del-monte

WHOLESOME WEEK, DAY 2: PARENTS.

It is the “Quince años” of Star" and River and Rafael decide to have some corn liquor before the event… but things get weird and wild.  These two would have too much fun.

Sidenote: the song is by mexican singer “Vicente Fernández” and the song is “La ley del monte”:

(every mexican dad knows at least one of his songs).

lugares famosos mostrados junto a su verdadero entorno:

1. La Acrópolis, Atenas, Grecia

2. Monte Saint-Michel, Francia

3. La Sirenita de Copenhague, Dinamarca

4. Ulurua, Australia

5. Arco del Triunfo, París

6. Stonehenge, Reino Unido

7. Basílica del Sagrado Corazón, París

8. Mona Lisa, Museo De Louvre, París

9. La Kaaba, La Meca, Arabia Saudita

10. Santorini, Grecia

11. El Taj Mahal, India

12. Las Piramides De Giza, Egipto

¿Cuándo podré al fin dejarte ir? ¿Algún día dejarás de perseguirme? Quédate un rato más, abrázame. Sé que disfrutas de mis besos, de mis caricias. Quiero quererte por los siglos de los siglos y nunca dejarte. Sé que de alguna forma siempre regresaré a ti. Ven, besa mis labios que se van a secar. Sólo pienso en que allá afuera podría empezar una guerra, podría haber un desastre terrible y yo sólo quiero cuidarte. Que morir a tu lado sería la muerte más bonita. Que quiero hacer arte contigo y que tu pasión por lo que haces me llena de vida. No he podido encontrar una sonrisa que me mueva tanto las entrañas como la tuya. Que quiero hacer cosquillas en tu espalda, y si tengo que amarnos por los dos lo hago si es por ti. ¿Qué es este sentimiento? ¿Por qué siento que te amaría por sobre todas las cosas?
—  Mont Carver
Sono brutto e cattivo e ammazzo i sogni

Oggi, come sempre da un po’ di tempo a questa parte, ho dovuto ancora una volta indossare i panni del poliziotto brutto e cattivo, padre padrone conservatore e materialista-ammazzasogni, perché ad Angelo piace vivere sempre tutto nuvole e sentimenti. È capitato proprio quel che temevo quando un mese fa gli ho visto comprare quel benedetto anello con diamantuccio. Presto tarlato d’aspro dubbio come solo Gandalf di fronte all’Unico celato nel panciotto di Bilbo, pensai allora che si sarebbe trattato solo d’una bella promessa di giusta unione e fortificazione dopo la tragedia che avevano vissuto. Mi sembrava corretto e affascinante e non potei non approvare. Uhm. Oggi ride, come un bimbo che ha fatto la marachella, e dice: eh sono un pazzo, ho fatto una cosa. Hehe.

- Non mi dirai che le hai chiesto di sposarti? – Eh. Gliel’ha chiesto. Quasi fosse un gioco, senza lavoro, senza casa e l’università ancora da finire, lei. Dato che sono brutto e cattivo, l’ho subito cazziato, e lui mi dice con tutta l’ingenuità che gli amo e che da sempre possiede che non sapeva proprio come si fanno queste cose, tanto che ha pure guardato su google “quanto tempo prima si fa una proposta di matrimonio”. Secondo me sei scemo, gli ho detto. Angelo sei scemo? Ma ti pare, lo cerchi pure su google? “E perché, Giusè?” e come perché? Tu adesso puoi? Cosa chiedi a fare una cosa che non puoi portare a termine? Hai svalutato l’anello, tolto credibilità all’intera situazione. “Ma lei ha detto sì. Cioè era sconvolta e si è scusata, e mi ha spiegato che ora proprio non è possibile…” ma va? “E ora?” e ora niente, se è vero che ci tieni e che questo è il tuo obiettivo primario ora, lavora a questo scopo, raggiungi in fretta la stabilità che ti occorre per poter pensar di arrivare a pensare a un matrimonio e poi, se ancora la pensi così, sposati. A quel punto glielo chiederai. Era il momento sbagliato, Angelo. Dopo un anno e mezzo insieme Angelo ha la certezza di aver trovato la ragazza con la quale maritarsi, va bene ok, ci voglio credere, sono serio, sono dalla tua parte, nonostante riesca a ricordare più che perfettamente quando mentre la conoscevi mi dicevi che ti interessava solo scopare e non volevi niente di serio e io ridevo e ti dicevo, no, Angelo, tu sei un fesso che si innamora dopo solo una settimana, quella finirai per volerla sposare, e tu invece giocavi a fare il McConaughey prima della rinascita morale, ma io ti credo, e per questo ti dico va bene, fa’ quel che devi, ma ti rendi conto come non abbia senso averlo chiesto ora, vero, tanto quanto non ha senso chiedermi se voglio la parmigiana se non hai le melanzane per prepararmela (e nella mia scala di priorità questo sarebbe molto peggio). Tanto più che alcune ragazze sono talmente terribili e vanesie che perdono la testa più di futuri mariti, guardando subito oltre le stelle. C’è quindi che lei l’ha detto alla madre - elementi pericolosissimi (!!!) - dipinto insieme (a olio) un paio di sogni e “l’adesso no” è diventato “siccome sai che la mia famiglia è all’antica, parlane prima a mio padre”. Mh. Angelo mi fa: “che devo fare, Giusè?” Come che devi fare? Puoi sposarti? Angelo ti rendi conto che con questa cazzata ti stai andando a ficcare in un casino che neanche tu più sai? Cosa pensi che ti dirà il padre? Ce li hai i soldi per accendere un mutuo? Quanto hai in banca? “Allora devo aspettare, dici?” e direi. “Madonna grazie Giusè, mi hai salvato, io quando parlo con te ritrovo sempre la lucidità e mi fai ragionare, grazie, adesso ci sto pensando a queste cose che mi dici, giustissime”. Ora. E vabbè, sì, fino alla prossima. Poi per sdrammatizzare ho tirato fuori una delle mie solite metafore calcistiche e gli ho detto che dai, è un po’ come quando vuoi acquistare un giocatore e ti manca l’accordo con la squadra, ma hai pur sempre il sì del giocatore o la Juve che decide di comprare il giovane Caldara per giugno 2018, ma ha già definito l’affare. Tranquillo, Angelo, alla fine una promessa è una promessa, il fatto che tu l’abbia fatta prima del tempo non ne rovina la sostanza, solo non acceleriamo cose che è giusto vadano alla loro velocità, intanto la promessa resta e resterà, e fosse per me il matrimonio non esisterebbe, perché le feste son becere cazzate epiche e non c’è niente di sentimentale in una firma, per come la vedo io, due persone possono ritenersi sposate nel momento stesso in cui decidono di voler stare insieme e prendersi cura l’uno dell’altro ogni giorno con passione, amore e costanza, il resto è solo la legale conferma sancita dalla società, va bene, festeggiatela, ma piano, se è questo il matrimonio di cui parli allora sappi che si fa col portafogli più che coi sentimenti. Detto questo, caro amico mio tenero Angelo, essere grandi non vuol dire giocare ad essere grandi ma prodursi i mezzi per poterlo essere. E ora a letto.

Storiella di una delle note messe da Angelo prima di natale: l’alunno T. ruba il crocifisso, lo riporta con sé al banco e lo scuote con veemenza in mia direzione urlando: “Esci da questo corpo! Esci da questo corpoooo!!” nell’atto d’esorcizzarmi.

youtube

The wonderful break points series made by Simone Giannelli’s service against Monza (from 12-8 to 22-8)

Mi corazón es el secreto mejor guardado del Monte Everest que he construido con mi ego. Muchos llegan a la cima —tras ventiscas y avalanchas—, con tal de romperlo. Hay hombres lo suficientemente enfermos como para hacerme daño así les cueste la vida el intento.