arcobaleniedaltonici

Un'altra giornata di pioggia incessante, come se per ogni 5 centesimi lanciato in un pozzo stesse cadendo una goccia. Piovono desideri mai realizzati. Interminabili, surreali sogni.
Infinita speranza, che piuttosto che morire ti divora - bastarda.
E allora guardami negli occhi e lasciami respirare il tuo profumo.
«sei come aria quando sono immersa nell'acqua»
Ti prego di abbracciami e di stringermi, talmente forte da incastrare la tue costole con le mie. Fisicamente indivisibili, casse toraciche che si completano.
E i cuori che danzano tra le macerie di un novembre talmente monotono da non voler passare.
Ma noi, felici.