casaccio

Immagina di vedere un fiore.
Un fiore stupendo.
Lo vuoi cogliere, però pensi che sia ingiusto perché è davvero troppo bello.

Il suo unico difetto è proprio questo: quando una cosa troppo bella non la vuoi più perché non ti senti abbastanza per quella cosa,
il suo unico difetto è che non ti permette di essere alla sua altezza

—  Diariodituttaunavita

#Citazioni #praticare_azioni_positive #azioni #positività #messaggi_positivi #messaggi_di_speranza #speranza #lezioni #vita #lezioni_di_vita #praticate #gentilezza #a #casaccio #e #atti#di #bellezza #privi #di #senso #praticate_gentilezza_a_casaccio_e_atti_di_bellezza

Hounamentalitàdiversadallatua,maquestononvuoldirechetudebbadiredimechesonounapersonastrana.

Mi sono voltata di nuovo, la curiosità mi ha divorata. Non è cambiato nulla. Sembra che le persone mi stiano aspettando, che attendano il mio momento di debolezza per farmi tornare da loro. E’ arrivato, quindi l’ho scritto. Magari così facendo, mi fermo solo a guardare, senza fare passi. Un pò come quando guardo le stelle. Però resto a guardarle solo perchè so di non poter andare da loro. Fondamentalmente se potessi lo farei.

Ho letto una cosa. Un cosa bella. Ma anche brutta. Una persona che è arrivata in cima e non sa con chi condividere questa vittoria. Non è triste avere tutto e non avere nulla? Questa persona mi sta aspettando e mi chiama continuamente dalla sua cima. Però io la guardo e non le parlo, non la rassicuro. Le voglio bene. 

Sto usando un linguaggio strano, elementare. Mi sento piccola e impotente. I miei occhialoni mi coprono quasi tutto il viso e questa musica mi sta facendo pensare troppo.

Ho un libro in sospeso, da 2 anni, non mi decido a finirlo. Sarà perchè non voglio mettere la parola “fine”?

Mi manca la mamma, quella di 17 anni fa, quella di cui ho ricordi vaghi. Nella maggior parte dei casi l’ho immaginata. Però mi batte il cuore quando m’immagino tra le sue braccia e ancora oggi, quando si accorge che ho cambiato qualcosa, le sorrido come una cretina. E’ vero, spesso credo che sia stato crudele tutto quello che mi (ci) è successo, ma credo anche di essere, nella “disgrazia”, una persona, ragazza, bambina, figlia, sorella, pseudomamma fortunata.

Non voglio rileggere quel che ho scritto, mi annoio. Ora vorrei essere abbracciata, da chi non lo so (non è vero, sto mentendo, lo so). Da una persona che mi ha fatto ascoltare la musica che mi sta rimbombando nel cervello adesso. E’ una persona innamorata, non di me, ovviamente. Però mi piacerebbe un suo abbraccio con “Home” come sottofondo. Si vabbè, sto sognando. 

Nuove frontiere del fastidio al supermercato(e pensavo di averle viste tutte):

Supera la stronza che si fa un’ora di fila, e non pensa che magari può tirare fuori il portafoglio dalla sua borsa che da direttamente su Narnia, prima, piuttosto che far attendere un’altra mezz’ora chi c’è dietro mentre lo cerca, supera l’idiota che si porta le buste da casa e se le scorda in macchina, e ovviamente se ne ricorda solo finito il conto, e quindi ti costringe ad aspettare che vada a recuperarle in macchina, supera il lento patologico improvvisamente colpito da paresi, che per sollevare due fettine dal carrello al pass ti fa invecchiare, 

e si piazza direttamente al primo posto,

la schizzata che deve incastrare gli articoli sul pass a mo’ tetris, girandoli e combinandoli in modo da non lasciare libero neanche uno spazietto.

mademoiselleviola ha risposto al tuo post “mademoiselleviola ha risposto al tuo post “mademoiselleviola ha…”

hahaha, ma x davvero doran si mangera’ ellaria, diventera’ cannibale xche’ ormai e’ tutto a casaccio. poi guarda, se vogliamo parlare di misoginia, parliamo di come vengono scritte le sand snakes. son ridicole!

le sand snakes sono come show!stannis pour moi

non esistono

non accetto altre alternative XDDDDDD cioè no. stop. fine. nada. che mo che arrivano a KL con myrcella morta che succede vorrei sapè

#disolitosonointelligentecredetemi

Instagram ti odio.

Ho postato questa foto, no - notare che belli i miei capelli e i Marta sul palco -, e mi son messa a buttar giù un po’ di hashtag a casaccio.

Tra cui #hobaciatomagellano, perchè sono scema e la storia la sapete già, eccetera.

E la foto è stata scuoriciata sia dal profilo ufficiale del festival, sia da pernazza che dal profilo ufficiale della band, perchè le figure di merda non sono mai troppe.

Stavo pensando - su consiglio di mia sorella che è malvagia e che vuol far diventare #miasorellahabaciatomagellano un trend - di lanciare l’hashtag ‘non sono stupida lo so che magellano è il nome della band e non della persona è un po’ come se scrivessi ho abbracciato lo stato sociale dopo aver abbracciato carota lo so lo so vi prego non pensate che io sia stupida aiuto perchè tutte queste persone hanno visto questa foto’.

Uffa.

Un'altra mia pessima abitudine è quella di riguardare puntate di breaking bad assolutamente a casaccio quando non c'è niente in TV, così dopo rimango triste nostalgica e sconvolta per il resto del giorno

meritocrazia asked:

Mi piacerebbe comprendere il passaggio tra: avere la camera disordinata e l'essere ancora vergine?

ahaha oddio mi sono spiegata male, non ci avevo pensato minimamente che fosse una cosa ambigua! parlavo del segno zodiacale perchè oggi (per l’ennesima volta) mi è stato detto che do l’idea di una (del segno della) vergine -che tra l’altro adoro-, ma a me non sembra di esserlo, quindi ricapitolando: avevo scritto quel post completamente a casaccio e non c’entra niente la verginità!

pulizia

mettere in ordine mi tranquillizza.
è bello vedere che prima qualcosa era completamente sottosopra ed ora ha un'ordine preciso, quello che per te è perfetto, quello che hai deciso di dargli.
non sono una maniaca delle pulizie, semplicemente il disordine mi mette ansia. non riesco a pranzare se noto che in salotto c'è bisogno di passare la scopa, o non riesco a oziare davanti alla tv se intorno a me è tutto a casaccio. riordinare per me è rilassante, forse perché non sempre è possibile farlo con tutto, perciò quando si può mi sento più tranquilla. sembra così strano?