angusti

7

checkpoint: Surface of Mars, photographed by Mars Express, 11th August 2007.

From about 71°S 285°E to 81°S 277°E; approximately 600 km long and 57 km wide.

At top left, the edge of Schmidt Crater is visible on the northeast edge of Aonia Terra; below, the terrain is cut into by the Cavus Angusti; the brown area is the Planum Angustum; ridged by the Australe Scopuli that surround the south pole.

Composite of visible light images; colours are not naturalistic.

Image credit: ESA. Composite: AgeOfDestruction.

R.E.M

Mientras escuchaba los pasos de alguien (tal vez mi madre o mi hermana) acercándose y abriendo la puerta de la habitación contigua a la mía, solo pensaba en gritar auxilio, lo intente varias veces pero cada vez era mas débil el sonido de mi voz , sentí que estaba balbuceando pero no salia ni un gemido de mi boca, no tenia aliento, no podía respirar mas.

Yo me encontraba en la cocina tenia medio cuerpo dormido, estaba paralizado y recostado sobre el lavado, por alguna extraña razón sentí que me halaban hacia un costado por el brazo izquierdo y cuando me di cuenta estaba tirado en el suelo en posición fetal, apenas podía sentir como los dedos de mis manos se retorcían y sentía ese extraño cosquilleo y la angustia de que no me escuchasen.

Recuerdo tener puesto un saco negro y ver todo en escala de grises, en ese momento solo pude pensar ¿Esto es todo, así acabara? vi una pared que tenia en frente y solo pensé en imaginar cosas que me hicieran sentir bien o que me gustaran como lineas, formas y figuras.

De fondo sonaba esta canción https://www.youtube.com/watch?v=GFFm92XR-kE y yo solo podía pensar que eso seria todo, que me iría sin que nadie se diera cuenta.

6: 40 am aproximadamente

ANGUSTIA

Hoy, una angustiosa noche,En la cual el cielo llorando Vino a mi puerta preguntando Por qué te seguía amando. Yo pensativo, le dije susurrando;- Es que aún no la he olvidado Y él me respondió- Pero si ella de ti se apartó Y ahora me dices que te amó,Ella no recuerda lo que le dijisteAunque estuviste con ella hasta en los momentos más tristes.Ella… - ¡Detente! Sí, yo sé que ella es así ahora en el presente,Y que nunca será como es en mi mente. - ¿Y por qué no ves las cosas de frente?Preguntó insistente.- Porque no quiero perder la ilusiónDe que algún día me ganaré su corazón,Aunque con ello pierda la razón. Entonces el cielo dando un fuerte estruendo dijo;- No puedo creer que tu serSea dominado por una mujer. Al momento se retiró y la paz volvió a aquella noche.Yo, me quedé en mi lechoPensando, que lo que dice puede estarrecuerdn hecho. Más la sigo amando,Esté lloviendo o esté estrellado.Pero yo sigo pensandoQue algún día ella llegará diciendo;“Te Amo”

desapegamos asked:

pode me dar uma palavra? preciso mt, q Deus continue te abençoando =]

Olá, posso!

“O justo é libertado da angústia, e o ímpio fica em seu lugar.” - Pv 11:8

Nós, filhos de Deus, não ficamos para sempre chorando ou atribulados, na verdade isso nunca irá acontecer. Pois, os que seguem a Cristo são tem o Seu amor e Sua alegria no coração e embora por uma determinada situação a tristeza venha não ficamos para sempre assim. Porque podemos ficar angustiados, mas não somos tristes porquanto temos um Deus de alegria e de força. É só se lembrar da glória que virá, daquele Grande Dia que o Senhor tem reservado para manifestação do Seu poder; se agarre às promessas. E também Jesus mesmo fala que a nossa alegria ninguém tirará de nós e se formos fieis a Ele sempre provaremos dela. Por isso, não se angustie e se sua luta está doendo saiba que é um processo para te fazer mais capacitada. Ora, a nossa capacidade vem de Deus e através das tribulações ganhamos mais força e mais experiência para poder ajudar aquele que está passando pela mesma situação. O Senhor quer te capacitar e vai te libertar dessa angústia; mas, para isso é preciso ter fé. Creia de coração NEle porque como está escrito: O justo será libertado da angústia, ou seja, aqueles que permanecem na presença de Deus e escutam a Sua voz. E, quanto ao ímpio, fica sem paz porque não confia no Deus de Israel e procura a paz em outro lugar. Por essa razão, permaneça fiel e entenda que a dor não é para sempre, aprenda a ver além do horizonte e da dor. Deus quer te ensinar que apesar da luta, Ele sempre dá um novo dia para que você tenha uma nova chance de se aproximar DEle e seguir os Seus caminhos. E se ainda não entendeu os planos do Senhor não pergunte, mas diga: Eis-me aqui para que a vontade do Pai que estás no céu seja feita em sua vida. Fica na paz e desculpe a demora!

“Assim também vós agora, na verdade, tendes tristeza; mas outra vez vos verei, e o vosso coração se alegrará, e a vossa alegria ninguém vo-la tirará. E naquele dia nada Me perguntareis. Na verdade, na verdade vos digo que tudo quanto pedirdes a meu Pai, em Meu nome, Ele vo-lo há de dar.”Jo 16:22,23

justme-avellana asked:

No Lupita, Louis es el idiota por no cuestionar los 25000 dolares, bc en serio??? Si nunca ofrecen más de 1000 y de pronto esto no es raro? Y luego aceptar antes de una cosa tan importante para su vida?? Tal vez yo sea más como Harry porque nunca puse nada por encima de la escuela aunque me lo propuse, mi lado perfeccionista ante todo (mentira una vez puse a 1d por encima de mis clases). Es que no puedo entenderlo, no puedo, David es mezquino, pero Louis fue tonto, perdón sigo molesta.

No te angusties nena, yo estoy en las mismas, pero mi aversion por David me gana y nada mas quiero insultarlo a él y solo a él…


Mañana subo el capitulo final, espero te guste :)

Cuídate mucho ok y gracias por comentar 

<3 <3 xxx

Con sus buenísimos días … Que la paz de Dios llegue a todos sus corazones en este Sábado maravilloso… No Sufras , no te preocupes , no llores , no te angusties … Solo vive , se feliz , sonríe , ama , crece y valora a cada ser maravilloso que llegue a tu vida… Feliz Sábado!!! Muack 💋 by osmaryhidalgo http://ift.tt/1SDIU3w

Solo quería contarles que ya van casi dos días sin comer excepto por algunas galletitas y un chicle. Decidí hacerlo porque hacia varios días que venia comiendo mucho y odio verme tan asquerosamente mal frente al espejo. Tengo un poco de hambre de a ratos pero tomo agua y se me pasa un poco mas. Mi mamá me dijo que tengo que comer ya que se dio cuenta de que no almorcé y tampoco cene ayer y hoy no volví a almorzar pero voy a ver como hago para escaparme de la cena hoy…
Decidí hacer esto porque hace un par de noches me vi horrendamente obesa y me angustie mucho mucho. Sigo haciendo ejercicio pero solo con eso no alcanza. Cuesta no comer y tener un poco de acidez y esas cosas pero se que cuando sea delgada lo voy a disfrutar 😊😊😊

No te angusties, las mejores personas llegan en el momento mas inesperado, al parecer así le gusta trabajar al destino
—  Yago-chan
Mattarella: Ue in affanno, serve coraggio e saggezza
Roma, 30 lug. (askanews) - “L'Europa è in affanno stretta tra populismi e angusti egoismi serve coraggio e saggezza”. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la cerimonia del Ventaglio al Quirinale.
“Dobbiamo promuovere una nuova governance per affiancare alle regole comuni istituzioni comuni adeguate e democratiche e non limitarci alla Bce”, ha aggiunto il capo dello Stato perchè “non possiamo nasconderci un'affievolimento dei sentimenti di solidarietà nell'Unione”.

Antenna Sicilia chiude.

Non sembra possibile che nell’era della comunicazione, dei mass media, degli spettacoli leggeri, l’emitente più importante della Sicilia debba chiudere i battenti. Eppure è così.
Antenna Sicilia con altre televisioni importanti isolane, pensiamo a RTP, a TRM e altre ancora, ha rappresentato un importante mezzo di approfondimento delle notizie locali, ma anche di promozione delle varie realtà siciliane, economiche, sociali, sportive.
L’emittente catanese poi, grazie anche ad uno staff di primordine, era riuscita a valicare gli angusti spazi del territorio provinciale per diventare la “televisione nazionale” siciliana.
Adesso, malinconicamente, tutto sembra dover finire.
Nonostante quasi mai abbiamo condiviso la linea editoriale dell’emittente, troppo legata ai poteri dell’isola per incontrare il nostro gradimento e l’informazione proposta per quanto articolata era palesemente di parte e non lasciava nessuna possibilità di comunicazione a chi non era allineato con il Sistema, motivo percui, nonostante diverse volte abbiamo provato a mandare informazioni sull’attività del Movimento, mai siamo stati ospiti negli spazi giornalistici dell’emittente, nonostante ciò, dicevamo, siamo veramente contrariati da questa eventualità.
Quando ciò avviene, quando un mezzo d’“informazione” chiude, si pensa sempre a chi nei palinsesti ha un ruolo di primo piano. Nella fattispecie si pensa subito a Salvo La Rosa, magari a qualche comico che ci allietava nello spettacolo da lui diretto, magari si pensa ai giornalisti che all’ora di pranzo ci snocciolano notizie più o meno confacenti con la sacralità del momento ma, comunque, necessarie per avere contezza di quanto succede nella nostra isola.
Cronaca nera, cronaca rosa, sportiva e cronaca politca, uniti allo show per eccellenza dell’emittente, “Insieme”, sono i piatti forti del palinsesto di Antenna Sicilia.
E’ quindi normale che vengano in mente loro per primi. Eppure c’è altro.
Oltre ai soliti noti ci sono decine, centinaia di persone che lavorano in e per conto dell’emittente.
I registi, i cameramen, gli scenografi, i coreografi, gli elettricisti, la Sicurezza e poi ancora fonici, parrucchieri e truccatori, sarte, pubblicisti e tanti altri ancora. Un mondo di “lavoro” che si disperde e che da domani troverà ancora più difficile coniugare il pranzo con la cena.
A loro, a questi ultimi, prima che ai volti noti, va il nostro pensiero in questa triste vicenda che riguarda l’emittente siciliana.
Loro che, lontano dagli sfavillanti luccichii delle luci dei palchi e delle sale di registrazione, lavorano per un semplice stipendio, faticosamente guadagnato.
Non vogliamo, in questa sede, analizzare i motivi che hanno portato un gruppo editoriale tra i più quotati nel meridione d’Italia a trovarsi in queste situazioni. Ci saranno tempi e luoghi e ognuno dovrà rispondere del loro operato.Per adesso vogliamo, da queste colonne, esprimere la nostra incondizionata solidarietà alle maestranze in primis e, quindi, a tutti i lavoratori dell’emittente e dell’indotto.
L’augurio è che si attivino forze sane per riavviare al più presto una delle realtà più importanti nel panorama della comunicazione del meridione d’Italia.
Non chiediamo, come altri fanno, l’intervento ancora una volta dell’assistenzialismo di Stato. Chiediamo che l’imprenditoria catanese, che ne ha la forza economica, scommetta su un progetto di rilancio di questa realtà, garantendo informazione libera e lavoro in una terra dove drammaticamente manca sia l’uno sia l’altro.

Mario Settineri
Segretario regionale MSFT

4 Entonces David y la gente que con él estaba alzaron su voz y lloraron, hasta que les faltaron las fuerzas para llorar.

5 Las dos mujeres de David, Ahinoam jezreelita y Abigail la que fue mujer de Nabal el de Carmel, también eran cautivas.

6 Y David se angustió mucho, porque el pueblo hablaba de apedrearlo, pues todo el pueblo estaba en amargura de alma, cada uno por sus hijos y por sus hijas; mas David se fortaleció en Jehová su Dios.

—  1 Samuel 30:4-6

En las dificultades

muestra tu ánimo (fuerte) 

decidido y valiente.

Igualmente,

ten la sensatez de replegar velas

cuando las hinche un viento

demasiado favorable

________

Rebus angustis

animosus atque fortis appare;

sapienter idem

contrahes vento nimium

secundo turgida vela.

[fragmento: Oda 2.10]  —Horacio

Circo, pinguini in frigo e pellicani maltrattati: sequestrati

Un nuovo caso di animali maltrattati al circo: per la precisione, si tratta di pinguini e pellicani che, lo scorso venerdì, sono stati sequestrati al circo Colber dalla Asl Veterinaria di competenza. I pinguini, infatti, erano tenuti nei frigoriferi (dai quali uscivano solo per esibirsi) a temperature molto al di sopra del loro livello di sopportazione. I pellicani, invece, erano costretti alla prigionia in spazi angusti

Fortunatamente l'intervento delle associazioni animaliste e della Asl di Alessandria ha permesso agli operatori veterinari, che hanno trovato gli animali in situazione di estrema sofferenza, di trasferirli in una struttura in grado di accoglierli adeguatamente. “Il circo Colber era già da tempo nel mirino degli animalisti - si legge in una nota Lav (la Lega AntiVivisezione) - perché sospettato di maltrattamenti. Subito dopo l'attendamento di giovedì 23 luglio, a Casalnoceto in provincia di Alessandria, è stato fatto oggetto di segnalazione congiunta da parte di Bianca Poluzzi di Leal Tortona e dalla sezione Lav di Alessandria, alla Asl Veterinaria di competenza”.

Leggi anche: Avellino, stop alle sospensioni delle patenti anche se si guida in stato di ebbrezza

Gianmarco Prampolini, presidente di Leal (la Lega AntiVivisezionista), ha affermato: “I pinguini sono animali sociali che vivono in grandi gruppi nell'Antartide e abituati a freddi estremi e spazi infiniti, è una vergogna che questi esemplari siano stati trovati in un frigorifero e fatti uscire solo per esibirsi a temperature equatoriali. Anche i pellicani, uccelli bellissimi e gregari, forti volatori erano costretti alla prigionia in spazi angusti. Leal ha denunciato i circensi per maltrattamento di animali e si costituirà parte civile, seguirà inoltre i pinguini e i pellicani fino a che sarà garantita loro una sistemazione definitiva e adatta alle loro necessità e benessere”.

Sono purtroppo rimasti nel circo alcuni serpenti e un canguro, costretto a esibirsi durante gli spettacoli percorrendo la pista legato con delle briglie. Sabato scorso, dunque, Leal e Lav hanno organizzato una protesta davanti al Circo per ricordare che gli animali vanno rispettati e che non si possono costringere a prigionia, esibizioni forzate o a “esercizi discutibili” che mai farebbero in natura.


A proposito di animali maltrattati, non dimentichiamoci di quelli abbandonati, l'altra faccia dell'estate… Guarda il video! 

Senato, interrogazioni seduta 28 luglio: Gasparri -3-

Roma, 30 lug. (askanews) - Considerato che:
il presidio, progettato per la sola utenza del Tribunale di Castrovillari, è del tutto insufficiente ad ospitare sia il materiale giudiziario (fascicoli, reperti, atti, archivio, eccetera) sia il personale provenienti da Rossano (in violazione della normativa sulla sicurezza nel posto di lavoro poiché gli spazi lavorativi non vengono rispettati);
il personale di cancelleria condivide spazi angusti e postazioni compresse; i magistrati sono costretti a condividere la medesima aula per lo svolgimento contemporaneo di più udienze ovvero attendere l'esaurimento di una prima udienza per poi iniziarne un'altra con orari e tempi non prevedibili e indefiniti;
l'ufficio UNEP (notifiche) è allocato in una struttura inagibile e dichiarata inidonea dall'Agenzia della sanità pubblica competente nei mesi scorsi, sita nel centro abitato a circa 4 chilometri dal Tribunale ed il personale proveniente da Rossano (16 unità) è costretto a turnazioni a Castrovillari stazionando per il resto della settimana nei locali di Rossano e, privati di ogni collegamento informatico, costretti allo svolgimento manuale del carico e scarico degli atti;(Segue)

Todo lo que por ti sentía se fue secando, lo fui barriendo, lo fui quemando; me lo fumé en veintitrés tardes, cerca del mar, con la arena en mi mente y los pies en la luna, café en los labios y sal en mis dedos.
Ya no extraño amarte como antes lo hacía, quizás porque alguien más llegó al alma mía. Pero, Frida, no te angusties, que si no me hubieras jodido como lo hiciste, simplemente yo no sería.
—  Malaci

Desperte angustiá porque no tengo entrada para the maine ctm, y si no quedan wn, me muero de pena en agosto.
Cnshetmre 😖

cxndylops said: cielo, no te deprimas :c algunas veces el bajón es inevitable pero yo puedo decirte, con total seguridad, que eres una roler buenísima y a todos nos encanta la efusividad y la emoción que pones en tus convos, so, tómate un tiempecito de relax y no te angusties por eso <3

a parte también es por cosa fuera y cuando vengo aquí pues me desahogo un poco roleando y eso, pero siento como que no lo hago lo suficientemente bien y lo intento con todas mis ganas pero idk

Mattarella: di fronte a forze disordine cambia missione Paese -3-

Roma, 27 lug. (askanews) - Sessanta anni fa, nel 1955, ha ricordato Mattarella, l'Italia veniva ammessa alle Nazioni Unite, consolidando quella “vocazione alla pace e al multilateralismo iscritta nella Costituzione repubblicana. Oggi questa vocazione si conferma con la candidatura dell'Italia a un seggio non permanente del Consiglio di Sicurezza per il biennio 2017-2018”.
In particolare, ha detto, è nella nuova Europa che l'Italia ha trovato l'affermazione della sua autentica sovranità: “Un approdo sicuro ma soprattutto un luogo da cui ripartire per affrontare insieme, come europei, le sfide globali”.
Negli anni della Repubblica l'Italia “non si è mostrata prigioniera di angusti e malintesi interessi particolari” ma, ha rilevato Mattarella, “ha agito in coerenza” con le scelte poste alla base della propria politica estera, sulle linee della quale “registriamo positivamente una ampia base di consenso parlamentare. Siamo un Paese impegnato nel rispetto dei diritti umani e nella ricerca della pace, della stabilità, della sicurezza, dello sviluppo economico e sociale, come dimostra anche la nostra partecipazione alle principali missioni internazionali: nei Balcani, in Libano o in Afghanistan”.
Per il presidente della Repubblica, “ancora oggi la capacità di dialogo e cooperazione - sul piano bilaterale, in ambito UE, ONU e NATO - è il motore della nostra politica estera e della nostra presenza negli organismi sovranazionali”.
Mattarella ha poi toccato il tema dell'accordo sul nucleare iraniano. Dopo aver ringraziato Federica Mogherini - che nel suo ruolo di Alto Rappresentante dell'Unione per gli Affari esteri e la politica di sicurezza “è stata partecipe attiva dell'accordo di Vienna” - ha parlato di “storica intesa”. “Noi - ha aggiunto - continueremo a impegnarci, e chiederemo di farlo a tutti i principali attori, affinché le intese siano ulteriormente implementate e il processo di distensione produca effetti positivi nell'intero Medio Oriente. Si deve, sollecitamente - ha ribadito - rimettere in agenda il tema cruciale del riconoscimento pieno e non reversibile del diritto alla sicurezza di Israele e del diritto all'esistenza dello Stato palestinese”.