cosecheparlanodime

Dov'è finita la mia felicità?

Dov’è finita la mia felicità? Penso si sia persa nel corso del tempo, insieme alle promesse non mantenute, ai propositi dimenticati e ai sogni infranti.
Persa. Ho perso la felicità. Ma quella vera. Mi manca essere veramente felice: essere soddisfatto di quello che faccio e che mi capita…si, mi manca davvero molto.
Fingere che vada tutto bene richiede uno sforzo notevole. Se così fosse, avrei trovato la ragione della mia continua stanchezza. Richiede così tanta fatica che alla fine non hai più la forza di fare altro.
Perché si sa benissimo che tutti quei sorrisi di circostanza, stancano il volto e pugnalano l’animo. L’animo viene trafitto da tutti quei sorrisi.
E se l’animo è ferito, come può restare la felicità in un luogo così tetro e angusto? Non può! Ecco perché se ne va. Ogni tanto lei bussa, da una sbirciata, per vedere se è tornato tutto come prima, ma se così non è, bussa sempre meno spesso e fa perdere le sue tracce.
Ecco come ho perso la mia felicità.
Ma io la ritroverò. La voglio ritrovare. Un giorno lei busserà e sarò pronto a non farla andare più via. E allora si che i sorrisi saranno veri; gli occhi ricominceranno a brillare; il pensiero riprenderà a volare; e finalmente il cuore a battere.