in lattice faceva “gnic gnac” prendendomi lo scalpo ogni volta che tentavo di sistemarla, e mi veniva urlato “cinque vasche a delfino” che io puntualmente traducevo in “galleggiare a dorso fingendomi morta finche’ non mi fracasso la testa contro il muretto”.

Buttali fuori i pensieri, ma solo quelli brutti. Non permettergli di farti affondare..
Lascia dentro quelli belli, quelli dolci. Fai un respiro e trova anche il più remoto e dolce pensiero che hai. Non importa se ne hai pochi o tanti, basta che tu li abbia.
Cazzo, ma mi ascolti? Porca miseria t'ho detto di buttare fuori quelli brutti e lasciare dentro quelli belli. E tu che fai? Il contrario.Se vuoi rimanere a galla devi buttarli fuori quelli brutti.

Ah, sì: a questo non ci avevo pensato.. Hai ragione, non sarebbe male lasciarsi affondare, cadere giù negli abissi e giù rimanere, non sarebbe affatto male.
E’ un pensiero allettante.. Aspetta allora: arrivo anche io; possiamo lasciarci andare insieme, no? Tanto.. Be’, tanto a chi mancheremmo, eh? A nessuno..
Allora, be’, al mio tre ci lasciamo andare, ok? Uno.. Due.. Tre..Così. E’ meglio se ci facciamo trasportare dalla corrente; ma non dobbiamo opporre resistenza.
Ecco, questo è il momento adatto per far entrare i pensieri cattivi. 


per altro: consultate la mia pagina :3

vimeo

Area765-Galleggiare.

Esclusiva XL.

Qualche volta un po’ di buona musica (italiana), santocielo