blog fotografi

Cos’è che ci spinge a fotografare sempre sempre quello stesso paesaggio

      che bramiamo raggiungere dal treno verso casa
      che scorgiamo dal finestrino della macchina sfrecciando lontano
      che contempliamo a conclusione di una lunga e faticosa camminata…
      e che poi sospiriamo, quando lo vediamo, e sorridiamo commossi

Se non quella paura
- quel brivido leggero, senso di vuoto che percepiamo in un soffio -
che quella luce che lo illumina in quel modo così perfetto, un giorno si spenga

o peggio

che si spenga quella luce, scintilla nei nostri occhi, che riflette ogni volta emozioni diverse in quel paesaggio:

Quella paura, meravigliosa sensibilità, di perdere quella che definiamo
Meraviglia