Ma sapete una cosa ? Il problema sono io. La colpa é solo mia, mia e basta. Sono io a credere determinate cose, io a cambiare umore per ogni piccolo dettaglio. A volte anche assurdi. Se le persone mi parlano in un certo modo, più affettuoso, io ci credo. Se si distaccano, se son più freddi, lo stesso. Se mi si viene data qualche attenzione in più, più di un abbraccio , della stessa persona, più di un bacio sulla fronte, sui capelli e mi guarda cantandola , io ci credo. Credo ai dettagli. Io mi affeziono. Io inizio a pensare ai piccoli gesti, di mattina , di pomeriggio, di sera. La colpa è solo mia,ci casco. La colpa é mia che so subito affezionarmi alle persone, nonostante sappia di sbatterci la testa. Nonostante sappia di farmi stare male.
Come quando avevo voglia di incontrarti anche per sbaglio
Per le strade di un paese che neanche conoscevo
Mi perdevo ed ero certo che ogni volta tanto, poi, ti ritrovavo
Come quella notte in cui mi hai detto, voglio andare via
Ho sbattuto questa porta ed ora basta e così sia
Un istante dopo ti eri persa e per le strade già io ti cercavo
—  Marco Mengoni - solo due satelliti