equilibry

Un giorno racconterai a tua figlia di noi?
Le dirai che ogni nostro eterno istante è stato meravigliosamente rubato alla vita ma che non ho voluto metterlo in cornice?
Che la libertà per me aveva una direzione ben precisa, era il biglietto per la tua vita, per arrivare dove esisti tu.
Avrai la forza di dirle che dovrà avere il coraggio di infrangere tutti gli equilibri che non le appartengono?
“Non deve accadere che qualcuno viva per te mentre tu resti in disparte”. Glielo dirai?
Quante volte le chiederai: “ Era questa la vita che volevi?”. E la lascerai sbagliare da sola. Perché, - aggiungerai… - un uomo che mi ha amato tanto mi ha insegnato che si può desiderare con tutto il cuore di restare e invece dover andare via, e non è affatto il controsenso che a te sembra in apparenza. Mi perdonerai per aver chiesto alla vita un significato per questo, un programma di riserva, un progetto segreto per noi? E perdonerai il fatto che, quando la speranza si è dissolta del tutto, un po’ di me si è dissolto con lei e lei con te.

Massimo Bisotti.

Devi capire che la malattia è un tradimento, non è mai solo un problema tecnico-scientifico, ma ha a che fare con uno sconvolgimento emotivo profondo e può destabilizzare un'identità.
Quanta fatica per arrivare all'indipendenza e poi la malattia sconvolge gli equilibri, siamo fragili ed abbiamo bisogno dell'altro.
Noi medici abbiamo la responsabilità
di decidere tra l'ombra e la grazia.

- dott. Andrea Magnoni

In quattro giorni mi regalò una vita intera, un universo, ricompose i frammenti del mio essere in un tutto.
Non ho mai smesso di pensare a lui, anche se non lo ricordavo consciamente, lo sentivo vicino a me, c’era sempre…

Dio, l’universo o qualunque altro nome si scelga di dare ai grandi sistemi di ordini ed equilibri, non riconosce il tempo terrestre.
Per l’universo, quattro giorni non sono diversi da quattro miliardi di anni luce…

Qualcosa di troppo bello e intenso per lasciare che muoia con me, non conosco le parole per spiegarvi questo legame.
Lui ci riuscì, quando disse che avevamo smesso di essere due persone distinte, per diventarne una terza creata dal nostro amore.

—  Robert James Waller - I ponti di Madison County

So I’ve gained some weight recently and it’s not anything drastic and totally normal considering my lifestyle change (no dance or field hockey) and it’s just my body re-equilibriating but I still felt so FAT because putting on your old clothes you’re like why the hell don’t I fit into this stuff that I used to look so good in and it’s tight and you’re oozing out because you grew and all that shit. So then I look at the label and the denim shorts that I’m trying to squeeze into are a size 2 which is tiny and it’s so normal that I’m not a size 2 anymore and regardless of if you’re going from a 2 to a 6 or a 12 to a 16 or a 00 to a 2 it still just feels shitty to put on clothes you used to look good in and be busting out of them. Point being, if you feel ugly and fat and worthless because none of your clothes look good anymore it’s prob not a problem with your body, it just means your body is changing and you need to adjust your clothing to fit that