come sei bello

La verità è che non sei bello come il sole, il sole non si può guardare a lungo; sei bello come la luna, perchè io ti guardo e mi incanto ad osservarti. Potrei guardarti per ore senza mai stancarmi.
Quel modo in cui mi guardi,
ogni bacio ricevuto,
tutte le volte che mi prendi la mano,
quando ti appoggi su di me,
quando mi tieni stretta nelle tue braccia,
ogni tuo “sei bellissima”,
ogni “ti amo”,
ogni carezza,
ogni piccolo gesto,
quando sorridi,
quando non mi lasci andare via e mi stringi più forte,
quando ti preoccupi per me,
quando penso che sei bello come il sole pure quando sei imbronciato,
quando non riesco a distogliere i miei occhi dai tuoi,
quando non penso ad altro che te,
quando hai bisogno di coccole,
quando ripenso ad ogni minuscolo particolare che ha fatto un “noi”,
tu che sei stato l’eccezione,
e penso a come ti sei fatto sempre amare,
e capisco che di te non mi sono innamorata una ma miliardi di volte,
e capisco che sei parte di me.
—  Via : @strange—-girl
Mi manchi.
Mi mancano i tuoi sorrisi.
Il tuo respiro sulla mia pelle.
Mi manca la tua risata.
I tuoi abbracci, che mi fanno sentire a casa anche quando il mondo mi sta crollando addosso, e non faccio altro che sperare che tutto questo finisca presto.
I tuoi baci sulla guancia, che fanno venire i brividi, che mi fanno tremare le mani.
Amo quando arrossisci per un complimento, sorprendendoti delle piccole cose.
Amo quando ti incanti, e quando sei imbarazzato, sei così tenero quando fai così.
Mi sciolgo quando alla fine di un messaggio metti un cuore rosso.
Amo il tuo modo di fare, così delicato.
Il tuo profumo, che rimane impresso nella mia mente.
Tu, bello come sei, con tutte le tue imperfezioni, rimarrai per sempre il mio vizio preferito.
—  Alessia (via @just-like-death)
Avete prensente “quelle” sere? Quelle in cui maledici il fatto di essere un adolescente, quelle in cui non sopporti il fatto di provare così tante emozioni, quelle in cui vorresti capire cosa c'è che non va. Oppure quelle in cui sei da solo in camera e vorresti star bene con te stesso, ma non ci riesci. Pensi di aver bisogno della costante presenza di qualcuno, invece hai solo bisogno della tua, di presenza.
Smettetela di deprimervi, di essere tristi, di non credere in voi stessi, non è la strada giusta.
Guardati, come sei bella. Ognuno è bello a modo suo. Non fatevi sottomettere dalla società, fate capire che il valore che stanno dando alla parola “perfezione”, è sbagliato.
“Perfezione” non è due gambe magre, tutte ossa, non è labbra carnose, pelle perfetta, occhi chiari, tette e culo in bella vista.
“Perfezione” è dolcezza, amore, serenità. Sorrisi, risate, gioia. È una persona che si ama e che ama gli altri,
Sentiti, senti il tuo cuore battere. Smettila di pensare al passato, a loro, a quelle parole, a quel ricordo, a lui che non ha saputo tenerti, sentiti! Lui ti fa stare male, passaci oltre. Mandalo a fanculo e va’ avanti, fallo per te stessa. Non dargli la soddisfazione di essere ancora nei tuoi pensieri.
Ascoltati, ascolta ciò che vuoi. Ascolta il tuo respiro, prendi il tuo tempo. Fa’ ciò che ti rende felice.
Abbracciati, stringiti da sola, senti il calore che emerge dentro di te.
Proteggiti, devi volerti bene, amarti, vivere, viverti. Smettila di metterti in discussione e credi in te.
Non è il momento di lasciarsi abbattere. Credi in te stesso, trova la felicità nelle piccole cose.
Alzati, con la voglia sedi spaccare il mondo.
Fai tutto questo, unicamente per te.
Lascia fuori gli altri, vivi, vivi per te,
sentiti vivo, ogni giorno, più che mai.
—  Cristina. | -creep- (ascoltando “i giorni” di Ludovico Einaudi.)