frasi religione

Ci insegnano che là in alto c'è un tipo vestito di bianco che prende e che dà, e che la morte si veste di nero. Ma la vita che colore ha?
—  Emis Killa
State molto attenti a far piangere una donna, che poi
Dio conta le sue lacrime! La donna è uscita dalla costola
dell'uomo, non dai piedi perché dovesse essere pestata,
né dalla testa per essere superiore, ma dal fianco per
essere uguale, un po’ più in basso del braccio per
essere protetta e dal lato del cuore per essere amata
—  Talmud ebraico

Non credi nella Bibbia? Inferno.
Sei gay? Inferno.
Mangi carne di maiale? Inferno.
Ti tagli la barba? Inferno.
Ti tagli i capelli ai lati? Inferno.
Ti fai un tatuaggio? Inferno.
Pratichi giochi di magia? Inferno.
Partorisci senza sacrificare un agnello? Inferno.
(Se ve lo state chiedendo si, sono tutte cose scritte nella Bibbia sul serio, non è un modo di dire)

Ma davvero pensate che Dio manderebbe le persone all’inferno per queste cose? Io no. I crimini da punire sono ben altri.

C'è una caratteristica comune a tutti gli dei della storia dell'umanità e non parlo della bontà o della giustizia.
In ogni cultura, in ogni libro sacro, in ogni rito si evince che l'unico sentimento che li contraddistingue indistintamente è ‘l'essere annoiati’.
Non temete l'ira degli dei, temetene LA NOIA perché per quella creano e, altrettanto, per quella distruggono.
—  Gabriella Ronza| apoteosidiparole.