antigas mask

gas mask

Silver gelatin photograph taken in 1941. From the Argus Newspaper Collection of Photographs, State Library of Victoria. (1941 circa).

La guerra chimica è un tipo di guerra non convenzionale ove s'impiega una tipologia di armi di distruzione di massa sia a scopo tattico, che strategico. Questa categoria comprende la guerra chimica vera e propria e la guerra tossicologica (che utilizza prevalentemente veleni di origine biologica).

Armi chimiche furono usate durante la prima guerra mondiale; agenti chimici furono occasionalmente utilizzati per sottomettere le popolazioni e reprimere le ribellioni durante le guerre coloniali; durante la seconda guerra mondiale vennero utilizzati anche armamenti battereologici; durante la guerra fredda sia il governo sovietico che quelli occidentali investirono ingenti quantità di risorse nello sviluppo di armi chimiche e batteriologiche. Durante gli anni sessanta, gli Stati Uniti studiarono l'uso di agenti anticolinergici e induttori del delirio. Uno di questi agenti era conosciuto come arma con il nome BZ e fu utilizzato in via sperimentale durante la guerra del Vietnam. Nella guerra Iran-Iraq (1980) l'Iraq utilizzò iprite e tabun tramite bombe lanciate da aeroplani.