Sono chiuso dentro,
non voglio uscire

C'è troppo spazio tra me e me
— 

Giorgio Gaber (in foto la firma), estratto da “L’elastico”