editoriales

“La mayoría de los animales son leales. No conocen la traición ni la mentira. El ser humano es una especie mentirosa: miente con palabras, con sermones, con discursos, con las matemáticas, con editoriales de periódicos; se hace el santo siendo un aprovechado.”

- Fernando Vallejo.

—  Facebook: fb.me/accionpoeticabogotaoficial
Twitter: twitter.com/apbogota
La disciplina della terra

Quando accadono tragedie come quella del terremoto o della valanga che ha sommerso l’hotel sul Gran Sasso, le reazioni si distinguono tra il fatalismo e la ricerca dei colpevoli. Si discute sull’eccezionalità degli eventi meteorologici, sull’inefficienza dei soccorsi. Divampano le polemiche, ma questo fuoco di accuse e contro accuse non serve per scogliere la neve, per rendere praticabili le strade, per riportare le persone a un minimo di normalità. Non serve per ritrovare i dispersi, per far rivivere i morti.

Keep reading

Di giornate meravigliose, paure costanti e alalà!

Sto aspettando che Carlo Marx torni dalle prove, ciò non avverrà prima delle undici e mezza, ma quando accadrà sappiate che sarò seduta a tavola con una fiorentina al sangue odorosa sotto al naso. Volevo raccontare un po’ la mia giornata, così solo perchè mi va di scrivere. Oggi siamo stati al laghetto dell’Eur, dove ci sono un sacco di ciliegi che stanno sbocciando: era tutto rosa. Ci siamo buttati sull’erba, abbiamo sonnecchiato, abbiamo chiacchierato e alla fine abbiamo deciso che era l’ora di prenderci un tè. Siamo così finiti in un posto molto carino su via Pasteur (sempre zona Eur) e niente, è andata così. 

Stamattina ho ufficialmente iniziato a lavorare per Valentina Fratini, l’autrice del libro “Drema e il segreto dei sogni”, abbiamo stabilito una linea editoriale per i suoi social e ci siamo accordate sulle varie modalità e tempistiche. Sono molto eccitata per questo lavoro e ho molta paura. Nei prossimi giorni usciremo su Repubblica, Il Corriere della sera e l’Unità, quindi devo tenermi pronta perché si inizierà a ballare sul serio.

Sono molto sicura delle mie competenze, davvero, ma ho poca esperienza sul campo e curare l’immagine social di una scrittrice e sceneggiatrice piuttosto affermata, giuro, mi sembra una cosa potenzialmente fuori dalla mia portata. In ogni caso, come di consueto, farò del mio meglio e male che vada comunque avrò fatto esperienza di un certo livello.

Sono un po’ stanca di essere una mediocre, è arrivato il momento che io mi metta in gioco davvero; ritengo che la paura di fallire non dovrebbe più rappresentare un ostacolo oppure un fermo. Ho accettato il lavoro per questa ragione, è il momento che io esca fuori. 

E niente. Ciao. 

La grafica choc nello show Rai: "Le donne dell'est fanno comandare l'uomo". Programma chiuso

Incredibile caso di sessismo su Rai Uno, durante la trasmissione “Parliamone sabato” condotta da Paola Perego. In uno dei servizi dello show è stata mostrata una grafica riguardante “I motivi per scegliere una fidanzata dell’est“, con sei frasi a sfondo marcatamente sessista e rigonfie dei peggiori cliché sulle donne in generale.

A seguito delle polemiche, la Rai ha deciso di chiudere il programma. Ecco le parole di Campo Dall’Orto, direttore generale: “La decisione di chiudere non è solo la semplice e necessaria reazione ai contenuti andati in onda lo scorso sabato, contenuti che contraddicono in maniera indiscutibile sia la mission del Servizio Pubblico che la linea editoriale che abbiamo indicato sin dall’inizio del mandato. È anche una decisione che accelera la revisione del daytime di Rai 1 sulla quale peraltro stavamo già lavorando da tempo. Questo al fine di rendere i contenuti Rai sempre più coerenti ai valori che ne ispirano la missione“.

Ecco la scioccante grafica:

La grafica che ha creato polemica per il suo sessismo

Questo momento incredibilmente trash della trasmissione rimarrà impresso nella storia del servizio pubblico radiotelevisivo: mai si era vista, concentrata in una sola schermata, una dimostrazione così avvilente di sessismo e di pregiudizio. Il tutto per altro a pochissima distanza dalla festa della donna. Nell’elenco mostrato in tv ecco alcune motivazioni per cui una fidanzata dell’est fosse migliore di qualunque altra:

  • Sono tutte mamme ma, dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo (il che come potete immaginare è una frase senza senso, anche grammaticalmente scorretta)
  • Sono sempre sexy. Niente tute né pigiamoni (richiama l’immagine della donna-oggetto, sempre potenzialmente pronta a offrirsi al partner)
  • Perdonano il tradimento (quindi intendendo che l’uomo non deve seguire alcun precetto di fedeltà coniugale, e che la donna non deve commentare)
  • Sono disposte a far comandare il loro uomo (il motivo più tragico e comico allo stesso tempo, considerando che siamo nel 2017)
  • Sono casalinghe perfette e fin da piccole imparano i lavori di casa (richiamando la pessima convinzione che siano solo le donne a poter fare i mestieri di casa)
  • Non frignano, non si appiccicano e non mettono il broncio (e allora tanto vale una bambola gonfiabile)

Gli errori vanno riconosciuti sempre, senza se e senza ma. Chiedo scusa a tutti per quanto visto e sentito a #Parliamonesabato” ha scritto su Twitter il direttore di Rai 1 Andrea Fabiano. I top manager Rai hanno tutti preso le distanze da quanto detto in trasmissione, per dimostrare l’estraneità dell’azienda a quanto scritto nel grafico mandato in onda (giustamente: non è loro compito rivedere direttamente le scalette delle trasmissioni). Paola Perego non ha ancora commentato la vicenda.

È intervenuta anche la presidente Rai Monica Maggioni: “Non ho visto la puntata, lo sto scoprendo dai siti. Quello che vedo è una rappresentazione surreale dell’Italia del 2017: se poi questo tipo di rappresentazione viene fatta sul servizio pubblico è un errore folle, inaccettabile. Personalmente mi sento coinvolta in quanto donna, mi scuso».

La politica deve essere corpo e anima

Mentre la sentenza della Corte Costituzionale ha dato avvio alla giostra parlamentare che, presto o tardi, ci porterà alle elezioni, il mondo esterno sembra essere in repentino cambiamento. Il “bullo” Trump ha subito mostrato i muscoli di un’America isolazionista e i trumpisti d’oltre oceano si sono riuniti a Coblenza. Obiettivo dichiarato: distruggere l’Europa. Come sintetizzato da Marine Le Pen: “liberazione dalla schiavitù imposta dall’UE”. Salvini applaude soddisfatto e sorridente. Così tutti gli altri esponenti di quei movimenti che dovremmo cominciare a chiamare con il loro vero nome: nazionalisti. 

Keep reading

La editorial Valparaíso México y Círculo de Poesía estarán presentando sus novedades editoriales en el marco del Primer Festival de Poesía Chihuahua el próximo viernes 24 de marzo a las 17:00 en la Mediateca Municipal, Av. Teófilo Borunda s/n, Centro, Chihuahua, Chih.

Età a dimissioni

Nei giorni scorsi ha destato attenzione la notizia delle dimissioni di Enzo Bianchi da Priore della Comunità monastica di Bose, da lui fondata quasi 50 anni fa. Niente di strano, si potrebbe dire. Specialmente dopo le dimissioni di papa Benedetto XVI anche nella Chiesa le cariche non sono più “a vita”.

Keep reading

Catorce agentes editoriales rechazaron la novela al principio. Sin embargo, en 2003 ocho editoriales pujaron por los derechos de publicación de la novela de Stephenie Meyer. Primero ofrecieron 300.000$, el agente de Meyer pidió 1000000$ y finalmente acordaron 750000$ por tres libros. Crepúsculo fue finalmente publicado por primera vez en 2005, con una tirada de 75000 ejemplares. Poco más de un mes después llegó al número 1 dela lista de  más vendidos del ‘New York Times’. Se vendieron los derechos del libro en el extranjero a 26 países.