dire hearts

You know that Mister Rogers quote?

“When I was a boy and I would see scary things in the news, my mother would say to me, ‘Look for the helpers. You will always find people who are helping.”

I’ve been getting a lot of asks from people who want to know how to keep from losing it in the current chaos and darkness of American politics. I can’t tell you that. It’s hard. No one’s on the best footing these days, emotionally or mentally. These are strange days and they may get stranger yet.

But Mister Rogers was right. Look for the helpers - there are a LOT of them, everywhere. I know as well as anyone that dire news overwhelms the heart and mind, but don’t lose hope. Everywhere people are coming together and standing up in ways we haven’t really seen for a generation or more. That’s a good thing. That’s a *wonderful* thing. That’s the light in the darkness. There are helpers everywhere. Just make sure you are one of them.

dovreste capire che l'inglese è la lingua più bella del mondo, se provaste a capirla, ve ne innamorereste. In inglese innamorarsi si dice ’fall in love’ letteralmente tradotto ‘cadere in amore’’ e infatti in amore si cade e cadendo ci si fa male e rialzarsi è una vera e propria sfida. lnvece ‘I am in love with you’, si traduce in ‘io sono innamorato con te’, non di te, e come se si desse per scontato che l'altra persona ricambi. In together c’è la parola 'to get there’ ovvero ’per arrivare li’ , perché per arrivare da qualche parte bisogna essere insieme. Si potrebbe amare l’inglese anche per il solo motivo che la parola 'crush’ che vuol dire cotta, ti fa venire in mente il rumore di uno schianto infatti quando si è cotti di una persona si va a sbattere con la testa un po’ ovunque. Oppure ci avete mai pensato che la stessa parola imperfect contiene ’l’m perfect"? Ed è Ia stessa cosa in impossibile. Mentre “piangere a dirotto” si dice 'crying your heart out’ come se ogni volta che piangiamo forte rischiassimo di perdere un pezzo di cuore. Mentre la parola ”lucciole” si traduce con ”fireflies” letteralmente “fuoco che vola” e solo se provi ad immaginare la scena potresti rabbrividire. Cioè dai, vogliamo parlare della parola ‘bed’ che se la guardi attentamente ha Ia forma di un letto? O della parola 'stressed’ che al contrario si legge dessert? Pensate alla parola fine, che in italiano fa tanta paura e provoca spesso dolore che in inglese vuol dire ”bene". La parola maschio invece si traduce in 'male’ e questo già ci fa capire quale sia la differenza tra maschio e uomo. Una cosa meravigliosa e invece che “io” è l’unico pronome che si scrive sempre maiuscolo, non “tu”, non “noi”, sempre e solo “io” come a ricordarci che noi stessi siamo esseri importanti. Gli Inglesi inoltre usano l’espressione "learn by heart” per dire “imparare a memoria” come se Ia memoria non risiedesse nella mente e infatti i ricordi più belli hanno sede nel cuore. Ma la cosa più bella rimane che dicendo ”I love you” si annulla la differenza che in italiano abbiamo tra ti amo e ti voglio bene. Diciamolo questi inglesi con le parole ci sanno proprio fare.
—  unknown
Dovreste capire che l’inglese è la lingua più bella del mondo, se provereste a capirla, ve ne innamorereste.
In inglese innamorarsi si dice “fall in love” letteralmente tradotto “cadere in amore”, e infatti in amore si cade e cadendo ci si fa male e rialzarsi è una vera e propria sfida.
Invece “I am in love with you”, si traduce in “io sono innamorato con te”, non di te, e come se si desse per scontato che l’altra persona ricambi.
In together c’è la parola “to - get - there” ovvero “per arrivare li” , come se per arrivare da qualche parte bisognerebbe essere insieme.
Si potrebbe amare l’inglese anche per il solo motivo che la parola “crush” che vuol dire “cotta”, ti fa venire in mente il rumore di uno schianto infatti quando si è cotti di una persona si va a sbattere con la testa un po’ ovunque.
Oppure ci avete mai pensate mai che la stessa parola “imperfect” contiene “I’m perfect”?
Ed è la stessa cosa in impossibile. Mentre “piangere a dirotto” si dice “crying your heart out” come se ogni volta che piangiamo forte rischiassimo di perdere un pezzo di cuore.
Mentre la parola “lucciole” si traduce con “fireflies” letteralmente “fuoco che vola” e solo se provi ad immaginare la scena potresti rabbrividire.
Cioè dai, vogliamo parlare della parola “bed” che se la guardi attentamente ha la forma di un letto? O della parola “stressed” che al contrario si legge “dessert”?
Pensate alla parola fine, che in italiano fa tanta paura e provoca spesso dolore che in inglese vuol dire “bene”.
La parola maschio invece si traduce in “male” e questo già ci fa capire quale sia la differenza tra maschio e uomo. Una cosa meravigliosa e invece che “io” è l’unico pronome che si scrive sempre maiuscolo, non “tu”, non “noi”, sempre e solo “io” come a ricordarci che noi stessi siamo esseri importanti.
Gli Inglesi inoltre usano l’espressione “learn by heart” per dire “imparare a memoria” come se la memoria non risiedesse nella mente e infatti i ricordi più belli hanno sede nel cuore.
Ma la cosa più bella rimane che dicendo “I love you” si annulla la differenza che in italiano abbiamo tra ti amo e ti voglio bene.
Diciamolo questi inglesi con le parole ci sanno proprio fare.
Dovreste capire che l’inglese è la lingua più bella del mondo, se solo provaste a capirla, ve ne innamorereste.
In inglese “innamorarsi” si dice “fall in love”, letteralmente “cadere in amore”, infatti in amore si cade e cadendo ci si fa male, poi rialzarsi è una vera sfida. Invece “I am in love with you” si traduce con “io sono innamorato con te”, non “di te”, come se si desse per scontato che l’altra persona ricambi. In “together” ci sono le parole “to-get-there”, come se per arrivare da qualche parte bisognasse essere insieme. Si potrebbe amare l’inglese solo per il fatto che la parola “crush”, che vuol dire “cotta”, ricorda il rumore di uno schianto, infatti quando si è cotti di qualcuno si va a sbattere con la testa un po’ ovunque. Oppure ci avete mai pensato che la stessa parola “imperfect” contiene “I’m perfect”? Ed è la stessa cosa con “impossible”. Mentre per dire “piangere a dirotto” si dice “crying your heart out”, come se ogni volta che piangiamo forte rischiassimo di perdere un pezzo di cuore.
Mentre la parola “lucciole” si traduce con “fireflies”, letteralmente “fuoco che vola” e se solo proviamo ad immaginare la scena potremmo rabbrividire. Vogliamo parlare della parola “bed”, che se la guardi bene ricorda veramente un letto? O della parola “stressed” che al contrario si legge “desserts”? Pensate alla parola “fine”, che in italiano fa tanta paura e spesso provoca dolore, mentre in inglese significa “bene”.
“Maschio”, invece, si traduce “male” e questo già ci fa capire la differenza tra “maschio” e “uomo”.
Una cosa meravigliosa è che “io” è l’unico pronome che si scrive maiuscolo, non “tu”, non “noi”, sempre e solo “io”, come a ricordare a noi stessi che siamo importanti.
Gli inglesi, inoltre, usano l’espressione “learn by heart”, per dire “imparare a memoria”, come se la memoria non risiedesse nella mente ed infatti i ricordi più belli hanno sede nel cuore. Ma la cosa più bella rimane che dicendo “I love you” si annulla la differenza che in italiano si ha tra “ti amo” e “ti voglio bene”. Diciamolo: questi inglesi con le parole ci sanno proprio fare.
L'inglese è la lingua più bella al mondo

Oggi dovreste capire una cosa.
Dovreste capire che l'inglese è la lingua più bella al mondo, se solo provaste a capirla, ve ne innamorereste.
In inglese Innamorarsi di dice Fell In Love letteralmente tradotto Cadere In Amore, infatti in amore si cade, e cadendo ci si fa male e rialzarsi è una vera e propria sfida.
Invece I’m Love With You si traduce Io Sono Innamorato Con Te, non di te, come se si desse un po’ per scontato che l'altra persona sia lì pronta a ricambiare.
In Together c'è la parola To Ger Ther ovvero Per Arrivare Lì, come se per arrivare da qualche parte bisogna essere insieme.
Si potrebbe amare l'inglese anche solo per il motivo che la parola Crush che vuol dire Cotta ti fa venire in mente il rumore di uno schianto, infatti quando si è cotti di una persona si va a sbattere con la testa un po ovunque.
Oppure ci avete mai pensato che la stessa parola Imperfect continente I’m Perfect.
Mentre Piangere A Dirotto di dice Crying Your Heart Out come se ogni volta che piangiamo forte rischiassimo così di perdere un pezzettino di cuore, questo è incredibile.
Mentre la parola Lucciole si traduce in Fireflies letteralmente Fuoco Che Vola e se solo provi ad immaginare la scena, giuro, ti vengono i brividi.
Cioè dai, vogliamo parlare della parola Bed che se la guardi attentamente ha la forma di un letto, o della parola Stressed che al contrario si legge Dessert.
Pensate alla parola Fine che in italiano fa tanta paura e provoca spesso dolore alle persone, e invece in inglese cosa vuol dire…vuol dire Bene.
La parola Maschio si traduce in Man, e questo ci fa già capire quale sia la differenza fra maschio e uomo.
La cosa meravigliosa e che IO è l'unico pronome che si scrive sempre in maiuscolo, non tu non noi, sempre e solo IO, come a sempre ricordarci a noi stessi che siamo esseri importanti.
In inglese usano inoltre la parola Learn By Heart per dire Imparare A Memoria, come se la memoria non residiesse nella mente, infatti i ricordi più belli si hanno nel cuore.
Ma la cosa più bella rimane che dicendo I LOVE YOU si annulla così la differenza che in italiano abbiamo tra i Ti Amo e i Ti Voglio Bene.
Possiamo dircelo, questi inglesi con le parole, cazzo, ci sanno proprio fare.

Dovreste capire che l’inglese è la lingua più bella del mondo, se provaste a capirla, ve ne innamorereste. In inglese innamorarsi si dice ‘fall in love’ letteralmente tradotto ‘cadere in amore’,  e infatti in amore si cade e cadendo ci si fa male  e  rialzarsi è  una vera  e propria sfida.        Invece ‘I am in love with you’, si traduce in ‘io sono innamorato con te’, non di te, e come se si desse per scontato che l’altra persona ricambi. In together c’è la parola ‘to - get - there’ ovvero ‘per arrivare li’ , perché per arrivare da qualche parte bisogna essere insieme. Si potrebbe amare l’inglese anche per il solo motivo che  la parola ‘crush’ che vuol dire cotta, ti fa venire in mente il rumore di uno schianto infatti quando si è cotti di una persona si va a sbattere con la testa un po’ ovunque. Oppure ci avete mai pensato che la  stessa parola imperfect contiene ‘I’m perfect”? Ed è la stessa cosa in impossibile. Mentre “piangere a dirotto” si dice ‘crying your heart out’ come se ogni volta che piangiamo forte rischiassimo di perdere un pezzo di cuore.  Mentre la parola “lucciole” si traduce con “fireflies” letteralmente “fuoco che vola” e solo se provi ad immaginare la scena potresti rabbrividire. Cioè dai, vogliamo parlare della parola ‘bed’ che se la guardi attentamente ha la forma di un letto? O della parola ‘stressed’ che al contrario si legge dessert?           Pensate alla parola fine, che in italiano fa tanta paura e provoca spesso dolore che in inglese vuol dire “bene”. La parola maschio invece si traduce in ‘male’ e questo già ci fa capire quale sia la differenza tra maschio e uomo. Una cosa meraviglosa e invece che “io” è l’unico pronome che si scrive sempre maiuscolo, non “tu”, non “noi”, sempre e solo “io” come a ricordarci che noi stessi siamo esseri importanti. Gli Inglesi inoltre usano l’espressione “learn by heart” per dire “imparare a memoria” come se la memoria non risiedesse nella mente e infatti i ricordi più belli hanno sede nel cuore. Ma la cosa più bella rimane che dicendo “I love you” si annulla la  differenza che in italiano abbiamo tra ti amo e ti voglio bene. Diciamolo questi inglesi con le parole ci sanno proprio fare.

-allyouneedisbraveryandfreedom

That AU where Peter’s wife dies in a terrible accident.  

She dies, but her heart?  Her heart is still just fine.  And Stiles Stilinski is a boy in dire need of a heart transplant.  

Five years later, Stiles hires Peter as a contractor to help build a new cafe that he’s planning to open in town, and Peter hears his wife’s heart beating for the first time in half a decade in this young man’s chest.  

George Harrison and Joe Brown, and a few fairly recognizable guitars. Photo courtesy of Genesis Publications, presumably © Harrison Family.

“When The Spacemen became Joe [Brown]’s backing band The Bruvvers the hits began to roll in, with Joe headlining tours that featured Del Shannon, Dion, The Crystals… and a new young band called The Beatles. ‘No one realised back then how big The Beatles were going to be but I could see they were very different,’ he says. ‘They’d been through the gamut of rock ’n’ roll in those German clubs where they were playing eight or nine hours a day.

‘They were great: George played beautiful guitar, John was an aggressive rocker and Paul was just so full of talent. Individually there were loads of musicians around who were better than them but here’s the thing… they were a great band.

‘George was a real chord merchant.

‘In fact, Mark Knopfler of Dire Straits paid tribute to him in Sultans Of Swing in that line “Guitar George, he knows all the chords.” Later I moved to where George lived, Henley-on-Thames, and he phoned me up one day and said “we should get together”. Soon I was round his house almost every other day and we loved playing the ukulele together.

‘What we had in common was that neither of us was a musical snob. Music was music and if it came from the heart, it was good. We liked music that went way back – like George Formby, Hoagy Carmichael. Real music.’ What made George Harrison such a true friend? ‘Ukuleles!’ says Joe. ‘We both love ukuleles. George ended up as my best man and he certainly was an’ all. He was a wonderful friend and I miss him every day. I don’t seem to be able to think about him in the past tense, I always figure he’s still around.’” - “Singer Joe Brown: I’m still rocking at 75” by Chris Roycroft-Davis, Express, 11 October 2016

Dovreste capire che l’inglese è la lingua più bella del mondo, se provaste a capirla, ve ne innamorereste. In inglese innamorarsi si dice ‘fall in love’ letteralmente tradotto ‘cadere in amore’, e infatti in amore si cade e cadendo ci si fa male e rialzarsi è una vera e propria sfida. Invece ‘I am in love with you’, si traduce in ‘io sono innamorato con te’, non di te, e come se si desse per scontato che l’altra persona ricambi.In together c’è la parola ‘to - get - there’ ovvero ‘per arrivare li’ , perché per arrivare da qualche parte bisogna essere insieme. Si potrebbe amare l’inglese anche per il solo motivo che la parola ‘crush’ che vuol dire cotta, ti fa venire in mente il rumore di uno schianto infatti quando si è cotti di una persona si va a sbattere con la testa un po’ ovunque.Oppure ci avete mai pensato che la stessa parola imperfect contiene ‘I’m perfect”? Ed è la stessa cosa in impossibile. Mentre “piangere a dirotto” si dice ‘crying your heart out’ come se ogni volta che piangiamo forte rischiassimo di perdere un pezzo di cuore. Mentre la parola “lucciole” si traduce con “fireflies” letteralmente “fuoco che vola” e solo se provi ad immaginare la scena potresti rabbrividire.Cioè dai, vogliamo parlare della parola ‘bed’ che se la guardi attentamente ha la forma di un letto? O della parola ‘stressed’ che al contrario si legge dessert? Pensate alla parola fine, che in italiano fa tanta paura e provoca spesso dolore che in inglese vuol dire “bene”.La parola maschio invece si traduce in ‘male’ e questo già ci fa capire quale sia la differenza tra maschio e uomo. Una cosa meraviglosa e invece che “io” è l’unico pronome che si scrive sempre maiuscolo, non “tu”, non “noi”, sempre e solo “io” come a ricordarci che noi stessi siamo esseri importanti. Gli Inglesi inoltre usano l’espressione “learn by heart” per dire “imparare a memoria” come se la memoria non risiedesse nella mente e infatti i ricordi più belli hanno sede nel cuore. Ma la cosa più bella rimane che dicendo “I love you” si annulla la differenza che in italiano abbiamo tra ti amo e ti voglio bene. Diciamolo questi inglesi con le parole ci sanno proprio fare.
Perc’ahlia Moment Ep.78 Transcription - “How to Answer a Door”

aka: she DID that

Quick note, decided to just do Laura/Vex’s & Taliesin/Percy’s dialogue/responses, as there was a lot of crosstalk/sound effects happening & would’ve lengthened the process when REALLY this is all you sinful people need. Please enjoy! (And I personally recommend rewatching that part as much as possible, the acting & reacting are spectacular.)


Taliesin: As a quick thing.

Percy:  I knock on Vex’s door. I have a bag. I go to Vex’s door, I knock on her door.

[knock knock knock knock]

Vex: Uhm hello, who is it?

P: It’s me, I have something to show you.

Keep reading

L'inglese è la lingua più bella del mondo e se provaste a capirla ve ne innamorereste.
In inglese innamorarsi si dice “fall in love”, letteralmente tradotto “cadere in amore”, e infatti in amore si cade e cadendo ci si fa male; rialzarsi è una vera e propria sfida.
Invece “I'am in love with you” si traduce “io sono innamorato con te”, non di te, come se si desse per scontato che l'altra persona ricambi.
In “together” c'è la parola “to-get-there”, ovvero “per arrivare lì”, perchè per arrivare da qualche parte bisogna essere insieme.
Si potrebbe amare l'inglese anche per il solo motivo che la parola “crush”, che vuol dire cotta, ti fa venire in mente il rumore di uno schianto infatti quando si è cotti di una persona si va a sbattere con la testa un pò ovunque,
Oppure ci avete mai pensato che la stessa parola imperfect contiene “I’m perfect”? Ed è la stessa cosa con impossible.
Mentre “piangere a dirotto” si dice “ crying your heart out”, come se ogni volta che piangiamo forte rischiassimo di perdere un pezzo di cuore.
Pensate ora alla parola fine, che in italiano fa tanta paura e provoca spesso dolore, in inglese vuol dire “bene”.
Un altra cosa meravigliosa è che “io” è l'unico pronome che si scrive sempre in maiuscolo, non “tu” non “noi”, sempre e solo “io”, come a ricordarci che noi stessi siamo esseri importanti.
Gli inglesi in oltre usano l'espressione “learn by heart” per dire “imparare a memoria”, come se la memoria non risiedesse nella mente e infatti i ricordi più belli hanno sede nel cuore.
Ma la cosa più bella è che “i love you” annulla la differenza che noi abbiamo tra ti amo e ti voglio bene
—  Cit