concedi

Ho trovato questo elenco di domande girovagando su tumblr, non ho un cazzo da fare, riempitemi l'ask box!

1. Metti lo zucchero nel caffè?
2. Quando sbagli qualcosa, cancelli con il bianchetto o con uno scarabocchio?
3. Hai solitamente le mani fredde o calde?
4. Baci sulle labbra, sul collo o sulle guance?
5. Raccontami la tua prima volta. Non ho specificato nulla, non dev’essere per forza la classica ‘prima volta che hai fatto l’amore’, scegli tu quale prima volta descrivere.
6. Preferisci i profumi dolci o quelli più maschili?
7. So di essere banale, ma cosa pensi sia l’amore?
8. Associa una canzone ad ogni stagione.
9. Se potessi tornare indietro nel tempo, cambieresti qualcosa?
10. Se potessi sapere in che modo morirai, accetteresti?
11. La notte viene sempre associata a moltissime cose diverse. Ma per te, cos’è la notte? Riesci a viverla in modo tranquillo o ne hai paura?
12. Accetteresti di essere immortale, sapendo però che le persone intorno a te continuerebbero ad invecchiare e quindi morire?
13. Qual è la prima canzone che ti riporta immediatamente indietro nel tempo facendoti ricordare gli anni passati?
14. Elenca cinque tipi di persone (o atteggiamenti) che proprio non sopporti e spiegane il motivo.
15. Viviamo in una società in cui il sesso rappresenta purtroppo ancora un tabù. Tu come lo vivi? Riesci a parlarne apertamente o lo consideri un argomento imbarazzante?
16. Quando è stata l’ultima volta che ti sei reso conto di essere felice?
17. Se fossi un emozione, quale saresti? E se invece fossi un colore?
18. Immagina di aver davanti a te una persona in grado di rispondere a qualunque tua domanda (dalle più personali come “mi ama?” alle più strane quali ad esempio “esistono gli alieni?” o “come sarebbe andato se..?”). Hai a disposizione una sola domanda, quale scegli?
19. Scrivi un profumo, un luogo o un suono che ti provoca nostalgia.
20. Elenca un film, un attore, un libro e uno scrittore che secondo te sono sopravvalutati.
21. In Grey’s Anatomy, Cristina dice a Meredith “sei la mia persona”. E tu, hai trovato la tua persona o la stai ancora cercando?
22. Elenca almeno dieci cose (o persone) di cui hai bisogno. Parlo di cose essenziali, di cui non puoi fare a meno, ma non intendo acqua e cibo, per farti capire ahaha
23. Quali caratteristiche deve avere una persona per attirare la tua attenzione e per piacerti?
24. Qual è la tua più grande debolezza?E la tua più grande forza?
25. Domanda complessa: Siete chi volete essere? E soprattutto quindi, chi siete?
26. Parlando di Alcool, reggi tanto oppure ti senti male anche dopo poco? Ti sei mai ubriacato?
27. Quando litighi con qualcuno, riesci a mantenere a lungo la conversazione o scoppi a piangere quasi subito?
28. C’è un sogno, un ambizione, un progetto a cui non rinuncereste mai?
29. C’è qualcosa che fai unicamente per te stesso/a?Un vizio che ti concedi, un premio che ti regali?
30. Qual è la caratteristica fisica che più apprezzi?Parlo in generale, non ti basare su ciò che hai tu
31. Al contrario invece, ma seguendo sempre gli stessi parametri, qual è la caratteristica fisica che non vorresti mai avere?
32. In teen wolf, la mamma di Scott gli dice “be your own anchor” spiegandogli quanto è importante essere la propria “ancora” senza quindi dipendere da nessuno. E tu ci riesci? Riesci ad essere la tua ancora?
33. Qual è stata l’ultima persona con cui ti sei tenuta per mano?
34. Baceresti l’ultima persona che hai baciato?
35. È capitato a tutti di avere una cotta colossale o addirittura di innamorarsi. Le persone, di fronte a questo sentimento, spesso reagiscono in modo diverso. Tu sei solito parlare di ciò che provi e dichiararti alla persona in questione, facendo quindi la prima mossa, oppure non dire niente e tenerti tutto dentro?
36. In giapponese esiste una parola, ikigai, che equivale alla ragione per cui ci svegliamo al mattino, lo scopo della nostra esistenza, la famosa “raison d’être” in francese. Qual è o chi è il tuo ikigai?Non parlo solo di persone, spesso tendiamo a dare per scontato che la nostra ragione di vita dev’essere una persona mentre sono dell’idea che anche un obiettivo, una speranza, un oggetto che desideriamo, può farci andare avanti.
37. Hai fatto qualcosa che speri nessuno venga a sapere?
38. Con quanti cuscini dormi?
39. Se ti proponessero di rinascere in un altra epoca, accetteresti?E se si, che periodo sceglieresti?
40. Quest’estate ho fatto conoscenza con moltissime persone, molte delle quali più grandi di me e spesso, alla domanda “quanti anni hai?” io rispondevo “quanti me ne dai?” in modo da capire quanti ne dimostravo. A te è mai capitato di trovarti in una situazione simile?Quanti anni ti hanno dato?Quanti ne vorresti avere?E infine, ti senti più o meno matura della tua età?
41. Scrivi 3 canzoni che ascolteresti per il resto della tua vita, che ti porti dietro da anni, mesi o anche giorni e che senti tue. Dopodiché, scrivi 3 canzoni che proprio non sopporti.
42. Durante il mio percorso scolastico, ho avuto la fortuna di trovare professori e professoresse molto preparati e con tanto cuore, oltre che dedizione e passione per la materia che insegnavano. Alcuni di loro hanno contribuito alla mia formazione personale e sono certa che, senza i loro insegnamenti, ora non sarei la persona che sono. A voi è mai capito di trovare un insegnante così?Siete ancora in buoni rapporti?
43. Qui voglio che siate sinceri, perché può sembrare una domanda banale siccome è fatta spesso ma io voglio che vi prendiate un attimo pensarci un po’ più del solito perché la risposta non è così scontata. Amore o amicizia?O meglio, amore o amici?(In quanto persone quindi) Ripeto, non credo sia una domanda da prendere sotto gamba e mi piacerebbe che prendeste in considerazione entrambe le risposte.
44. Sei una persona ansiosa?
45. L’ultima cosa che fai prima di andare a dormire e la prima, appena svegliato/a?
46. Descrivi il tuo ragazzo/a ideale. Vorrei che mi descriveste ogni più piccolo particolare che più vi attrae, partendo dai vestiti che porta fino al carattere o alle caratteristiche fisiche. Me lo voglio immaginare, fate quindi in modo che io riesca a figurarmelo davanti a me.
47. Recentemente io e la mia migliore amica ci siamo più volte chieste a vicenda se fossimo forse troppo volgari nel nostro linguaggio. La nostra risposta è stata no, ma ora vorrei che vi interrogaste voi. Sei solito dire molte parolacce, soprattutto davanti agli amici?Oppure “parli male” solo quando sei particolarmente arrabbiato?
48. Sei una persona romantica?
49. Questa è una domanda che mi sono sempre - e dico sempre - posta e mi piacerebbe avere la vostra risposta. Si dice che le ragazze tendano a preferire il tipico “ragazzo stronzo”; distaccato, con una fila di ragazze dietro, che non esprime mai i suoi sentimenti e chi più ne ha più ne metta. La mia domanda è: è veramente così?E parlando di te, ti affascinano quindi questo genere di ragazzi oppure no?
50. E per finire, domanda da un milione di dollari: Sei felice?

E ci sono quelle sere in cui te lo concedi, te lo concedi di crollare almeno per una sera, di lasciarti andare al freddo che hai dentro e sprofondare nell'oblio.
Non sei debole, solo stanca.
Domani riprenderai a lottare, sarai la ragazza forte di sempre, l'ancora di tutti.
Per quella sera però te lo concedi, crolli e stai a terra inerme.
Ho creato questo test in un momento di profondissima noia e lo condivido con voi perché mi piacerebbe moltissimo leggervi! Allora, chi ci sta?
  • 1. Metti lo zucchero nel caffè?
  • 2. Quando sbagli qualcosa, cancelli con il bianchetto o con uno scarabocchio?
  • 3. Hai solitamente le mani fredde o calde?
  • 4. Baci sulle labbra, sul collo o sulle guance?
  • 5. Raccontami la tua prima volta. Non ho specificato nulla, non dev’essere per forza la classica ‘prima volta che hai fatto l’amore’, scegli tu quale prima volta descrivere.
  • 6. Preferisci i profumi dolci o quelli più maschili?
  • 7. So di essere banale, ma cosa pensi sia l’amore?
  • 8. Associa una canzone ad ogni stagione.
  • 9. Se potessi tornare indietro nel tempo, cambieresti qualcosa?
  • 10. Se potessi sapere in che modo morirai, accetteresti?
  • 11. La notte viene sempre associata a moltissime cose diverse. Ma per te, cos'è la notte? Riesci a viverla in modo tranquillo o ne hai paura?
  • 12. Accetteresti di essere immortale, sapendo però che le persone intorno a te continuerebbero ad invecchiare e quindi morire?
  • 13. Qual è la prima canzone che ti riporta immediatamente indietro nel tempo facendoti ricordare gli anni passati?
  • 14. Elenca cinque tipi di persone (o atteggiamenti) che proprio non sopporti e spiegane il motivo.
  • 15. Viviamo in una società in cui il sesso rappresenta purtroppo ancora un tabù. Tu come lo vivi? Riesci a parlarne apertamente o lo consideri un argomento imbarazzante?
  • 16. Quando è stata l'ultima volta che ti sei reso conto di essere felice?
  • 17. Se fossi un emozione, quale saresti? E se invece fossi un colore?
  • 18. Immagina di aver davanti a te una persona in grado di rispondere a qualunque tua domanda (dalle più personali come "mi ama?" alle più strane quali ad esempio "esistono gli alieni?" o "come sarebbe andato se..?"). Hai a disposizione una sola domanda, quale scegli?
  • 19. Scrivi un profumo, un luogo o un suono che ti provoca nostalgia.
  • 20. Elenca un film, un attore, un libro e uno scrittore che secondo te sono sopravvalutati.
  • 21. In Grey's Anatomy, Cristina dice a Meredith "sei la mia persona". E tu, hai trovato la tua persona o la stai ancora cercando?
  • 22. Elenca almeno dieci cose (o persone) di cui hai bisogno. Parlo di cose essenziali, di cui non puoi fare a meno, ma non intendo acqua e cibo, per farti capire ahaha
  • 23. Quali caratteristiche deve avere una persona per attirare la tua attenzione e per piacerti?
  • 24. Qual è la tua più grande debolezza?E la tua più grande forza?
  • 25. Domanda complessa: Siete chi volete essere? E soprattutto quindi, chi siete?
  • 26. Parlando di Alcool, reggi tanto oppure ti senti male anche dopo poco? Ti sei mai ubriacato?
  • 27. Quando litighi con qualcuno, riesci a mantenere a lungo la conversazione o scoppi a piangere quasi subito?
  • 28. C'è un sogno, un ambizione, un progetto a cui non rinuncereste mai?
  • 29. C'è qualcosa che fai unicamente per te stesso/a?Un vizio che ti concedi, un premio che ti regali?
  • 30. Qual è la caratteristica fisica che più apprezzi?Parlo in generale, non ti basare su ciò che hai tu
  • 31. Al contrario invece, ma seguendo sempre gli stessi parametri, qual è la caratteristica fisica che non vorresti mai avere?
  • 32. In teen wolf, la mamma di Scott gli dice "be your own anchor" spiegandogli quanto è importante essere la propria "ancora" senza quindi dipendere da nessuno. E tu ci riesci? Riesci ad essere la tua ancora?
  • 33. Qual è stata l’ultima persona con cui ti sei tenuta per mano?
  • 34. Baceresti l'ultima persona che hai baciato?
  • 35. È capitato a tutti di avere una cotta colossale o addirittura di innamorarsi. Le persone, di fronte a questo sentimento, spesso reagiscono in modo diverso. Tu sei solito parlare di ciò che provi e dichiararti alla persona in questione, facendo quindi la prima mossa, oppure non dire niente e tenerti tutto dentro?
  • 36. In giapponese esiste una parola, ikigai, che equivale alla ragione per cui ci svegliamo al mattino, lo scopo della nostra esistenza, la famosa "raison d'être" in francese. Qual è o chi è il tuo ikigai?Non parlo solo di persone, spesso tendiamo a dare per scontato che la nostra ragione di vita dev'essere una persona mentre sono dell'idea che anche un obiettivo, una speranza, un oggetto che desideriamo, può farci andare avanti.
  • 37. Hai fatto qualcosa che speri nessuno venga a sapere?
  • 38. Con quanti cuscini dormi?
  • 39. Se ti proponessero di rinascere in un altra epoca, accetteresti?E se si, che periodo sceglieresti?
  • 40. Quest'estate ho fatto conoscenza con moltissime persone, molte delle quali più grandi di me e spesso, alla domanda "quanti anni hai?" io rispondevo "quanti me ne dai?" in modo da capire quanti ne dimostravo. A te è mai capitato di trovarti in una situazione simile?Quanti anni ti hanno dato?Quanti ne vorresti avere?E infine, ti senti più o meno matura della tua età?
  • 41. Scrivi 3 canzoni che ascolteresti per il resto della tua vita, che ti porti dietro da anni, mesi o anche giorni e che senti tue. Dopodiché, scrivi 3 canzoni che proprio non sopporti.
  • 42. Durante il mio percorso scolastico, ho avuto la fortuna di trovare professori e professoresse molto preparati e con tanto cuore, oltre che dedizione e passione per la materia che insegnavano. Alcuni di loro hanno contribuito alla mia formazione personale e sono certa che, senza i loro insegnamenti, ora non sarei la persona che sono. A voi è mai capito di trovare un insegnante così?Siete ancora in buoni rapporti?
  • 43. Qui voglio che siate sinceri, perché può sembrare una domanda banale siccome è fatta spesso ma io voglio che vi prendiate un attimo pensarci un po' più del solito perché la risposta non è così scontata. Amore o amicizia?O meglio, amore o amici?(In quanto persone quindi) Ripeto, non credo sia una domanda da prendere sotto gamba e mi piacerebbe che prendeste in considerazione entrambe le risposte.
  • 44. Sei una persona ansiosa?
  • 45. L'ultima cosa che fai prima di andare a dormire e la prima, appena svegliato/a?
  • 46. Descrivi il tuo ragazzo/a ideale. Vorrei che mi descriveste ogni più piccolo particolare che più vi attrae, partendo dai vestiti che porta fino al carattere o alle caratteristiche fisiche. Me lo voglio immaginare, fate quindi in modo che io riesca a figurarmelo davanti a me.
  • 47. Recentemente io e la mia migliore amica ci siamo più volte chieste a vicenda se fossimo forse troppo volgari nel nostro linguaggio. La nostra risposta è stata no, ma ora vorrei che vi interrogaste voi. Sei solito dire molte parolacce, soprattutto davanti agli amici?Oppure "parli male" solo quando sei particolarmente arrabbiato?
  • 48. Sei una persona romantica?
  • 49. Questa è una domanda che mi sono sempre - e dico sempre - posta e mi piacerebbe avere la vostra risposta. Si dice che le ragazze tendano a preferire il tipico "ragazzo stronzo"; distaccato, con una fila di ragazze dietro, che non esprime mai i suoi sentimenti e chi più ne ha più ne metta. La mia domanda è: è veramente così?E parlando di te, ti affascinano quindi questo genere di ragazzi oppure no?
  • 50. E per finire, domanda da un milione di dollari: Sei felice?
  • L'ho ripostato perché quando lo rebloggavate lo dava 'compatto' e non mi piaceva ahaha in ogni caso, spero che questo test arrivi sui blog di molte persone e, siccome mi piacerebbe in ogni caso leggere le vostre risposte, ad ogni persona che lo rebloggerà, arriverà anche una domanda da me! Vi chiedo solamente di non copiare niente perché ci ho pensato a lungo e mi darebbe fastidio vedere qualcosa in un altro test.
youtube

“Jep: Ti prego, mi vanto di essere un gentiluomo… nun me fà crollà l'unica certezza che ho, eh?
Stefania: No, no, no adesso tu per favore mi dici quali sarebbero le mie menzogne e le mie fragilità, bello mio, eh ? Io sono una donna con le palle. Parla, su. Parla.
Jep: Su “donna con le palle” crollerebbe qualsiasi gentiluomo… Stefa’ l'hai voluto tu, eh? In ordine sparso: la tua vocazione civile ai tempi dell'università non se la ricorda nessuno; molti invece ricordano personalmente un'altra tua vocazione che si esprimeva a quei tempi, ma si consumava nei bagni dell'università… La storia ufficiale del partito l'hai scritta perché per anni sei stata l'amante del capo del partito. I tuoi undici romanzi pubblicati da una piccola casa editrice foraggiata dal partito, recensiti da piccoli giornali, vicini al partito, sono romanzi irrilevanti, lo dicono tutti, questo non toglie che anche il mio romanzetto giovanile fosse irrilevante, su questo ti do ragione. La tua storia con Eusebio: ma quale? Eusebio è innamorato di Giordano, lo sanno tutti… da anni pranzano tutti i giorni da Armando, al Pantheon, sotto all'attaccapanni, come due innamoratini sotto alla quercia. Lo sanno tutti e fate finta di nulla. L'educazione dei figli che tu condurresti con sacrificio minuto per minuto: lavori tutta la settimana in televisione, esci tutte le sere, pure il lunedì, quando non si manifestano neppure gli spacciatori di popper. I tuoi figli stanno sempre senza di te: pure durante le vacanze, lunghe, che ti concedi, poi hai per la precisione un maggiordomo, un cameriere, un cuoco, un autista che accompagna i ragazzi a scuola, tre baby-sitter… Ma insomma… come e quando si manifesta il tuo sacrificio?! Queste sono le tue menzogne e le tue fragilità. Stefà, madre e donna, hai cinquantatré anni e una vita devastata, come tutti noi… Allora invece di farci la morale… di guardarci con antipatia… dovresti guardarci… con affetto… Siamo tutti sull'orlo della disperazione, non abbiamo altro rimedio che guardarci in faccia, farci compagnia, pigliarci un poco in giro… O no?”
- Salotto radical chic, da “La Grande Bellezza”, Paolo Sorrentino - 2013.

Di notti con te
di gocce di sangue
e di carezze sporche
quante me ne rimangono?

Di versi per te
di miei occhi trisiti
e di questi dischi
quanti me ne restano ancora?

Di promesse tue
di appuntamenti
e di valzer lenti
quanti me ne concedi amore?

E ci sono quelle sere in cui te lo concedi, te lo concedi di crollare, almeno per una sera, di lasciarti andare al freddo che hai dentro e sprofondare nell'oblio. Non sei debole, solo stanca. Domani riprenderai a lottare, sarai la ragazza forte di sempre, l'ancora di tutti. Per quella sera però te lo concedi, crolli e stai a terra, inerme.
(Via @hopetosurvive)

Dammi una possibilità.
Solo una. Non me voglio 2,3,4 o 1000, mi basta che mi concedi solo quella possibilità.
Ti farò vedere che il mio cuore vive per te, che i miei occhi guardano solo i tuoi, che il mio corpo ama solo il tuo. Le mie labbra sanno del tuo sapore e ho i vestiti impregnati del tuo profumo.
Quando mi abbracci, il mio cuore trema, le mie mani tremano, e l'unica cosa che sorride è la mia anima. Io con te sto bene, poiché con te sono me stessa.
Ti prometto che, se non sarò abbastanza per te, allora ti lascerò andare, nella speranza che tu un giorno possa tornare indietro e riabbracciarmi.
Ma proviamoci, almeno una volta, proviamoci.
—  Mia

Traspari inquieta con quella la faccia serena, mentre porti una maschera che non ti copre.
Non afferro la tua statura, sembri così piccola difronte al mondo ma il tuo pensiero vola alto sopra le cose.
Come chi vive dentro un barattolo aperto che lo limita ma non lo protegge,  sei li, sicura delle tue insicurezze.
Ridi con quegli occhi grandi e cristallini per nascondere una solitudine viscerale, eppure ami la gente e la sua compagnia.
Appari quanto di più contraddittorio io non conosca, eppure la tua lineare esistenza fa di te una persona affidabile.
Questo mi giunge di te, che a stento ti fai vedere, ma sei presente più di tutti.
Mi attrai nera creatura dalla pelle di perla, come qualcosa di non spiegabile o proibito.
Curioso rimango a osservare ciò che concedi generosa, a chi ti segue è ti apprezza più di quanto sembri

Ci sono sere in cui ti concedi
di crollare.
Fermi la tua vita
e te lo concedi.
Forse non è la cosa giusta
o forse sì
ma te lo concedi.
Ti chiudi a riccio sul letto
e lasci il mondo fuori.
“Devo essere forte”
te lo sussurri.
Ad ogni lettera c’è una lacrima.
Ti accorgi che fai fatica a crederci
a ripetertelo
che tanto ormai non sei forte
e lo accetti
che ormai hai realizzato che
nulla passa e
se passa poi ritorna.
Sono quelle notti in cui sei
così esausta
da supplicare un Dio di portarti via. Eppure lo sai che domani andrà meglio
che riprenderai a mentire
che sorriderai e gli altri ci crederanno.
Ma ci sono notti come questa
in cui il dolore prende il sopravvento
che ti senti mancare l’aria
e te lo concedi di crollare
e allora crolli.
—  frammenti di me.

Sembra una comune chiave…invece è particolare..apre il cuore di una persona…tutti la possono prendere …perchè la vita è cosi…devi rischiare a chi la concedi…la maltratteranno a modo loro… ma alla fine una sola persona alla fine la terrà con se…per sempre….

Giorgio,
tu non mi manchi più.
Mi dispiace per quel che è successo, ma sta tranquillo. Un naso rotto poi torna a posto, basta qualche giorno in ospedale. Ho pensato di venire a farti visita e portarti il cioccolato a latte, quello buono, che è dolce, forse troppo. Poi non ci sono venuta. Ho avuto da fare e poi tu non mi manchi più. 
Hanno detto che starai bene ma che col setto nasale deviato russerai un po’. Avrei voluto dirgli che tanto russavi anche prima ma mi sembrava troppo confidenziale ed io e te non abbiamo più nessun rapporto. 

Ho trovato l'amore, l'ho trovato in me stessa, in quel poco che avevi saputo darmi e non ti sei ripreso più e in quel che io avrei potuto darti se non te ne fossi andato via.
Invece a te l'ho sempre detto: “non fidarti di lei che ha due facce." 
Non ha saputo prendersi le sue responsabilità nemmeno stavolta, ma non è un problema mio, giusto?
Però fammelo dire almeno una volta, ‘chè lo sai che muoio dalla voglia: "avevo ragione!” Come quando uscivo 5 minuti prima dall'università per incontrarti e tu dicevi che sarebbe stato lo stesso anche senza anticipo. Una volta ci provai e tu non aspettasti. Avevo ragione io e tu eri proprio uno stronzo.

Ma la realtà Giorgio è che tu non mi manchi più, nè di sera nè di mattina. La verità è che non mi preoccupo di dove tu sia, di cosa fai, della compagnia di chi ti servi. Ti ho amato ma non ti amo più e quando mi chiedono di te dico che sei stato un amore che adesso non mi riguarda.

Mi si è spezzato il cuore quando non sei più tornato. Io l'ho proprio sentito mentre si rompeva e sembrarono cessati i battiti. A poco a poco poi ho trovato la forza di ricostruirlo lasciandoti fuori.
Non mi manchi più però un po’ ho mentito e concedi un po’ d'orgoglio anche a me. Quando ti guardo posso sentire ancora il cuore fare lo stesso suono. Bum bum bum.

Tu sei stato un amore, il mio grande amore, e mi riguarderai per sempre, anche se non ti amo più.

Figlio del Dio vivo

Signore Gesù Cristo, Figlio del Dio vivo, concedi ad un peccatore debole e miserabile come me, la grazia di avere sempre davanti agli occhi del mio cuore la tua vita meravigliosa e le tue virtù sublimi, affinché io cerchi di imitarle come posso.
Fai che, per questo mezzo, io cresca ogni giorno fino alla perfezione per diventare un tempio consacrato alla gloria del Signore.
Ti supplico che la luce della tua grazia dissipi le oscurità della mia anima e non cessi di prevenirmi ed accompagnarmi ovunque.
Fai che, avendoti come guida, io possa realizzare tutto ciò che gli è gradito e fuggire da tutto che gli dispiace.
Oh Saggezza suprema, dirigi i miei pensieri, le mie parole e le mie opere secondo la tua legge divina, i tuoi precetti ed i tuoi consigli, in modo che osservando in tutto la tua volontà adorabile, io meriti, per il tuo aiuto, essere salvato in questo tempo e nell'eternità. Così sia!
Ludolfo di Sassonia


Anziché appoggiarti alla tua prudenza, metti tutta la tua fiducia nel Signore; pensa a lui in tutte le tue vie ed egli dirigerà i tuoi passi. Pollien

E ci sono quelle sere in cui te lo concedi, te lo concedi di crollare, almeno per una sera, di lasciarti andare al freddo che hai dentro e sprofondare nell'oblio.
Non sei debole, solo stanca.
Domani riprenderai a lottare, sarai la ragazza forte di sempre, l'ancora di tutti.
Per quella sera però te lo concedi, crolli e stai a terra, inerme.