comodo

Voglio solo dirti che sei bella, ma nel dirtelo non vorrei che tu travisassi la cosa. Non lo dico per farti piacere la mia faccia, o le cose mie. Non dico che sei bella perché ho in mente d’amarti, di sconvolgerti la vita, di salvarti da chissà quale tragedia. Voglio solo dirti che sei bella perché lo sei, perché i tuoi occhi riflettono il mondo e ne lasciano indietro un’immagine che è ancora più bella. Sei bella perché le stanze sono belle se tu ci sei, perché il cielo è limpido se tu ci passi sotto. Voglio solo dirti che sei bella perché sei viva, perché non ti abbatti mai, perché i capelli tuoi hanno dentro tutto il sole di una giornata calda. Voglio solo dirti che sei bella e nel dirtelo mai vorrei che tu pensassi che sono un farabutto, uno che dice certe cose per comodo, per sembrare più interessante. Voglio solo dirti che sei bella perché sei bella; e alcune volte questo basta.