Io sono qui, anche quando tu non mi vedi.

Sai in quell'angolino di camera tua, quello a sinistra del tuo letto, quello dove da poco hai messo quel mobile con le candele sopra, 

in quell'angolino che ti fa venire i brividi ogni volta che per aprire la finestra ci passi vicino…

Io sono qui e ti guardo..

Ti guardo quando torni dal lavoro e butti le chiavi sul mobile togli la cintura e le scarpe..

Ti guardo quando stanco ti butti sul letto ancora disfatto e prendi il cuscino portandolo al volto, lo annusi e mi chiedo perchè?

Che odore cerchi in quel cuscino?

Ti guardo quando ti rialzi e accendi la musica, quella soft, fatta di fiati e ritmi caldi, alzi il volume ma, solo un pò, e vai sotto la doccia, per lavare via l'amarezza e anche la stanchezza..

Io sono qui anche quando non mi vedi, ti ho visto sai…

Mi sono persa nei tuoi occhi color nocciola, tanto profondi da far annegare chi non riesce a nuotare in un sogno..

Mi sono persa nei miei inattesi pensieri sognanti fatti di pelle e sospiri, di pizzichi sul viso e sul collo per la tua barba, fatti di battiti cardiaci fuori posto, ovunque, in gola, allo stomaco, sul collo, e in ogni vena che attraversa il mio corpo, quel battito del mio cuore che segue il ritmo del tuo soul..

Mi sono persa tra i tuoi sogni che traboccando dal tuo cuore, in una sera di luna piena, si sono a me mostrati, sogni di abbracci nudi, di camminate lungo un muro, di passeggiate in riva al mare in tempesta, sogni di una mano che stringa la tua e non la lasci mai, nemmeno quando hai voglia di scappare, nemmeno quando il buio oscura la luce dell'amore, nemmeno quando per difesa dalla vita diventi riccio e a starti vicino ci si fa male..

Io sono qui anche quando tu non mi vedi..

E ti “vedo” dormire, risaltare nel sonno, ti vedo camminare sotto la pioggia, ti vedo cantare Britti in macchina, io ti vedo mentre tu allo specchio non ti guardi e nei tuoi pensieri ti perdi, io ti vedo e ti sento dentro, piccino e prezioso come un germoglio con sole due foglioline, come una coccinella su una distesa di margherite, come la fiamma di una candela vicino al camino delle mie emozioni, perchè io sono con te anche quando non ci sono, perchè tu abiti dentro di me e vorrei tanto aprire la porta del tuo cuore e abitare io dentro di te..

Perchè io ti sento anche quando non ci sei..

❤️

©Angela Missud

anonymous asked:

Hello there! I have not quite figured out how the Zarenbourg is amplified to the audience? Is it a DI into the soundboard? It almost looks wireless!

The Waldorf Zarenbourg is DI to the soundboard. In the photo below from the 2018 tour, you can see that the Zarenbourg’s stereo outs are connected to BSS Audio AR-133 direct boxes. It’s also wired for power, sustain pedal, and USB-MIDI (connected to Nigel’s computer).

The box on top of the Zarenbourg is a Native Instruments Traktor Kontrol F1, which gives Thom the ability to control loops or parameters on Nigel’s computer, but he has yet to be seen using it.

Nearly all of Thom and Nigel’s setup for this tour goes directly to the soundboard. Only vocals, the Vox AC30, and the Ampeg cabinet are mic’d.

The Zarenbourg’s back panel can be seen in this photo from a performance of A Brain In A Bottle in Milan on May 29, 2018. The pair of BSS Audio AR-133 direct boxes can be seen on the floor to the left of the keyboard. Photo by Francesco Prandoni (flickr).

This photo, from the performance at Cologne on July 2, 2019, confirms that Thom is using the same wiring setup for the current tour. Photo by Andre (flickr).

Voleva uccidersi. Pensieri impulsivi di suicidio le si presentarono rapidi e con forza, allontanando e spingendo via ogni altra idea, intrappolandola per giorni in un angolo oscuro e disperato.
—  Perdersi - Lisa Genova