felicità

Vi auguro un uomo che vi porti al mare anche se non è più tempo, anche se non è più estate.
Che vi porti un fiore, senza che ci sia qualcosa per forza da festeggiare. Che vi porti il terzo caffè, se il primo e il secondo non vi sono bastati. Che vi porti a prendere la felicità, che vi rubi il cuore e il sonno, che vi canti una canzone, che vi dica quanto siete belle la mattina di un giorno qualunque.
Ecco. Vi auguro proprio questo, un uomo che faccia diventare quel qualunque, di speciale.
—  Labellezzadellepiccolecose - (via labellezzadellepiccolecose.)
Che sei pazza. So che sei pazza, e che hai così tanta dolcezza negli occhi che mi uccidi. E quando chiudi gli occhi sembri una bambina innocente. L'ultima volta che ti ho baciata mi sono ammalato di te, dicono io non voglia guarire. Ma perché dovrei? Io voglio andare all'inferno con te.
—  Charles Bukowski, Donne

Esiste una parola gallese, si chiama “Cwtch” ed è intraducibile in altre lingue. Significa l'abbraccio in cui ci sentiamo protetti, il posto sicuro che ci dà la persona che ci ama. È un posto in cui niente ti turba, niente ti ferisce, niente può colpirti. È un posto speciale, un posto unico che puoi trovare solo tra quelle braccia. Si chiama Cwtch.

Eri tu.
Eri tu che mi facevi stare bene.
Anche quando litigavamo per poi fare pace.
Anche quando non ci cercavamo per un giorno intero per poi ridere all'arrivo di un tuo messaggio.
Eri tu.
Sei sempre stato tu.
—  ibattitidelcuore

“Condividiamo spesso il nostro mondo interiore, con la pretesa che una massa di analfabeti sappia leggerlo.”

- I dolori del giovane Werther

Sappiate scegliere

la persona

a cui aprirete il vostro mondo

con cui deciderete di non esser timidi

perché, lo vogliate o no, non sarete più gli stessi

cambierete

soffrirete

e se solo avrete scelto bene, non sarete soli.

@isognimaivissuti