datag

In Passing

Meria Lavellan and Solas <3

Andraste’s knickerweasels, I’m finally done with this thing!! 

I don’t care to relate how many hours I spent on this. Suffice it to say that I am a super slow art-er. 

I never finish anything properly and usually leave all sorts of messy lines everywhere (see every other drawing of mine I’ve ever posted), but I FORCED myself to take my time with this one. 

Also, I hate clothes. All my doodles usually end up naked because I super duper suck at drawing and coloring clothes. Like, I really suck. 

Spionaggio: Usa e Uk controllano i droni di Israele

#spionaggio: #Usa e àUk controllano i #droni di #Israele, #ultimaedizione, #news, #esteri

External image

Esplode l’ennesima bomba sullo spionaggio internazionale che per anni è stato organizzato a tappeto dai servizi degli Stati Uniti e del Regno Unito, così come rivelato dall’ex consulente dell’Agenzia nazionale americana per la sicurezza, NSA, Edward Snowden, costretto a rifugiarsi a Mosca per sfuggire al carcere per violazione dei segreti Usa. La famosa vicenda del “datagate” che ha costretto…

View On WordPress

EU — US Privacy Shield: c’è l’accordo sul trattamento dei dati. Ma non è una legge

E’ stato annunciato a gran voce l’accordo raggiunto tra Stati Uniti ed Unione Europea sul trattamento dei dati da parte delle aziende statunitensi che gestiscono i dati dei cittadini europei. Safe Harbour e il caso Schrems Il precedente accordo, cosiddetto Safe Harbour (che si rifà alla direttiva 95/46/CE), che dal 2000 regolava questo trattamento, è stato invalidato lo scorso 6 ottobre dalla Corte Europea di Giustizia (ECJ) dopo la denuncia fatta dall’attivista e giurista austriaco Max Schrems. Schrems lamentava l’uso dei suoi dati da parte di Facebook e in particolare del trasferimento degli stessi verso gli Stati Uniti, Paese che non offriva secondo lui sufficienti garanzie di protezione, soprattutto da ingerenze di agenzie governative. Tutto questo accadeva nel 2011, prima ancora del DataGate. Dopo le rivelazioni di Edward Snowden, ex contractor della CIA che ha svelato al mondo gli effetti del programma PRISM, che consentiva uno spionaggio di massa dei cittadini europei da parte della NSA (National Security Agency americana), l’attenzione dell’Europa sui temi della privacy si è infatti acuita, e forse sarà stato anche questo nuovo clima a guidare la Corte verso una decisione così drastica. A Lussemburgo è stato stabilito che i precedenti accordi non tutelano a sufficienza i cittadini […]

via Che Futuro! http://ift.tt/1PWKTOp

Sanders has demonstrated that a sharp denunciation of the “billionaire class,” combined with a social-democratic policy platform, can engage millions of Democratic voters — and not necessarily just liberals either. He has also shown that it is possible for an avowed socialist to participate successfully in national politics without altering his identity or renouncing his convictions.

On the other hand, the Sanders campaign has also underscored the deep conservatism of the existing Democratic Party. Not only have party elites universally rallied to Clinton and scorned Sanders, but the Democratic National Committee has sent many signals — from its scanty debate schedule to its peremptory action during “datagate” — that it views Sanders as an outside threat to the party’s existence rather than a legitimate contender.