dolce veloce

Portami a fare l'amore
nel più schifoso dei posti mortali
illegale come vetri in cemento
legati stretti ad un tempo imperfetto
che gira sul mondo cantando una nenia
dolce e veloce che non t'addormenti
Prendi la mano dell'amico lontano
che un anello t'ha messo al collo
come catena invisibile d'oro
collane al vento ma che vento?
Sei in gabbia e non vedi più fuori
Ma tu portami a fare l'amore
nel più schifoso dei posti mortali
che i tuoi capelli papaveri in fiamme
giocan coi miei noiosi aguzzini
t'avranno mai detto che il cielo è per gli sciocchi?
Ma non ti accontenti, sfidando i miei occhi
che vedono il vuoto in te, nel mondo
E scorre la pioggia rigando le guance
un pianto bambino per un mondo strano
e te che non mi porti più a far l'amore
mi bastava il più schifoso dei posti normali
Ma io sono polvere e forse anche tu
e se ®esistiamo a chi importa più?
Tu corri nei prati, io conto gli asfalti
che m'hanno coperta di altri rimpianti
E se potessi sognarti
ti dipingerei su un foglio coi baffi
che a lei piaccion tanto ma non sanno di te
che scacci veloce quei brutti ricordi di me
che non ti amo da un po’
E sputi per terra
pozzanghera sporca
di cose non vissute che hai dentro le ossa
e guardi per strada il colore dei muri
e piangi sui fiori fingendo rugiada
che m'ama, non m'ama
e Margherita è rimasta nuda, spogliata
Ma a te non basta sognarmi incantata
in bar sconosciuti che son la mia casa
vorresti uno sguardo, un sorriso, un abbraccio
quel tanto che basta per ricordarmi che esisti
E portami a fare l'amore
nel più tremendo e orrendo dei posti
che tanto è normale conviver coi mostri
che l'infanzia t'ha creato sotto il letto, nell'armadio
ma ovunque li vedi son nella tua testa
che ti rapisce, mare, tempesta
un vento leggero s'insinua nel bosco
sull'albero chiosco del tuo giardino
E corri bambina felice nell'erba
e lascia i dolori con lui sottoterra
rinfrescati nel fiume, torrente ghiacciato
chi t'ha incontrato non t'ha mai scordato.
—  sono-libera-da-me-stessa
2

Il grande giorno è vicinissimo.

Sommersi da pacchi, scatoloni e valigie questo è l'unico dolce che io ed il toscanaccio ci potremo concedere in questa giornata piena di amore!

RICETTA -spicchietti di mandarini fondenti-:

INGREDIENTI:

3 mandarini
50 gr di cioccolato fondente*
farina di cocco per decorare*

PROCEDIMENTO:

Fondere il cioccolato quindi dopo aver sbucciato e ben pulito gli spicchietti di mandarino immergerli per metà nel cioccolato. Adagiarli su di un piatto da portata e spolverizzarli di farina di cocco.

Farli riposare in frigo quindi servirli freddi!

RICETTA SENZA GLUTINE

*PER I CELIACI HO USATO: Cioccolato Fondente Esselunga, Cocco Grattugiato Lo Conte.

9

Sfoglia alle ciliegie caramellata alle rose secche:

Questo é un dolce veloce e semplice da fare. Non richiede molte abilità, se non un po’ di attenzione!

pasta sfoglia
zucchero semolato
Rose essiccate
acqua
burro
ciliegie
zucchero a velo

Si caramella lo zucchero con poca acqua (io ho messo a bagno in quest’acqua delle rose essiccate, si aggiunge poi una noce di burro ele ciliegie denocciolate, e si fa cuocere il tutto una decina di minuti. Nel frattempo si precuoce la sfoglia in una tortiera foderata di carta forno. Quando la sfoglia inizia ad “arrossire” aggiungere le ciliegie caramellate e finire 5 minuti in forno. Far raffreddare e spolverare di zucchero a velo. Consumare con palline di gelato alla panna. (P.S. è una torta da consumarsi alla svelta altrimenti la sfoglia si bagna troppo!)