disastro

Ricordati di me, dei miei capelli, dei miei occhi e del mio sorriso. Ricordati il suono della mia risata, i singhiozzi del mio pianto. Ricorda il modo in cui cammino. Ricordami mentre ballo sulle note della mia canzone preferita. Ricordati la mia voce poco intonata, le mie urla, i miei sussurri. Ricordati le mie passioni, le mie caramelle preferite. Ricordati la mia debolezza, la mia forza. Ricordami per il mio coraggio e per la mia paura, per la mia generosità e per la mia freddezza. Ricordati di me, dell'errore che sono, delle mie imperfezioni e dei mille difetti. Ricordati anche i miei pregi e le mie pazzie. Ricordati i soprannomi che mi davi, il mio essere permalosa. Ricordati la mia gelosia e la mia invidia. Ricorda di me tutto il bene che ti ho voluto, tutto l'amore che ti ho dato. Ricordati di questo piccolo disastro che ha preso il suo cuore e te l'ha donato.
—  Unaddiotantiricordi