ben convington

Caro Ben,
una volta ho sognato che ti perdevo. Eravamo sugli iceberg e non mi ricordo se eri tu che ti allontanavi da me o se ero io che mi allontanavo da te, ma mi ricordo che mi sono svegliata al tuo fianco. Eravamo nel cuore della notte e stava piovendo, come stasera, e sentivo che il tuo respiro mi calmava.
Era come se potessimo parlare senza parole.
Mi chiedo come e quando abbiamo imparato questo linguaggio segreto.
So solo che, a un certo punto, nel silenzio, ti ho sentito, e adesso che ti ho perduto sul serio uso inutili parole, mentre vorrei soltanto stare di nuovo vicino a te per farti sentire al sicuro, per aiutarti a dormire, per riportarti a me…
—  Felicity.