gabereal

Il desiderio
è la cosa più importante
è un'attrazione un po’ incosciente
è l'affiorare di una strana voce
che all'improvviso ti seduce
è una tensione che non riesci a controllare
ti viene addosso non sai bene come e quando
e prima di capire
sta già crescendo.
Il desiderio è il vero stimolo interiore
è già un futuro che in silenzio stai sognando
è l'unico motore
che muove il mondo.
—  Giorgio Gaber, Il desiderio (“La mia generazione ha perso”, 2001)
Chissà dove te ne vai
quando ti addormenti.
Chissà che sorrisi fai
che poi non ti rammenti.

[…]
Ogni notte ti perdo
e mi si ferma il cuore.
Ogni giorno ti trovo
ma sei un’altra amore.
—  Giorgio Gaber, Chissà dove te ne vai, 1969, prima ed ultima strofa
Fare il bagno nella vasca è di destra
Far la doccia invece è di sinistra
Un pacchetto di Marlboro è di destra
Il contrabbando è di sinistra
Tutti i films che fanno oggi son di destra
Se annoiano son di sinistra.
Le scarpette da ginnastica o da tennis hanno ancora un gusto un po di destra
Ma portarle tutte sporche e un pó slacciate è da scemi più che di sinistra.
I blue jeans che sono un segno di sinistra
Con la giacca vanno verso destra
Il concerto nello stadio è di sinistra
I prezzi sono un pó di destra.
Ma cos'è la destra cos'e la sinistra..
I collant sono quasi sempre di sinistra
Il reggicalze è più che mai di destra
La pisciata in compagnia è di sinistra
Il cesso è sempre il fondo a destra.
Io direi che il culatello è di destra
La mortadella è di sinistra
Se la cioccolata svizzera è di destra
La Nutella è ancora di sinistra.
Il pensiero liberale è di destra
Ora è buono anche per la sinistra
Non si sa se la fortuna sia di destra
La sfiga è sempre di sinistra.
—  Giorgio Gaber
Secondo me le donne quando ci scelgono
non amano proprio noi,
forse una proiezione, un sogno,
un’immagine che hanno dentro.
Ma quando ci lasciano siamo proprio noi
quelli che non amano più.
—  Giorgio Gaber