Ma io voglio solo te. Nessun altro.
Cosa me ne faccio degli altri? Gli altri non hanno ciò che hai tu. Voglio i tuoi baci, le tue carezze, il tuo sorriso.
Voglio che tu ti perda nei miei occhi. Nei miei abbracci.
Voglio che tu con me ti senta a casa.
Voglio che io diventi il tuo luogo, il tuo punto di riferimento.
Voglio il tuo profumo sulla mia pelle.
Voglio le tue carezze, quelle di nessun altro.
Voglio te, solo te. Io e te, tutta la vita.

“«Tu, Travis Maddox, sei sexy quando non fai lo stronzo», disse
con un sorriso da ubriaca che le deformò la bocca.
«Uh… grazie», risposi afferrandola meglio.
Mi accarezzò la guancia. «Sai cosa, signor Maddox?»
«Cosa, piccola?» Si fece seria. «In un’altra vita
potrei amarti.» La fissai per un istante scrutando nei suoi occhi appannati.Era sbronza, ma in quel momento non mi sembrò fuori luogo credere che fosse vero. «Io potrei amarti in questa.»
Lei piegò la testa e mi premette le labbra sull’angolo della bocca.
Voleva baciarmi, ma aveva sbagliato mira. Si scostò e lasciò
cadere la testa sulla mia spalla. Mi guardai attorno: chi era ancora
sobrio era rimasto di sasso di fronte alla scena.”

[ Il mio disastro sei tu ]