circo*

E tutto il tuo dolore io l'ho letto ad alta voce
l'ho tenuto stretto stretto tra le mani
l'ho sfogliato piano piano
sottolineando tra un ricordo e l'altro
tra una ruga e l'altra
sulla tua faccia da circense
perché lo sai, lo sai
quando nessuno li vede
dietro le quinte, a luci spente
anche i pagliacci in fondo in fondo sono tristi.