fashionill

Atlante dei fascisti - le 8 categorie del ducetto
  1. Il fascista neofascista, quello a cui non importa tanto il fascismo quanto il ritorno di una forza politica di destra repressiva che sconfigga tutti i cattivoni come un supereroe Marvel
  2. Il fascista souvenir, che adora i memorabilia, gagliardetti, statuine, immagini, per il carattere tipografico del ventennio, che ama quel look retrò ma a cui non interessa effettivamente della politica. E’ fascio perché è fashion
  3. Il fascista storico, quello che vuole solo questionare sugli effettivi accadimenti storici e proclama un fraintendimento del fascismo in quanto elemento storico. E’ riconoscibilissimo perché è un bastian contrario e rompe i coglioni questionando continuamente con tutto e tutti. Se solo avesse un hobby
  4. Il fascista di famiglia. Dice di essere fascio solo perché lo sono i genitori, e Dio solo sa quanto ha bisogno della loro approvazione
  5. Il fascista inconsapevole. Non sa di esserlo. Non lo immagina nemmeno. Si sente a disagio nel mondo, non trova il suo ruolo, ma un giorno scoprirà di essere fascio e cercherà di riabilitare i fascisti perché questo mondo chiuso e bigotto reprime la sua libertà di opinione
  6. Il fascista delle forze dell'ordine, a cui rendo il merito di essere riuscito ad incanalare in una professione la sua frustrazione personale
  7. Il fascista da stadio, a cui non importa niente, se non fosse che la sua squadra sportiva preferita è tradizionalmente abbinata ad una corrente politica e quindi cambia il suo intero stile di vita attorno alla curva
  8. Il fascista mascherato: non dice di essere un fascio perché sembra brutto e quindi si professa democratico ma poi è tutto un fuoco contro i negri (l'ultima persona di colore che ha visto è Eddie Murphy ne Il principe cerca moglie, ma comunque i negri sono dei gay che vogliono rubare i bambini e stuprare il lavoro a noi italiani)