dorian-gray*

Cuando somos felices siempre somos buenos, pero cuando somos buenos no siempre somos felices.
— 

El retrato de Dorian Gray Oscar Wilde.

+ Jocy’♥’

Ben Barnes

Gender: Male

DOB: 20 August 1981

Nationality: English

Ethnicity: English-Dutch-German

Gif Hunt tag

Benjamin Thomas “Ben” Barnes is an English actor. He is known for his portrayal of Caspian X in The Chronicles of Narnia films Prince Caspian and The Voyage of the Dawn Treader, for playing the title character in the 2009 adaptation of Dorian Gray, for his supporting roles in the films The Words and The Big Wedding, and for his portrayal of American Founding Father Samuel Adams in the 2015 miniseries, Sons of Liberty.

anonymous asked:

Potresti consigliarmi qualche libro sulla base di quello che leggi? Grazie mille :)

Domanda sempre difficile a cui rispondere. Facciamo una cosa: ti do le mie impressioni sui libri che ho iniziato e terminato negli ultimi mesi (escludendo i libri di aforismi che comunque mi piacciono un po’ tutti):

- ultimamente sono in fissa con Oscar Wilde - l'avrai notato -, godibilissimo, ricco di ironia e acume. Vale per tutte le sue opere teatrali nonché per Il ritratto di Dorian Gray;
- È stato bello Il lupo della steppa di Hesse, di cui ovviamente è d'obbligo leggere Siddartha, che riprenderò in mano prima o poi, dopo vent'anni, credo. (ne ho diversi di Hesse, chissà quando riuscirò a leggere Il gioco delle perle di vetro… )
- Il libro dell'inquietudine di Pessoa è molto poetico, commuovente direi, ma lo consiglio solo a chi sta bene con se stesso e in casa non ha una corda né ha intenzione di comprarla;
- la Woolf, col suo flusso di coscienza francamente mi fa aumentare un altro tipo di flusso;
- Calvino e il suo Se una notte d'inverno un viaggiatore mi ha snervato un po’.
- Il giovane Holden di Salinger è carino ma se hai diciassette anni e ami i berretti indossati al contrario. Se hai qualche anno in più.. Insomma…
- L'insostenibile leggerezza dell'essere non mi è piaciuto e ho fatto fatica ad arrivare alla fine;
- Che tu sia per me il coltello di Grossman è lì, col suo bel segnalibro che mi guarda dallo scaffale e dice:“ ma non je la fai proprio a leggermi ancora un po’?”
- i libri dei vari filosofi… beh, se ti piace tanto la filosofia, sennò meglio Pino Caruso.
- di Buzzati ho letto Un amore ma molto meglio i trenta e passa racconti de La Boutique del mistero;
- molto bello L'esclusa di Pirandello;
- mi è piaciuto Dostojevski e I ricordi del sottosuolo;
- carino Doppio Sogno di Schnitzler ma mi piace di più leggere i suoi aforismi;
- I dolori del giovane Werther e le Ultime lettere di Jacopo Ortis belli entrambi
- Giacomino non si tocca

Sento che c'è altro ma è mezzanotte e mezza e non ragiono più. Magari domani aggiungo qualcosa.
Notte!

Ps. I Miserabili che te lo dico a fare.
Ogni impulso che tentiamo di soffocare si annida nella mente e ci avvelena. Commesso un peccato, il corpo se ne libera, perché l'azione è una forma di purificazione. Allora non resta che il ricordo di un piacere o il lusso di un rimpianto. L'unico modo per liberarsi di una tentazione è di cederle. Resisti, e la tua anima si ammalerà di nostalgia per le cose che si è negata, di desiderio per ciò che le sue mostruose leggi hanno reso mostruoso e illecito.
—  Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891 (Lord Henry)