comunicated

Eravamo totalmente diversi,
non c'era cosa in comune,
tu la luce e io il buio,
tu l'arcobaleno e io la tempesta,
tu il bianco e io il nero,
tu la calma e io la rabbia,
tu la felicita e io la tristezza,
eravamo diversi in ogni sfumatura,
ma ci completavamo perché non esisteva l'una senza l'altra,
ma tu hai imparato a sopravvivere anche senza me.

Ludovica, soffroeppuremivienedaridere.

Instagram: ludomaia.

anonymous asked:

Hello! About Kiibo's PTA, the audience actually does say "This guy (Saihara) should've died instead of Kaede-chan". And it would be cool if you talk more about it, cuz it's so awesome and meta. Lotta the comments are the same as the criticism this game gets (shitty plot twist, don't lecture me) so Kodaka knew ppl'd hate this end but did what he felt was right. There's also the experience of watching the twitch chat freak out along with the audience in the game a la niconico douga, it's so great!

Ah, thank you for the clarification! Comun also messaged me about something similar, and finding out that the Kaede line is definitely in there is pretty incredible! Just from the interviews Kodaka’s been giving ever since the game launched, you can tell he definitely expected a huge amount of controversy and people getting up in arms after the game–he knew the fanbase would have this kind of reaction, and it’s something he definitely wanted people to think about.

The whole experience in the last chapter is so all-around meta and fantastic, I have to say it was pretty incredible from start to finish. I know a lot of people are still disappointed with the ending, but the whole point of ndrv3′s ending is not to inspire a feel-good super climactic hope vs. despair showdown, it’s to subvert it. The last trial is supposed to make the player feel uncomfortable, nervous, upset, maybe even angry. And ultimately, the point is to try and get the player to sympathize with the characters as they would if they were in their shoes.

There’s a lot in Chapter 6 about the premise of what constitutes “entertainment” and how much the same exact formula or theory can be rehashed and at what point it stops becoming “fun,” when you look at it from the perspective of the characters experiencing it, even if they’re just fictional.

Kodaka said in his interview (the same interview I translated the Ouma question from) that all fiction in the entire world is a kind of “lie” by virtue of it being real. But at what point does it stop being a lie? Real things are born as a result of fiction, and fiction has a very real impact, and that’s I think one of the most important things Chapter 6 tries to get across. But people’s reactions have been very knee-jerk for the most part, so it’s a message that has largely flown under the radar without a full English translation.

a little another comunicate!

i recive some day ago a really interesting gmail by an agency of lamo i don’t know what’s tipe, and they asked to change my URL in another name…. so yeah i pretty like my name so i just changed the name in simple form:

from now on i’m:   @nateeev

not more nateev whit “two e” ok? :) lmao i’m pretty sure that someone of you will not notice it X’D.

il 26 Febbraio 1917 la Original Dixieland Jass Band (si con 2 “s”, poi diventate 2″z”) incideva Livery Stable Blues e Dixieland Jass Band One-Step. Quella formazione, di cui facevano parte anche due musicisti siciliani, dà il via formale alla nascita della musica jazz. Jazz è forse una delle poche parole di uso comune dall'origine più oscura, non si sa bene perchè fu scelta per definire la musica che nasce dal suono portato dagli schiavi africani, come il blues, ed evolve a motore culturale ed espressivo di tutto in Novecento, e con varie trasformazioni, fino ai giorni nostri. L’album di oggi, in omaggio al prossimo compleanno, è uno dei capisaldi del jazz, una della sue massime espressioni, e fu opera di uno dei suoi giganti, John Coltrane. Nato nel 1926, perde il padre ad 11 anni, in un’infanzia dignitosa dove si avvicina alla musica nei boyscout, imparando a suonare il clarinetto. Dopo il servizio militare, inizia ad appassionarsi al sassofono(siamo verso la fine degli anni ‘40). Collabora con le prime big orchestra, spiccando come uno dei solisti per Dizzy Gillespie, che intravede qualcosa in questo silenzioso tipo, che certe volte ha l’abitudine di suonare tra i tavoli del locale. Ha una paura atavica dei medici, ed inizia una dipendenza dall’eroina. A metà degli anni ‘50, su consiglio di Sonny Rollins, Miles Davis lo accetta in un suo quintetto: suona con il grande trombettista negli album storici ‘Round About Midnight (1956) e, dopo una pausa nel 1957 (cacciato per la sua dipendenza dall’eroina) dove però Coltrane suona con quell’altro genio di Thelonious Monk (Monk’s Music, 1957), ritornare con Davis per lo storico Milestones (1959) e per quella “cosa soprannaturale” che fu Kind Of Blue (1959). Coltrane, disintossicatosi, divenuto vegetariano, si sente pronto per spiccare il volo da solo. Nel 1959 pubblica da solista Giant Steps, epocale dimostrazione di bravura e tecnica, che mette le basi per i suoi lavori futuri: salti di tonalità, insolite strutture, una specie di rompicapo musicale come dimostrano le 4 notti insonni che il pianista, Tommy Flanagan, ebbe dopo aver visto la partitura per pianoforte. Ma ha un impegno per una tourneè europea attesissima con il gruppo di Davis. Le personalità sono troppo ingombranti per stare sulle stesso palco, e Coltrane inizia a suonare in modo molto diverso, mettendo in scena la sua vigorosa tecnica degli sheets of sound (lenzuola di suoni) che sconfinavano quasi nell’atonalità. Il pubblico non apprezzò molto il cambio di stile e la tensione sul palco, lanciò addirittura le monetine a Parigi e il legame tra i due si interruppe bruscamente. Coltrane però non si dà per vinto: nel 1960 prede un valzerino di Rodgers e Hammerstein II e lo trasforma in un altro capolavoro colossale (My Favourite Things). Mette su un quartetto epocale: lui che passa al sax tenore, McCoy Tyner al pianoforte, Jimmy Garrison al contrabasso e Elvin Jones alla batteria iniziano un percorso, con evidenti tratti spirituali, che è una scalata alle vette più incredibili del jazz cosiddetto modale: passando alla Impulse! registra in serie alcuni capolavori come Africa/Brass (1961), Impressions (1961), Coltrane (1962). Nel 1964, mentre è in meditazione, ha una visione, “come se Dio mi avesse parlato di che musica suonare”. Nasce così A Love Supreme. Composto da una suite in 4 parti, è uno dei capolavori della musica. La prima parte, Acknowledgment (Riconoscimento), apre il disco, con l’evoluzione impressionante di un tema tutto sommato semplicissimo, in una circolarità nuova ed espressiva, che si chiude con il mantra “A Love Supreme” sussurrato dalla stessa voce di Coltrane; Resolution (Risoluzione) ha un carattere meditativo, e riprende il piccolo accordo primordiale per arrivare a momenti di assoluto spiritualismo; Pursuance (Proseguimento) è clamoroso, dove oltre il suo sax di inseriscono la poliritmia della batteria di Jones (che influenzerà anche il rock degli anni a seguire) e il pianoforte di Tyner, potentissimo e ineguagliabile; Psalm (Salmo)  è il raggiungimento nirvanico, la pace, la gioia. L’influenza di questo album è sterminata,  le successive evoluzioni di Coltrane, che ebbero nemici persino tra i suoi (Jones lo lasciò dicendo “che ormai lo capiscono solo i poeti”), porteranno alla nascita del free-jazz (con i discussi ma paradigmatici Ascensions e Meditetions). Nel 1967 scopre di essere malato di cancro al fegato, dopo una vita di eccessi. Muore a 41 anni, e chiede di far suonare al suo funerale Albert Ayler, fenomenale sassofonista, che morì pochi anni dopo in circostanze così misteriose che Gallimard, celeberrima casa editrice parigina, pubblicò una serie di racconti gialli intitolata Le 16 morti di Albert Ayler. Ascoltatelo e lasciatevi trasportare in un viaggio mistico verso la purezza del suono e dell’anima. Immaginifico.

3

Third Wheelin’ with Jaha

  • Best friend: What have you been doing the whole time? I mean you never come outside.
  • Me thinking: Well, I've been fucking people off tinder, watched serial killer documentaries, Cry and masturbating while eating pizza, thinking if i should get help for my sex addiction, You know the regular.
  • me saying: Nothing interesting.
How To Get The Basement Tapes

Step 1)

Find a VHS tape, preferably a blank one but ya know Pulp Fiction is fine

Step 2)

Casually write “Basement Tapes” onto the VHS

Step 3)

Put that shit in your basement

Step 4)

Cry and die a little inside because you know they’ll never release the actual tapes

Step 5)

Contemplate robbing Jeff Co. or sucking some boss dick for them tapes, but then start crying again cause you know that’ll never happen and you’re gonna die alone 

AND CONGRATS YOU  (kind of not really) HAVE THE BASEMENT TAPES!

  • me: there are many different types of communism that directly contradict each other. I am in favor of abolishing nation-states.
  • them: So you like communism? Maybe you should live in North Korea, Russia, China, and other communist countries and see how you like it then. Communism is advocating for the suffering of others. USA will always be capitalist and it shall remain that way.
  • me: so anyway get back to me when you read what i write.
Odio cuando un hetero pregunta ¿cual de las dos es el hombre? ¿No ven que somos DOS mujeres? NINGUNA de las dos tiene pene, por lo tanto NO HAY HOMBRE.

Here at tumblr, you can enjoy anything! You can be furry, like rape porn, be in the KKK, bash people for not having the same religious as you, be against gay rights, and support abuse/ rape culture! But dO NoT LIKE THE TRUE CRIME COMMUNITY THEY ARE EVIL SATAN WILL PISS IN YOUR SKULL FOR ALL ETERNITY IF YOU EVEN FIND A SERIAL KILLER INTERESTING. THEY KILLED PEOPLE!!!!1!!!!