che schifo di adolescenza

Ma sto così male che non so nemmeno io cos'ho.
Non lo capisco
So solo che vorrei sparire, smettere di pensare, di essere cosi dannatamente una merda.
—  Stefania Consonni ( Via stefaniaconsonni )
La scuola mi piacerebbe di più se non ci fossero tutte quelle persone che appena ti vedono nei corridoi cominciano a giudicare e sparlare dietro le tue spalle.
Se a scuola ci fossero solo i tuoi amici,
quelli con cui ci stai davvero bene e che ti fanno sorridere, e i professori,
che ti insegnano ad affrontare il mondo dei grandi,
beh questa sarebbe un piccolo paradiso,
dove puoi stare tranquilla ed essere sicura di non essere sempre sotto il mirino dei giudizi.
Sembrava che tutto il dolore avesse preso la parte migliore di lei e l'avesse nascosta, così che lei non sarebbe stata male. Così che lei sarebbe riuscita a dormire senza dover provare a calmare nessun tipo di dolore. Lo aveva intrappolato dentro.
Ma si sa.. che ad accumulare, ad un certo punto, si esplode.
E lei, ne sarebbe rimasta viva?
—  Emozionidanneggiate

Conobbi un ragazzo quasi un anno fa. Era diverso dagli altri, lui lo era per davvero. Era uno di quei ragazzi altruisti, uno di quei ragazzi che quando ti ama ti da il cuore. Lui era un ragazzo perfetto. Me ne innamorai perdutamente, era bello, un carattere magnifico, e non potevo chiedere di meglio dalla vita. Eravamo felici assieme, ci rendevamo felici a vicenda, lui aveva me ed io avevo lui. Questo ragazzo, pur essendo così si ritrovava a corto di amici. E per non rimanere solo decise di fare tutto quello che gli altri volevano per essere accettato. Lo cambiarono, lo fecero diventare uno stronzo, un'egoista, uno che cambiava ragazza ogni due per tre. Ma io l'ho amato, per otto mesi e continuo a farlo. Alla fine la nostra favoletta è finita male, era troppo bello per essere vero. Ma io quel ragazzo so che non è cambiato, che in fondo è ancora come lo avevo conosciuto. Lo vedo, tutti i giorni, diventa sempre più bello, e mi fa schifo vederlo fingere per essere accettato. Sapete, continuo a sperare ogni giorno che questa finzione finisca e che torniamo ad essere quelli di prima.

Con tutto ciò volevo dire che la società fa schifo e che quando ho trovato finalmente una persona che mi amava o ama per ciò che sono, lo hanno cambiato e portato via da me.

—  fatti realmente accaduti, putroppo

anonymous asked:

Mi manca

Ti manca? E cosa aspetti a dirglielo? Aspetti che si fidanzi e che dopo devi guardarlo/a da lontano sorridere felice con un'altra persona per poi fare post in cui dici che sei depressa/o perché ti manca? Tu ci devi provare, perché se non ci provi non sai mai come sarebbe andata a finire e se ci fosse stato un altro finale per voi. E se ti dice ‘no’ amen! Ci hai provato. Soffrirai è logico mai poi esci con gli amici, conosci gente nuova perché la vita è una sola e sarà pure che fa schifo 'sta cazzo di vita ma questa è la nostra adolescenza e c'è la dobbiamo godere porco cazzo! E non è vero che non cambia mai niente o che non ci vai mai niente bene perché se non cominciamo a cambiare la vita andrà sempre peggio.

E se inventassero una scuola dove potrebbero andarci solo i ragazzi/e di Tumblr?
Quella si che sarebbe la scuola migliore del mondo e che non vorresti mai che finisse.
E’ una specie di gioco. Serve quando hai lo schifo addosso, che proprio non c’è verso di togliertelo: allora ti rannicchi da qualche parte, chiudi gli occhi e inizi ad inventarti delle storie.
Ma lo devi fare bene. Con tutti i particolari.
E lo schifo poco a poco se ne va.
Poi torna, è ovvio, ma intanto, per un po’, l’hai fregato.
—  Alessandro Baricco