andonio

Colgo il qui presente messaggio per chiedere delucidazioni in merito ad una mia scelta di vita che non so più ora come ora, con quaranta gradi di sera e cinquanta di mattina, la sua validità. 
Il tema da oggi affrontato in questo attesissimo dibattito riguarda l’università. 
A voi lascio lo spazio per chiarire questo sottile filo che lega una persona indissolubilmente con un libro che finito e dato l’esame non rivedrai mai più, libro che per finirlo devi invitarlo anche a cena fuori con te e offrirgli un mazzo di rose rosse. 
A che pro tutto questo? 
Davanti a me avevo mille altre scelte e occasioni:
-potevo diventare un membro attivo nella Dark Polo Gang (chi pensa di no è un bufu di merda e si ritroverà preso a mazzettate sotto i denti)
-potevo fare lo you tuber o il fashion blogger
-potevo creare un personaggio idiota che lanciava un tormentone con una sola frase, fare successo, arrivare a fare anche una canzone a soli dieci anni (vedi “Saluda Andonio”).
-Potevo fare l’esorcista
-Potevo vendere gioie non mie
-Potevo lucidare le scarpe
-Potevo vivere nel bosco, cacciando a bisogno. 
-Potevo ingravidare una ricca
-Fare il porno attore

Potevo famme li stracazzi mia insomma prima di partorì sta bella idea dell’università.

fireteasims  asked:

Hi! Answer this question with five things that make you happy, and then send it to the last 10 people in your notes!

That’s hard v.v
1. Gentodigiotto
2. Despacito
3. Anawanawei
4. Saluta andonio
5. NOT reading silent hill shit at 2am

La situazione riassunta è questa:

Giorno 1: dico di prendere i ventilatori giù al garage perché la notte non si dorme
Giorno 2: ripeto la richiesta, forse non mi hanno sentito visto che ancora non l’hanno fatto e si muore di caldo
Giorno 3: vedi giorno 2 + mie bestemmie varie
Giorno 4: prendono i ventilatori giù e funzionano tutti tranne il mio
Giorno 5: comprano un ventilatore nuovo ma è troppo grande per poggiarlo sullo sgabello dove lo mettevo sempre e quindi niende. Saluda Andonio.