e cianfrusaglie varie

“Ormai si può dire che ci abbia fatto il callo a essere rifiutata. So come affrontare la situazione. E’ tutta una questione di cassetti. Cioè, cassetti mentali: prendo le cose che non voglio vedere, le situazioni che non posso affrontare e chiudo tutto in uno scompartimento stagno. Un cassetto che non si deve aprire, almeno per un po’. Per un bel po’.

Vietato grattarsi le ferite e versarci sopra il sale, quindi, vietato starsene a casa a rimuginare, a pensare a quello che poteva essere, agli sguardi, alle parole di velluto, ai baci, insomma a tutti i ricordi e via discorrendo. Via libera invece al divertimento, alle serate con le amiche come stasera. E piena di alcol, anche.

Ho fatto uscire Davide dalla mia vita.

Guarda dritto davanti a te, m'impongo. Dritto, come hai sempre fatto. Non è successo nulla. Sei sempre la stessa persona di prima. Lui non ti ha portato né  tolto niente di quello che sei. Me lo ripeto. All'infinito.”