disastro

Ho pianto. No,questa volta non ho pianto per lui. Neanche per le critiche di mia madre o per la delusione che noto negli occhi di mio padre… Questa volta ho pianto per me… Per ciò che vorrei essere. Per ciò che non sarò mai e per quello che sono adesso. Ho pianto, e ,mentre scendevano le lacrime, mi sono chiesta scusa , perché pensandoci sono io l'unica a meritare le mie scuse…

Se parli, disturbi.
Se non parli, sei asociale.
Se ridi, sei esuberante.
Se piangi, sei noioso.
Se ami, sei una troia.
Se sei sola, sei una sfigata.
Se fai qualcosa di diverso, sei strana.
Se segui la massa, sei uguale a tutti.
Se mangi, sei un porco.
Se non mangi, sei pazza.
Se fumi, sei trasgressivo.
Se non fumi, non sei grande.
A nessuno andrà mai bene come sei.
—  Tiamoefingidinonsaperlo.