cerchie

Odi il tuo aspetto ma continui a guardarti o peggio, a fissarti. Continui a disprezzare quello che vedi. Non sarebbe più facile smettere di guardarti? Invece no, tu ti guardi, controlli sempre il tuo aspetto prima di uscire, cerchi di apparire carina. Poi esci. Ti guardi intorno e vedi tutte le altre ragazze con i loro corpi perfetti, pensi al tuo riflesso e vedi l'opposto.
Cosa daresti per vederti bella anche tu…
Lo so che sono un pò egocentrico se parlo di me, lasciami perdere se cerchi un’altra storia clichè, non sono un uomo vissuto ma sono un uomo che vive.. che si dimentica tutto ma si ricorda due rime. Io che mi fermo a sentire l’odore di un libro nuovo che poi non riesco a finire perché per tutto mi annoio, bon sono fatto per te, non sono fatto per loro, non sono fatto per viverti.. né per stare da solo.
Lui ha messo
Il caffè nella tazza
Lui ha messo
Il latte nel caffè
Lui ha messo
Lo zucchero nel caffellatte
Ha girato
Il cucchiaino
Ha bevuto il caffellatte
Ha posato la tazza
Senza parlarmi
S'è acceso
Una sigaretta
Ha fatto
Dei cerchi di fumo
Ha messo la cenere
Nel portacenere
Senza parlarmi
Senza guardarmi
S'è alzato
S'è messo
Sulla testa il cappello
S'è messo
L'impermeabile
Perché pioveva
E se n'è andato
Sotto la pioggia
Senza parlare
Senza guardarmi,
E io mi son presa
La testa fra le mani
E ho pianto.
—  Jacques Prévert, Prima Colazione
Lui ha messo

Il caffè nella tazza

Lui ha messo

Il latte nel caffè

Lui ha messo

Lo zucchero nel caffellatte

Ha girato

Il cucchiaino

Ha bevuto il caffellatte

Ha posato la tazza

Senza parlarmi

S'è acceso

Una sigaretta

Ha fatto

Dei cerchi di fumo

Ha messo la cenere

Nel portacenere

Senza parlarmi

Senza guardarmi

S'è alzato

S'è messo

Sulla testa il cappello

S'è messo

L'impermeabile

Perché pioveva 

E se n'è andato

Sotto la pioggia 

Senza parlare

Senza guardarmi, 

E io mi son presa 

La testa fra le mani 

E ho pianto.
—  Jacques Prévert, Prima Colazione

MY FIRST   #LIZARDCIRCLE  

Questa cerchia continene persone e pagine attive su G+ se vuoi interagire incontrare e conoscere meglio questo fantastico social aggiungila alle tue cerchie!!

Per far parte della prossima segui questi passi:
1) Aggiungi questa pagina alle tue cerchie
2) fai +1 su questo post
3) commenta e condividi questo post

This circl contains people active in G+ if you wont meet new people and page added people!!!

if you wont included in next circle:

1) incliude this page in your circle
2) pluss
3) comment and share this post

#circle   #circleshare   #cerchia   #cerchie   #cerchiecondivise   #cerchiacondivisa   #circlesharing  
thank you to:
+LAURA PEDRAZZINI 
+Jason Levy 
+Daniel Stock 
+Crazy Circles 
+Allan watson

https://plus.google.com/107407508353395760401/posts/AytuNnqed1N

Google+ per le aziende: ecco perché vale la pena investirci del tempo

Solo un altro social media?

A distanza di quasi due anni dall’avvio di Google+ sono in molti che ancora non ne capiscono l’utilità, specie se lo si confronta con Facebook. Chi ha investito tempo ed energia in Facebook, creandosi pazientemente un network di contatti e pagine aziendali con i fan non ha certo molta voglia di ricominciare tutto daccapo con Google+, che dopotutto non è altro che una sorta di fotocopia di Facebook in salsa Google.
Ma è davvero così?

No, non esattamente.

Ecco perché invece vale la pena investire del tempo in Google+

Google+ dispone di caratteristiche innovative che non trovano analoghi in Facebook o in altri social network. Funzioni come “cerchie”, “ritrovi” ed altre ancora, presenti nella struttura di questo social network, compensano ampiamente il minor grado di coinvolgimento ed interazione proprio dei suoi utenti.
Le aziende che usano Google+ inoltre possono avvalersi degli indiscutibili vantaggi derivanti da un’efficace search engine optimization.
Non cadete nell’errore di pensare che in fondo non ci sia granché da cercare e trovare su Google+; al contrario, se adesso non c’è molto è bene approfittarne prima che lo facciano i concorrenti.

Caratteristiche anagrafiche degli utenti di Google+

Di seguito è riportata parte di un'infografica realizzata da www.website-monitoring.com che fornisce informazioni importanti relative alle caratteristiche anagrafiche degli utenti di Google+ aggiornate al febbraio 2012. È importante notare che l’Italia risulta nella top ten degli utilizzatori di Google+. Interessante ai fine del marketing è anche la considerazione del fatto che molti degli utenti sono studenti.
L’infografica è disponibile per intero qui.



Informazioni in inglese su come utilizzare Wishpond su Google+ sono disponibili qui.