frontiers la

youtube

Have some very pretty boys….Enjoy :D

youtube

Too sexy to handle……

[ARTICOLO] Il nuovo mondo chiamato BTS, gli Idol della letteratura

“In qualche modo sono arrivato a questo mare camminando. Guardo la spiaggia di questo mare. Infiniti granelli di sabbia, il vento forte. Sto ancora guardando il deserto.” Questo è il testo di “Sea” che è possibile ascoltare solo nel CD e non sui siti streaming di musica. Hanno raggiunto il posto che desideravano ma ciò che li aspetta è un’altra sfida. È confusione giovanile o ansia quella del gruppo di 5 anni che è ormai alla guida dell’Onda coreana?

Il leader Rap Monster (Kim Namjoon, 23 anni) rappa con calma “Il luogo che ho raggiunto è il vero mare o solo un deserto blu?”. Namjoon mette in dubbio la realtà in cui credeva in senso letterale. Rap Monster ha scritto il testo della canzone. Ha creato “Sea” dopo aver letto “1Q84” di Murakami Haruki ed essere rimasto toccato dalla frase “ovunque ci sia speranza, c’è difficoltà”.

È un fan di Haruki. Le domande collegata ad Haruki sono un dono speciale per lui. “Prima di venire qui stavo leggendo “Killing Commendatore” ha detto Rap Monster con un sorriso luminoso quando gli è stato chiesto di Haruki e del testo della traccia ad esso collegato alla conferenza stampa per il rilascio del nuovo album il 18 Settembre in un hotel a Seul. La sua espressione facciale e il modo in cui parlava erano pieni di emozione ed eccitazione.

Una volta chiesto dell’autore, Rap Monster sembrava energico come acqua che bolle. Si vede che la sua recente lista di cose da leggere è più interessante della sua vita amorosa. Nel mezzo dei suoi numerosi impegni, ha letto di recente “L’insostenibile leggerezza dell’essere” del romanziere ceco Milan Kundera. In una recente intervista in diretta ha perfino consigliato un libro dicendo: “Mi è sembrato diverso quando ho letto di nuovo ‘1984’ di George Orwell dopo molto tempo. Per molte persone penso che sarà piacevole rileggerlo di nuovo.”

Nelle interviste con gli idol menzionare libri e politica è un tabù. Se chiedi a un idol “Che libro hai letto di recente?”, l’umore si abbassa come se si stesse parlando di un funerale e il giornalista verrà trattato come “uno all’antica”. Forse verrà perfino messo sicuramente al primo posto nella blacklist dell’agenzia.

Rompendo il silenzio pubblicamente, Rap Monster crea la sua storia personale attraverso la letteratura. All’inizio di quest’anno ha postato una foto della sua stanza sui social e il libro che c’era sulla sua scrivania è andato in tendenza. Era “Man Box” dello scrittore americano Tony Porter. È un libro che sottolinea perché alcuni uomini comuni siano un attacco sociale alle donne.

Rap Monster usa anche i classici come fondamenta della sua creatività. Pianificare l’album “Wings” basandosi su “Demian” del gigante della letteratura tedesca Herman Hesse ne è un esempio. Un idol che è solitamente divorato da immagini provocative incontra un classico ben radicato. L’immagine che dipende da elementi visibili spesso inconsistenti consolida le fondamenta della sua esistenza incontrando una vecchia storia.

Visto che il modo in cui hanno guadagnato popolarità è diverso, anche il modo in cui vengono “consumati” dal pubblico generale è unico. “BTS Literature-bot (Lettere ai_BTS)” è apparso su internet. È un luogo dove i fan dei BTS condividono scritti letterari come citazioni del saggio di Kim Yeonsu “I momenti che trascorriamo”. Non è comune vedere luoghi di letteratura come fenomeno scaturito da un fandom idol. È anche molto peculiare che lavori letterari siano capaci di unire i fan.  

Di conseguenza i BTS sono riconosciuti ancora di più dalle vecchie generazioni di genitori e insegnanti. Vengono chiamati “idol degni di lodi” visto che danno la possibilità ai loro figli e studenti che fuggono le biblioteche di conoscere classici della letteratura come “Demian”. Per davvero a volte genitori e insegnanti postano sui social media messaggi come “Sono grato ai BTS”. In quel modo genitori e insegnanti, che hanno deciso di essere all’oscuro della musica idol, si interessano ai BTS e diventano “ARMY” passivi.

I BTS hanno costruito un castello chiamato “Letteratura-(I)dol” e ne hanno espanso il suo potere. Questo nuovo materiale si aggiunge alla storia cliché degli idol K-pop che hanno coreografie energiche e bei volti. In modo naturale le fondamenta del loro supporto si sono fatte più solide. I BTS hanno stabilito un record entrando nella top 10 (al settimo posto) della famosa classifica Billboard 200 con il loro nuovo album. Il nuovo singolo “DNA” è entrato all’ottantacinquesima posizione della classifica Hot 100. È la seconda volta per una canzone coreana dopo Gangnam Style (2012). I BTS hanno cambiato l’aspetto del K-pop con la letteratura e hanno avuto successo nell’espandere le loro frontiere negli Stati Uniti, la casa della musica pop.

La BigHit Entertainment non ha una base negli Stati Uniti diversamente da altre grandi agenzie come la SM, la YG o la JYP.  Ovviamente non avrebbe potuto espandersi nel mercato in modo strategico. Coloro che hanno “esportato” la musica dei BTS con le loro mani sono stati i fan della musica americana. Billboard ha dato un messaggio ben distinto come chiave del successo dei BTS negli Stati Uniti. Molti idol stanno perdendo la loro attrattiva all’estero rilasciando la stessa musica dance elettronica basata sulle coreografie del gruppo. Siamo arrivati al punto in cui le agenzie idol dovrebbero cominciare a pensare a quando saranno lasciate indietro dall’Onda coreana una volta rimaste ancorate alle loro coreografie prive di storia e ai loro beat potenti.”

Traduzione a cura del Bangtan Italian Channel Subs (©lynch) | Trans ©jiminishell