domandare

Chiedetemi qualsiasi cosa, che sia una curiosità o un semplice aiuto. In anonimo oppure no. Intanto se rebloggate, passo a farvi una visita!❤

-Iltuonomenelcuore.
Ti ho pensato un sacco, mentre ero dentro.
Ormai fai parte di me. Che cazzo posso farci?
—  Mickey to Ian, Shameless.
Non ti domandare, non c'è niente da sapere. È che a volte il silenzio ha il suo valore, perché tu sai che quando non so cosa dire preferisco stare ad ascoltare. Tanto è inutile spiegare che ogni mio equilibrio è momentaneo e la mia anima è veloce, un'istante cambia forma alla mia mente.
—  Nicolas Bonazzi
Mi dicono che sono troppo possessiva, troppo gelosa ..che mi preoccupo troppo e che mi infastidisce tutto.
Domando scusa, domando scusa se in precedenza mi hanno strappato le cose più belle che avevo e adesso che ho di nuovo un occasione le difendo con le unghie e con i denti.
Domando scusa, evidentemente le dovrò lasciare in balia dei lupi.
A quanto pare vi piace essere mandati a fanculo, no problem è la cosa che so fare meglio!
Dovrei chiedermi scusa.
Per aver pensato di non essere abbastanza.
Per aver dubitato di me stessa.
Per essermi data colpe che non meritavo.
Per essermi accontentata sempre di poco.
Per aver permesso ad altre persone di trattarmi male.
Per avermi visto cadere e non aver avuto la forza di rialzarmi.
Per aver pianto notti intere per chi non meritava niente.
Per essermi fatta in quattro per gli altri, ricevendo solo merda.
Devo chiedere scusa a me stessa per tutte le volte che ho sofferto e per tutte le volte che meritavo e stavo zitta.
—  bubbbu
Sei tu che mi metti in confusione se mi guardi, e questo sguardo non finisce mai. Cos'hai di diverso dalla gente da farmi perdere la testa, da non farmi capire più niente? Mi domando se sei la mia luna diversa, l'altra metà di me.
—  Mina
Il fatto è che, una volta che il filo si è spezzato, non puoi più rimetterlo insieme. Capisci cosa intendo?
—  Città di Carta, John Green.
Dicono che: Nel diventare più maturi, scopriremo di avere due mani. Dicono sempre che, una serve per aiutare proprio noi stessi, invece l’altra serve per aiutare gli altri. Io oggi ho voluto disegnare le impronte della mia mano, su questa pasta, simile alla creta. Ho voluto incidere la mia mano proprio come dice il detto. Questa la dono a te, per quando ti servirà un aiuto e non saprai cosa fare. Appoggia la tua mano sulla mia ed io sarò con te. Ho cercato di premere il più forte possibile la mia piccola mano in modo da poter far appoggiare la tua, colmando ogni spazio, quello che desidero da sempre di fare. Ogni giorno voglio colmare i tuoi spazi, i tuoi vuoti, e le tue paure. Mi avrai sempre con te, avrai la mia mano pronta a stringerti, pronta a sorreggerti e soprattutto pronta a riprenderti se mai dovessi cadere. Questa è per te, sto lasciando la mia mano, in buone mani, e spero che questa possa servirti quando sei a casa solo e le mie parole non ci sono, ma sarà proprio questo regalo a darti tutte le parole che ti serviranno.
— 

Iltuonomenelcuore

Lettera a Lui, il mio Lui.