cadentes

Passei a acreditar em signos. Eu pedi para uma moça ler a minha mão, implorei para que alguma estrela cadente atendesse ao meu pedido. Eu tinha recorrido a São Longuinho e prometi os três pulinhos. Buscando nos astros, nas estrelas, em superstição, qualquer coisa que pudesse me fazer acreditar que ficaríamos juntos.
—  Bianca Menezes.
A gente não ia dar certo, mesmo eu querendo com todas as minhas forças, cruzando todos os meus dedos, fazendo a cada estrela cadente o mesmo pedido de sempre, não tinha como. Já tentei, alias, já tentamos uma, duas, três vezes, e por incrível que pareça, nunca conseguimos.
—  Discursou.
COMPITI PER LE VACANZE

Leggere il testo “Il peso della farfalla” di Erri De Luca.
Vedere almeno un'alba al mare.
Fare almeno una camminata in montagna.
Arrampicarsi su di un albero.
Guardare un bel film, possibilmente in un cinema all'aperto.
Nuotare.
Ballare.
Correre.
Visitare un posto nuovo, mai visto prima, perdersi e ritrovarsi.
Sdraiarsi su di un prato e aspettare di vedere una stella cadente.
Esprimere un desiderio.
Mangiare un piatto nuovo, mai assaggiato prima.
Leggere almeno un articolo di quotidiano al giorno.
Ascoltare buona musica.
Prendere la metropolitana.
Imparare a fare una cosa mai fatta prima.
Respirare a pieni polmoni in mezzo ad un bosco.
Cantare.
Urlare.
Abbracciare un amico.
Cogliere un fiore.
Raccogliere conchiglie.
Scrivere.
Sottolineare.
Stendersi sull'erba e guardare il cielo per almeno 5 minuti.
Assaggiare le ciliegie.
Aiutare.
Disegnare.
Vedere una mostra.
Risolvere un indovinello.
Andare ad un concerto.
Andare in bicicletta.
Sognare.

-Professor Fabrizio Loffredo.

Prego di fare un applauso a quest uomo.

La notte di San Lorenzo..si sono qui, a guardare il cielo. Sperando di avvistare una veloce stella cadente..per esprimere un desiderio. Ma non credo che ci riuscirò. Il mio segreto è che mi manchi tremendamente, voglio che torni da me. Per favore, torna. Ti aspetto.
—  Mia.