fighs

5

Real V Fighting! (*ゝ∀・)v

E sono stata zitta.
Zitta.
Mentre tutto dentro di me faceva a botte,
andava in frantumi, esplodeva,
fremeva per uscire..
io, semplicemente,
sono stata zitta.
—  Susanna Casciani

malec is by far the best couple u can fight me on it they fuckin communicate so well, they actually have meaningful convos, the show gets behind them like no other show would for a m/m couple, theyre interracial and one is bi and no one questions his sexuality or slut shames him, they stay feeding us so good with these intimate scenes, the actors know not to queerbait but to show a couple ppl can connect with. malec is THAT couple.

Ho tanti difetti, ma li porto benissimo.
bisogna amarsi,
e poi bisogna dirselo,
e poi bisogna scriverselo,
e poi bisogna baciarsi sulla bocca,
sugli occhi,
e ovunque.
—  Victor Hugo.
Dopo di me non sarà più la stessa cosa, fidati. Non ho nessuna pretesa. Non ho nessuna particolarità. Gli occhi sono marroni, non ho mai la risposta giusta al momento giusto, i miei capelli sono insignificanti. Dopo di me, però, non sarà più la stessa cosa per te. Come faccio ad esserne certa? Ti sei guardato in giro? Di persone che amano come me ce ne sono rimaste poche, e di questo sono sicura. Non mi innamoro allo scoccare di ogni mezzanotte di sabati sera alcolici. Non mi innamoro mai, tranne una volta. Ti parlo, ti parlo tanto. Ti ascolto, ti ascolto tanto. Faccio l'amore piangendo e ridendo insieme. Forte, fortissimo. Lecco le tue dita e arrossisco. Penso a una serata tutta per noi e mi pervade quel senso di felicità che non mi apparteneva da molti anni, da quando ero piccola e mio padre e mia madre si baciavano davanti a me. Mi sforzo di capirti. Sono la tua amica con la gonna troppo corta per non provare un brivido. Ti faccio impazzire. Forse non mi ami ma io so di averti fatto impazzire. Con tutti i miei capricci, i miei sensi di colpa, le mie voglie, le mie perversioni, i miei occhi simili a tanti altri occhi ma così spesso languidi da volerci nuotare dentro. Tu sei pazzo di me. Adesso puoi anche andartene, e lo farai, eccome se lo farai, perché lo so che quelle come me fanno paura, eccome se ne fanno. Vattene, tanto mi sognerai per sempre. Tra vent'anni, una sera, ti ecciterai ancora pensando alla mia schiena nuda. Per te non sarà più la stessa cosa, dopo di me. Magari non mi ami, ma questo non vuol dire niente. Trovami una che ti guarda negli occhi come ti ci guardo io. E se la trovi mandala via, perché non sono io. Pentiti tra qualche mese e sappi che quelle come me amano così tanto da non essere capaci di perdonare.
— 

Susanna Casciani. @laragazzache-volevavolare

More here

Ho paura di annoiare le persone con i miei pensieri, perché quando parlo vengo sempre interrotta, e quindi ho smesso. Ho smesso di dire a parole quello che penso, non riesco più a farlo. Mi rifugio nella scrittura, nella lettura o nelle canzoni, ed è meraviglioso come i libri o le canzoni possano descrivermi, mi rendo conto che non sono l'unica a provare certe emozioni.
Resto spesso sola durante il giorno ma la cosa non mi dispiace molto, non mi piace la compagnia di certe persone, io sto bene anche da sola. Mi piace stare da sola, a torturarmi il cervello con i miei pensieri. È bello tenerli per me e non condividerli con nessuno, o con pochi. Sono diventata timida, ho paura di essere giudicata per i miei gusti, per quello che faccio, per quello che ascolto, per quello che indosso. Mi disprezzo già abbastanza da sola, non ho bisogno di altre critiche. Non le sopporterei più. Non riesco più a piangere come facevo prima, è stato un periodo lungo e non c'è stato nessuno. C'ero io, solo io e mi sono fatta forza per andare avanti. Ora sono sempre da sola, ma ci sono abituata e sto bene così. Vi ho annoiato abbastanza ora ritorno alla mia monotonia.