comeacquagelida

È che mi manchi, come i controllori quando ho il biglietto, come il posto vicino al finestrino nei treni affollati, e io non so dove vado se non ci sei tu ad aspettarmi. Non so se vado avanti o se giro su me stesso. Durante un viaggio un amico mi ha detto: “Chi non ha una meta, non si può perdere”. Il fatto è che io so dove sono, ma non so dove sei.
—  Antonio Dikele Distefano - Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?

“Prima mi sono fatta tenerezza, guardandomi allo specchio. Nonostante siano molte notti che dormo bene, ho gli occhi stanchi, affaticati. Ho gli occhi che sembrano dire:“Troppe volte ci ho sperato, troppe volte non è successo”. Poveri i miei occhi, povera me, poveri quelli come me. Per questo una bella dormita non basterà, né un buon collirio, né un'ottima crema. Ci vorrebbe che le cose impossibili diventassero possibili almeno per un giorno. Dopo i miei occhi sarebbero più belli, io lo so.“

Susanna Casciani