congiunzione

L'anello di congiunzione tra il Trash e il Vintage è senza ombra di dubbio la mia cyclette.

C’è la mia anima frammentata in questa quotidianità ossessionata dall’unità.
Ho coscienza della divisione che costeggia il sentiero della mia esistenza.
Osservo il mondo muoversi e le sue immagini sconnesse, le sue sfumature, le persone. Patisco questo giogo eterno, non sento di poter plastificare il mio sorriso, non sento di poter appartenere a tutto questo.
Poi mi calmo e punto gli occhi al cielo e sento intensamente di non essere mai stata tanto legata alla vita.
—  apoteosidiparole
E’ per come mi guardavi, per i tuoi silenzi seri, per la voglia che hai di vivere e di lasciarmi fare; è per quanto mi hai insegnato, senza averlo mai saputo, per la voglia che hai di ridere e di sdrammatizzare, non siamo mai distanti, insieme andiamo avanti. Questo amore non si può fermare: è congiunzione astrale.
—  Nek.
Venere, Giove e il campanile di Venezia

Un incontro romantico poco dopo il tramonto, atteso con fervore soprattutto dagli appassionati di astronomia, quello che vediamo è  il ‘bacio’ tra due pianeti: Giove e Venere, i due corpi celesti più luminosi del Sistema solare (dopo Sole e Luna), si trovano alla minima distanza  fra loro culminando un processo in corso da un mese e che stasera registrerà appunto la congiunzione.

Riva degli…

View On WordPress

Occhi al cielo! Venere e Giove vicinissimi e brillantissimi in queste sere

Già da qualche settimana nel cielo (a ovest), a partire da poco dopo il tramonto, si notano due oggetti
molto luminosi. Sono i pianeti Venere e Giove, i due corpi celesti più luminosi del cielo dopo il Sole e la Luna. Anche la Luna comparirà vicino a loro in particolari orari.

I due pianeti si stanno avvicinando sempre più: il massimo avvicinamento (osservabile) si avrà nella serata del 30 giugno sull’orizzonte ovest, quando appariranno come una sorta di unico super pianeta molto brillante. La loro distanza sulla volta celeste sarà infatti di circa 23′, meno dell’arco sotteso dalla Luna Piena (che vale circa 30′, ovvero mezzo grado).

Precisamente, il massimo avvicinamento assoluto avverrà alle 06:00 del 1° luglio, in piena luce mattutina: se ne consiglia quindi l’osservazione nella serata del 30 giugno.

Come informa Piero Massimino dell’Osservatorio Astrofisico di Catania, la magnitudine di Venere sarà pari a -4.4, mentre quella di Giove sarà di -1.8. La scala delle magnitudini è una scala logaritmica “inversa”, a numero minore corrisponde una luminosità maggiore. Quindi a conti fatti Venere sarà circa
11 volte più luminosa di Giove.

In realtà la loro vicinanza, in gergo astronomico “congiunzione”, è solo un’illusione ottica dalla nostra prospettiva, quella terrestre. In realtà non sono affatto vicini. Ci danno l’illusione di passare l’uno accanto all’altro per via della posizione che in questo momento occupano lungo le loro orbite, ma i due oggetti sono divisi da oltre 800 milioni di km.

Con un binocolo o un piccolo telescopio, o anche semplicemente a occhio nudo, è uno spettacolo da non perdere! Anche perché il prossimo “incontro ravvicinato” è previsto tra più di un anno, nell’agosto 2016.

Occhi al cielo! Venere e Giove vicinissimi e brillantissimi in queste sere was originally published on Fancity Acireale