ciao ragazzo

Chi ti ama, sceglierebbe di sedersi su di te di fronte a mille sedie libere.
—  diariodiunragazzofratanti
  • Ragazzo: ciao.
  • Pusher: ciao cosa prendi oggi? Ho eroina, cocaina, speed, ketamina, valium, oppio, ecstasy, meth, lsd e mdma il resto è finito.
  • Ragazzo: l'amore c'è l'hai?
  • Pusher: Hey bello io non vedo cose così pesanti.
Incontro che non avrei mai voluto fare, seppur bello.

Ho conosciuto un ragazzo in stazione molto carino con una valigia uno zainetto e una chitarra, che mi ha corteggiata con gli occhi per un paio di fermate, poi quando siamo scesi entrambi a piazza Garibaldi (staz. centrale di Napoli), mi ha fermata e mi ha chiesto se poteva offrirmi un caffè. Ho detto che non mi andava ma che mi andavano due chiacchiere. Gli ho fatto compagnia mentre aspettava il treno per Milano. Va lì per lavoro. Abbiamo chiacchierato per una mezz’oretta. Un ragazzo davvero interessante. Quando ho visto arrivare il suo treno, l’ho accompagnato al suo vagone e per come ci siamo salutati mi pareva di essere lì a salutare una persona che conoscevo da tempo. Credo di aver avuto gli occhi lucidissimi in quel momento. Mi ha detto che gli dispiace. Gli ho detto che mi dispiace. Non ho voluto il suo numero perché non sarebbe servito a nulla e gli ho detto che preferivo avere solo il ricordo di quella chiacchierata, cercando di non essere drammatica. Ora che sono a casa credo di poter piangere da qui fino a domani e fare la drammatica quanto mi pare.

Ciao ragazzo, è stato un piacere.