antonello-da-messina

10

ci guardano, ci  osservano, qualcuno sorride ironico, qualche altro ci guarda con arroganza, o con fermezza. Se ci spostiamo il loro sguardo ci segue, ci controlla, ci interroga. Sono i ritratti eseguiti da Antonello da Messina, un punto importante della pittura italiana in cui l'abilità pittorica esalta quella psicologica del personaggio ritratto.  Chi era l'antico marinaio, un parente ? un amico ? chi era il vecchio che ci guarda con altergia e supponenza? chi il giovane dallo sguardo fermo e deciso? chi la ragazza che un semplice telo azzurro, appena aperto con ancora evidente il segno della piega, trasforma in una madonna, dallo sguardo sereno e profetico eppur benevolo e puro nella sua semplicità. L'uomo è uno scrigno dalle mille serrature e quanto vi trovi dentro cambia a seconda della serratura che usi, questo era forse il messaggio che Antonello ha lasciato in quelli sguardi che cambiano di personaggio in personaggio e che scrutano la nostra anima interrogandosi anche loro su di noi.

they are watching us, they are observing us, someone smiles ironically, a few more looks at us with arrogance, or firmly. If we move, their eyes following us, controls us, makes us wonder. They are the portraits done by Antonello da Messina, an important point of Italian painting in which the pictorial ability enhances the psychological portrait of the character. Who was the old sailor, a relative? a friend ? Who was the old man who looks at us with  arrogance? who the young man with the firm and determined look? Who the girl that a simple blue tarp, (just opened with still evident sign of the fold), that became a madonna, from serene and prophetic vision and yet benevolent and pure in its simplicity. The man is a treasure trove of a thousand locks and what we can find inside changes depending on the lock you use, this was perhaps the message that Antonello left in those eyes that change from character to character and have been surveying our soul even questioning about us.