gaelico

Você pegou a sua mala? Algumas malas parecem as mesmas!!! Que tal então personalizar a sua com fitinhas, lenços, adesivos!? Bora lá!

Foto no aeroporto de Dublin. Mensagem em inglês e no idioma original da Irlanda, o gaélico irlandês. Sim, algumas pessoas ainda usam o gaélico, principalmente na costa oeste.

#mala #luggage #dublin #trip #viajarfazbem #viajarcomsegurança #traveling #viajarcomtranquilidade #viajarépreciso #gaelico #irlandês

Españoles a la defensa de Irlanda.

Españoles a la defensa de Irlanda.

External image

Hugh MacManus O’Donnell, señor de Tyrconnell (actual condado de Donegal, Irlanda) antiguo aliado del clan de los O´Neill durante las disputas contra su hermanastro por el dominio del clan de los O´Donnell, tras acceder al mismo decidió aceptar una alianza con los ingleses a cambio de la ayuda británica para hacerse con el poder de las tierras de sus antiguos aliados, haciendose con el tras la bat…

View On WordPress

Giudice chiede spelling di "Tiocfaidh ár lá"

Giudice chiede spelling di “Tiocfaidh ár lá”

External image

Un adolescente che ha gridato “Tiocfaidh ár lá” mentre veniva arrestato ha ammesso in aula di non saper fare lo spelling dello slogan gaelico.

Tyrone Kelly, diciannovenne di Belleek, era stato preso in custodia nella zona di Gortin Road ad Omagh poco dopo le 21:30 dello scorso 3 agosto, dopo aver fatto un gesto offensivo verso una vettura della polizia mentre attraversava la strada.

Nel rapporto…

View On WordPress

Gaelico

Bay colt

Breeder: Haras Paso Nevado

Trainer: Dale Romans

Jockey: Ramon Dominquez

Owner: Poplar Hill Equine

Past performances:

4th Condicional Non-ganadores Club Hipico De Santiago 7/18/11

2nd Condicional Non-ganadores Club Hipico De Santiago 8/15/11

1st Condicional Non-ganadores Club Hipico De Santiago 8/29/11

6th Allowance Optional Claiming Gulfstream Park 12/26/11

9th Allowance Optional Claiming Gulfstream Park  1/29/12

Earnings: $ 11,231

Solo crescendo aveva capito che la fede di Sir William era qualcosa che si stagliava al di sopra delle confessioni e allo stesso tempo le attraversava tutte. Nella sua valle c'era posto per chiunque. Il re d'Inghilterra e il papa erano molto lontani, e il Padrone della Vita adorato dai Mohawk non era indegno d'essere chiamato Dio, anche se ci si rivolgeva a lui in modi selvatici e pittoreschi. Fin da piccolo Peter sapeva che non tutte le cerimonie nella foresta erano indiane. La notte di San Giovanni, nel fitto della boscaglia, si accendevano piccoli fuochi e si parlava gaelico, celebrando messe che la luce del giorno avrebbe proibito. I profughi scozzesi e i coloni irlandesi di suo padre s'intendevano con dialetti antichi come le rocce. La Lingua della Notte. Sir William la usava quando voleva dirgli qualcosa di intimo, che gli altri non dovevano cogliere.
- È la lingua della fede, del sangue e della guerra, - diceva. - Non la si parla per caso.
L'inglese invece serviva a comandare, a scrivere e a capirsi da un capo all'altro della valle. A Philadelphia gli avevano insegnato anche il francese, la lingua del nemico.
Ma era il mohawk l'idioma che preferiva. Il mohawk odorava di rum e di pellicce. Era la lingua del commercio e della caccia; dei concili e della diplomazia. Ma prima di tutto, per lui, quella delle ninne nanne.
—  Manituana, Wu Ming
still life. nuovi inizi

“Grá mo chroí” (amore del mio cuore) sarà un piccolo racconto che ho in mente di scrivere a breve.
I protagonisti sono quasi sicura si chiameranno Caitlin (pura) e Mael (principe).
Mael sarà soprannominato da Caitlin anche “tadhg” (poeta).

Le buone notizie sono che:
1. probabilmente riuscirò a finirlo prima di “She never knows the taste of death”;
2. è una buona scusa per imparare il gaelico;
3. si studia poco, ma si scrive tanto.

Ye.