filosofo

Meglio di mille Fusaro messi insieme

Per esempio è da un po’ di tempo che alla fermata scambio quattro chiacchiere con un ragazzo nero, un tipo simpatico e socievole, alto che sembra un watusso, ieri gli ho chiesto il suo nome e da dove viene, dal Ghana, lavora in Italia da 18 anni e fa il gruista. Dice che due anni fa uno lo aveva invogliato a cambiare con la promessa di qualche euro in più, lui ha presentato le dimissioni e il capo gliele ha rifiutate alzandogli lo stipendio per farlo restare perché si trovavano bene con lui (e ora lui si trova bene con loro: quattordicesima e pagamenti in orario, roba che io me la sogno). Ecco, questo non è un esempio di integrazione riuscita, dovremmo forse mandare via il mio amico a calci nel sedere? Glielo gireremo al filosofo ribelle questo esempio di lavoratore pacificato nel capitalismo e a cui la coscienze di classe non interessa un tubo perché pienamente soddisfatto di sé e del suo lavoro. “Vieni a lavorare da noi, c’è uno che va in pensione…”. “Eh, ma io so solo disegnare!”. “Fa nulla, disegni le misure sui pali che spostiamo con la gru!”. Ma dai, dove la trovi più una persona così? Meglio di mille Fusaro messi insieme.

La capacità di stare da soli è la capacità di amare. Può apparirti paradossale, ma non lo è. È una verità esistenziale: solo le persone in grado di stare da sole sono capaci di amare, di condividere, di toccare il nucleo più intimo dell'altra persona, senza possederla, senza diventare dipendenti dall'altro, senza ridurla a un oggetto e senza diventarne assuefatti.
—  Osho
La legge segreta del mondo risiede nella stretta connessione dei contrari, che, in quanto opposti, lottano tra loro, ma nello stesso tempo non possono stare l'uno senza l'altro, in quanto vivono l'uno in virtù dell'altro. Un opposto non può esistere indipendentemente dall'altro. La vita è lotta e opposizione, e la sua armonia risiede proprio in tale fatto.
—  Filosofia di Eraclito